SERIE A2: Rinviata la sfida tra E-Work e Selargius

La partita tra E-Work Faenza e Techfind Selargius è stata rimandata a data da destinarsi a causa di una positività al Covid-19 riscontrata all’interno del gruppo squadra bianconero.

La gara, valida per la tredicesima giornata del girone d’andata, era originariamente prevista martedì 5 gennaio alle ore 18 al Bubani.

Nei prossimi giorni verrà ufficializzata la data per il recupero.

SERIE A2: l’E-Work regola il CUS e riaggancia la vetta

EWORK FAENZA – CUS CAGLIARI 71-36 (19-4, 16-5, 19-13, 17-14)

Terzo successo consecutivo per l’E-Work, che supera nettamente il Cus Cagliari al Bubani e sale a quota 18 in classifica. Le sarde su presentano ancora prive di Striulli, mentre per Faenza assenti Franceschini (stagione finita per lei), Brunelli e Caccoli.

Polveri bagnate nei primi 4 minuti di gara, con entrambe le squadre che prediligono i ritmi alti, ma sono molto imprecise al tiro. Faenza trovi i primi punti della serata con Vente che, insieme a Morsiani, è una delle protagoniste dei 10 minuti iniziali. Cagliari non segna praticamente mai, se non grazie ad una penetrazione di Puggioni. Il primo quarto si chiude sul 19-4.

Seconda frazione che prosegue sulla falsariga della prima: Vente si conferma in ottima forma, con un paio di recupero difensivi ed alcuni canestri importanti. Buona la prova in regia di Rachele Porcu, che sale in doppia cifra con una tripla frontale sullo scadere dei 24”. Rotazioni allargate per Sguaizer, che ritrova finalmente anche Serena Soglia (al rientro dopo lo stop per la positività al Covid) e lascia minuti importanti anche alla giovanissima Cappellotto. All’intervallo E-Work avanti 35-9.

Nel terzo quarto Cagliari trova un po’ di ritmo offensivo, grazie soprattutto a Caldaro e Ljubenovic, che permettono alle sarde di superare la doppia cifra per punti segnati. L’E-Work continua a macinare gioco senza mollare le redini del match, con la solita Vente che diventa la miglior realizzatrice di serata. Il parziale del terzo periodo dice 19-13 Faenza.

Gli ultimi 10 minuti servono soltanto a definire quello che sarà il risultato finale. Meschi segna che triple in fila, seguita a ruota dai 2 liberi di Cappellotto, con le bianconere che mandano così a referto tutte le giocatrici scese in campo. Il risultato finale è  71-36.

Prossimo appuntamento martedì 5 gennaio ore 18 con Selargius al Bubani.

Tabellino Faenza: Franceschelli 6, Schwienbacher 5, Morsiani 15, Vente 17, Porcu 10, Ballardini 5, Soglia 2, Meschi 9, Cappellotto 2, Brunelli N.E.

Tabellino Cus: Raiola, Puggioni 4, Caldaro 8, Nicola 2, Prosperi 7, Ljubenovic 6, Serra 2, Saias N.E., Petrova 4, Madeddu 3

SERIE A2: una solida E-Work sbanca il PalaMariotti dopo 40’ di grande intensità

C.A. LA SPEZIA – EWORK FAENZA 52-60 (14-15, 12-15, 19-13, 7-17)

Coach Sguaizer parte con Porcu, Schwienbacher, Franceschelli, Morsiani e Vente in quintetto. La numero 0 segna i primi due punti della partita, mentre Spezia risponde dalla lunetta con Hernandez. Si accende Packovski, che firma 6 punti in fila per il 10-4 delle padrone di casa. La playmaker croata sale ben presto in doppia cifra, ma l’ingresso di Ballardini scuote l’attacco E-Work, che con con un contro-break di 4-11 chiude la prima frazione sul 14-15.

Due triple in fila di Sarni riportano avanti La Spezia (20-15), Faenza replica con la coppia Vente-Porcu ed impatta nel punteggio. Il parziale delle faentine si allarga (0-11) e la squadra di coach Sguaizer tocca il +6 con il canestro di Morsiani a metà quarto. Le padrone di casa si aggrappano alle giocate di Sarni, che spalle a canestro si fa valere e permette alle compagne di chiudere all’intervallo sul 26-30.

Ad inizio ripresa entra in partita anche Templari, che segna 4 punti in fila riportando a contatto La Spezia. Morsiani e Vente sbloccano di nuovo l’E-Work nella metà campo offensiva, col punteggio che rimane in grande equilibrio, senza strappi da una parte o dall’altra. I liberi finali di Sarni permettono alla squadra di Corsolini di tenere il naso avanti dopo 30 minuti di gioco (45-43).

Si segna col contagocce nella prima metà dell’ultimo periodo, ma Faenza reagisce dopo un brutto finale di terzo quarto, firmando un 5-0 che la riporta avanti nel punteggio (45-48). La tripla del +3 vale anche la doppia cifra per Franceschelli. Un antisportivo sanzionato a Porcu permette alle liguri di riavvicinarsi, ma la bomba di Meschi ristabilisce immediatamente le distanze (47-53). È ancora la numero 15 a punire le padrone di casa da oltre l’arco e a far allungare l’E-Work. La Spezia non segna praticamente più e i liberi di Ballardini chiudono il match sul 52-60.

Tabellino Spezia: Packovski 10, Templari 7, Hernandez 13, Linguaglossa 2, Sarni 17, Moretti N.E., Tosi, Mori, Della Margherita N.E., Giuseppone 3, Guerrieri N.E., Amadei N.E.

