SERIE C : SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA !


Roster confermato !

Fermate a un passo da una possibile promozione, le nostre ragazze sono ancora più cariche per iniziare la prossima stagione. Il roster é stato tutto confermato con la sola eccezione di Alice Giorgetti che ha scelto di vivere una nuova esperienza e a cui facciamo un grosso in bocca al lupo, e con il ritorno di Spataro che si era dovuta fermare causa infortunio. Al gruppo poi verranno aggregate le giovani in uscita dall’under 18.

A tutte le ragazze e al loro coach Morigi la società augura buon lavoro con la speranza di vederle appena sarà possibile in palestra.

 

SERIE A2 : SPAZIO ALLA LINEA VERDE !

Direttamente dal settore giovanile !

Nella prossima stagione si aggregheranno alla squadra della serie A, dal gruppo delle nostre Under 18, le 2003 Alice Sangiorgi alla sua seconda stagione, e Beatrice Bentini, mentre grazie alla collaborazione con il Faenza Futura che ringraziamo, si aggregheranno anche le 2004 Rachele Chiarini e Federica Bertozzi.

La società augura alle ragazze un grosso in bocca al Lupo

Buon lavoro !!!

SI CONTINUA A BAILAR: PAULO SANTO ANCORA CON NOI!!

NON POTEVA FINIRE COSI.

La carriera lunga e felice di un giocatore pazzesco come il nostro Poypa non poteva concludersi con un campionato a metà, siamo tutti d’accordo.

Rimaneva però una decisione già ponderata e presa, seppur dolorosa, perché chi gioca come lui giocherebbe fino alla pensione. Sarebbe stato il suo ultimo campionato per potersi dedicare più liberamente alla famiglia, che però essendo super come lui, ce lo “presta” ancora una stagione, perché possa realizzare il sogno di giocare in squadra coi “suoi” bambini, cioè quei ragazzi anno 2003 che ha visto crescere da qualche anno, che come lui hanno costruito l’inizio di Basket Project.

Ecco le sue parole:

“mi sarebbe dispiaciuto molto se avessi smesso di giocare con questo finale di stagione. Mi è rimasto l’amaro in bocca, ma allo stesso tempo volevo anche trascorrere più tempo in famiglia. Ma quando ho saputo che la società da quest’anno vuole inserire altri under in squadra, non  ho saputo resistere. Allenarmi e giocare con loro è uno stimolo incredibile e non vedo l’ora di cominciare. Faccio parte di questa Società non solo come giocatrore, e vedere i giovani che entrano in prima squadra mi riempe di soddisfazione. La voglia di giocare è ancora tanta, proveremo a fare un bel campionato, di divertirci tanto, e risultati arriveranno. Quando ti diverti a fare una cosa, non perdi mai. Forza Faenza!! ”  

PROMOZIONE, IL PRIMO TASSELLO E’ IL DIRETTORE D’ORCHESTRA: CONFERMATO MORIGI

Per la prossima stagione Faenza Basket Project affida nuovamente la sua prima squadra maschile a Stefano Morigi, per mettere in pratica quello che per noi è sempre stato un obbiettivo primario, cioè creare spazio per i giovani delle nostre Under. Abbiamo incontrato Mek per qualche domanda estiva, e ci sembra come sempre carico e con le idee chiare.

  • “ciao coach, la stagione passata si è conclusa anzitempo, cosa ti aspettavi dal finale di stagione?

“Terminare la stagione anzitempo ha lasciato, credo come per tutte le altre realtà sportive, un senso di incompiutezza. Anno scorso è stata una bella sfida. Io ero l’allenatore nuovo, diversi giocatori arrivavano da esperienza diverse, altri erano cavalli di ritorno in squadra o da anni di inattività e ci abbiamo aggiunto un primo inserimento di under 18 in rosa; inoltre abbiamo convissuto per tutti i primi mesi con un po’ di inconvenienti che non ci hanno permesso di lavorare al completo, quindi mi aspettavo una partenza complessa. Eravamo in crescita e lo stop con Ozzano ci lascia un bel punto interrogativo: poteva fortificarci ulteriormente e provare a puntare insieme a vincere i playoff? Io voglio pensarla così, con una risposta affermativa a tale domanda.

  • “invece come immagini la ripresa a livello fisico e soprattutto mentale?”

” Abbiamo terminato l’attività senior a fine febbraio, la ricominceremo ancora non si sa quando, quindi mi auguro che si rientri con la giusta attenzione e motivazione. Sarà un anno difficile per tutti. Sei, sette o forse ancora più mesi di inattività sono tanti da gestire, quindi la prima cosa che mi preoccuperà principalmente sarà recuperare la condizione fisica e le sensazioni mentali nell’ approccio all’ allenamento e alla partita.