Tabellino Faenza: Franceschelli 10, Schwienbacher 4, Morsiani 13, Vente 11, Porcu 5, Ballardini 9, Caccoli, Meschi 8, Brunelli N.E., Cappellotto N.E.

SERIE A2: UNA E-WORK MAI DOMA SFIORA LA RIMONTA, MA E’ CREMA AD ANDARE IN FINALE!

E-WORK FAENZA – PARKING GRAF CREMA 53-60 (9-13, 14-24, 18-12, 12-11)

Si ferma in semifinale la corsa delle nostre ragazze nella Coppa Italia di Moncalieri. Nonostante le assenze di Ballardini e Morsiani le bianconere lottano fino all’ultimo contro Crema, recuperando anche 15 lunghezze di divario. Non bastano i 17 di Schwienbacher e i 20 rimbalzi in coppia di Soglia e Vente.

Quintetto Faenza: Francheschelli, Schwienbacher, Brunelli, Soglia, Vente

Quintetto Crema: Melchiori, Caccialanza, Rizzi, Pappalardo, Nori

La tripla di Caccialanza rompe l’equilibrio, dopo due minuti iniziali conditi da tanti errori su entrambi i lati del campo. Soglia in post basso segna i primi due punti per l’E-Work, seguiti da una magia di Schwienbacher, che firma il 5-3 bianconero. Crema si affida al tiro dalla lunga distanza ed alla fisicità della rientrante Nori sotto le plance. Faenza risponde con una buona giocata di Vente, ma la seconda tripla di serata di Melchiori costringe coach Rossi al primo timeout di serata (9-11). Il primo quarto si chiude con una bella giocata sull’asse Gatti-Nori, che fissa il punteggio sul 9-13.

8-0 il parziale firmato quasi esclusivamente da Caccialanza in apertura di secondo quarto: Faenza si ritrova a -12 in un amen (9-21) e Rossi deve fermare nuovamente il gioco.  Le bianconere tornano a segnare grazie alla tripla di Schwienbacher, seguita a ruota da un gioco da 3 punti di Vente (15-25). Il terzo fallo della lettone è un primo campanello d’allarme per l’E-Work, che viene però trascinata da Schwienbacher nel tentativo di rimonta. Pappalardo sbaglia l’appoggio vicino al tabellone, Porcu punisce dall’altra parte: 20-28 e timeout per coach Stibiel. Nuovo break in favore delle lombarde, che con un 7-0 toccano il massimo vantaggio sul +15 (20-35). Franceschelli trova i primi 3 punti della sua serata e fissa il punteggio sul 23-37 all’intervallo.

Partenza aggressiva per l’E-Work, che cerca di chiudere in difesa e ricucire possesso dopo possesso il gap nella metà campo offensiva: Brunelli e Soglia riportano le bianconere sul -9 dopo 3′ di gioco (30-39). Crema non trova la via del canestro e in contropiede Vente firma il 34-41 ed il suo settimo punto personale. Nori dalla lunetta permette a Crema di respirare, Franceschini risponde e il divario tra le squadre rimane invariato. Gatti e Rizzi firmano un mini-break che riporta le ragazze in maglia blu sul +11 (38-49). Tre punti in fila dell’E-Work portano le squadre all’ultimo mini-riposo sul 41-49.

Grande equilibrio in avvio di ultimo quarto, con le squadre che si rispondono colpo su colpo, fino alla tripla centrale di Franceschelli che vale il nuovo -5 E-Work (48-53). Pronta replica di Zagni, sempre dalla lunga distanza. Si entra negli ultimi 3 minuti del match con Crema avanti di 7 lunghezze (49-56). Due liberi di Soglia e altri due di Schwienbacher riportano Faenza sul -3. Melchiori ruba un pallone pesantissimo e appoggia in contropiede il canestro che potrebbe chiudere la sfida. Faenza tenta gli ultimi assalti ma Crema controlla, chiudendo sul 53-60 e conquistando la terza finale consecutiva nella competizione.

Tabellino Faenza: Franceschelli 9, Schwienbacher 17, Soglia 7, Brunelli 4, Vente 7, Franceschini 5, Morsiani N.E., Sangiorgi N.E., Caccoli 2, Meschi, Porcu 2

Tabellino Crema: Melchiori 13, Nori 9, Caccialanza 7, Rizzi 7, Pappalardo 9, Gatti 4, Zagni 5, Capoferri 4, Cerri 2, Degli Agosti N.E., Parmesani N.E., Guerrini N.E.

SOSPESE TUTTE LE ATTIVITA’ GIOVANILI, PRIMA DIVISIONE E PROMOZIONE MASCHILE, SERIE C FEMMINILE

In questo clima di instabilità e confusione generale, abbiamo assunto la decisione di interrompere da oggi 5 Marzo 2020, tutte le attività (allenamenti, partite/amichevoli) di Faenza Basket Project e Faenza Futura Basket.
Rimane confermata solo l’attività a “PORTE CHIUSE” della squadra femminile di Serie A2, il cui campionato riprenderà, sempre a porte chiuse, nel prossimo weekend.
La decisione è maturata per tutelare i tesserati (e con essi parenti, amici e conoscenti) da eventuali rischi di contagio, non potendo garantire loro i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 previsti nel punto “C” dell’art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri *del 4 marzo 2020*.
Nel decreto c’è scritto che le attività motorie in genere svolte all’aperto, ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammesse esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro, e nel nostro sport è impossibile.
Per questi motivi l’attività rimarrà sospesa finché non ci saranno nuove disposizioni in proposito.
Appena avremo comunicazioni dalla FIP riguardo la gestione dei campionati e delle attività correlate, forniremo ulteriori aggiornamenti. GRAZIE