  • “domanda perfida: vuoi anticipare qualche novità della prossima stagione?”

” L’anno prossimo ci sarà una riduzione del numero dei senior presenti all’interno del gruppo cercando di ringiovanire la rosa e dare qualche spazio e opportunità ai ragazzi dell’under 18 Gold, poi starà a loro meritarsi, con le loro qualità, più o meno convocazioni, più o meno minuti in campo e conseguentemente più o meno responsabilità all’interno del gruppo prima squadra. Speriamo che sia un trampolino di lancio per ognuno di loro ed una speranza per i ragazzi che ci sono dietro dall’ under 16 a scendere. Vorrei che arrivassimo a migliorare la fase difensiva (grossa lacuna della scorsa stagione) e la fase di contropiede (altra grossa mancanza), per farlo apporteremo qualche variazione, sia in termini di ruoli, che in termini di tattica di gioco e di brillantezza fisica.

  • “il tuo impegno in Basket Project è ormai totale: are you ready?”
” Per la prossima stagione mi è stata accordata la fiducia dalla presidenza e dirigenza, coadiuvato sulle scelte tecnico-organizzative da Stefano Vespignani, per prendermi in carico l’organizzazione del settore giovanile come responsabile tecnico, oltre che ricoprire il ruolo di allenatore nei gruppi di Promozione maschile, U18 Gold Maschile, serie C femminile e U16 femminile. Torno a fare il responsabile tecnico di un settore giovanile dopo 8 anni, anni che mi son serviti per fare chiarezza su molti aspetti del ruolo. Pur prospettandosi un lavoro per me massacrante in termini fisici e mentali (!), posso promettere che metterò massimo impegno, attenzione e presenza, in una realtà che sta crescendo anno dopo anno e conta nei suoi gruppi giovanili per il prossimo anno, quasi 200 tesserate/i e si merita di continuare nella sua evoluzione.
Grazie Mek, e come sempre, VAMOSSS!!

SERIE A2 : NUOVA COLLABORAZIONE PER MARKETING E COMUNICAZIONE


Faenza si affida al duo Bonacorsi & Strazzari !

Nel percorso di crescita della società era indispensabile fare un salto di qualità anche nel Marketing e Comunicazione. Per fare questo abbiamo sottoscritto un accordo con Domenico Bonacorsi e Francesco Strazzari, dopo averne apprezzato il buon lavoro svolto in questi anni.

Conosciamoli meglio :

Domenico Bonacorsi e Francesco Strazzari, bolognesi classi ‘93 e ‘95 rispettivamente, iniziano il loro percorso nel basket femminile poco meno di 4 anni fa. Collaborano due stagioni con la società Progresso Matteiplast Bologna, occupandosi della gestione dell’area comunicazione/marketing e gli eventi connessi, oltre che delle telecronache delle partite. Nella seconda stagione riscoprono anche il ruolo da assistenti allenatore con il settore giovanile della società, conquistando il titolo in entrambe le categorie in cui erano impegnati (Under18 e Serie C).
La promozione della prima squadra in A1 e le varie vicissitudini che sono scaturite, li portano a proseguire il percorso da telecronista, raccontando i match della Virtus Segafredo Femminile nell’ultimo campionato.
A livello personale (oltre al basket), lo scorso ottobre Francesco ha completato gli studi magistrali in ingegneria gestionale all’università di Bologna mentre Domenico ha completato gli studi magistrali in economia in inglese presso l’Università di Ferrara.
Ecco le loro prime dichiarazioni:
Domenico: “Ringrazio il Presidente della opportunità. Sono molto contento di venire in una società storica con un progetto ambizioso. Siamo onorati di poter far parte della storia della pallacanestro faentina e portare le nostre idee a servizio del progetto.
A Bologna abbiamo vissuto un periodo indimenticabile, abbiamo lavorato con passione e professionalità.
Ora vogliamo farci ricordare anche qui.”
Francesco: “Per prima cosa ci tengo a ringraziare il Presidente per la fiducia e l’opportunità. Sono molto contento di entrare in una società così storica della pallacanestro femminile. Conosco bene la passione che c’è in questa città e l’atmosfera che si respira al PalaBubani.
L’esperienza avuta a Bologna è stata davvero incredibile e vogliamo che questa lo sia altrettanto. Siamo pronti a mettere a disposizione tutto il nostro amore per questo sport e le nostre competenze.
Sono legato a Faenza anche a livello affettivo: mio zio Ernesto Miccoli ha allenato qua per più di 20 stagioni. Spero di rivedere il prima possibile questa squadra ai livelli che merita”