SERIE A2: RINVIATE LE GARE DI QUESTA SETTIMANA

 

Le partite dell’E-Work Faenza con Umbertide e Firenze che si sarebbero dovute svolgere questa settimana sono state rimandate a data da destinarsi a causa di positività al Covid-19 riscontrate all’interno del gruppo squadra bianconero. Gli altri componenti del gruppo squadra sono stati messi in quarantena in attesa dei tamponi di controllo.
Nei prossimi giorni verranno ufficializzate le date per i recuperi.
Un ringraziamento a Pallacanestro Femminile Umbertide e Pallacanestro Femminile Firenze per aver accolto la richiesta di rinvio.

SERIE A2: una super E-Work stacca il pass per la Coppa Italia!

E-WORK FAENZA – TECHFIND SELARGIUS 67-55 (14-19, 15-5, 22-20, 16-11)


Faenza supera Selargius al Bubani e stacca il biglietto per le Final Eight di Coppa Italia, in programma dal 12 al 14 di marzo a Brescia.

La posta in palio è altissima e lo si vede sin dai primi minuti di gioco, giocati con grande intensità da entrambe le squadre. Selargius deve fare a meno di El Habbab e si appoggia alle giocate di Granzotto e soprattutto di un’ispirata Manzotti. Faenza risponde con le triple e i canestri di Porcu, che chiude la prima frazione a quota 10. I primi 10 minuti si chiudono sul 14-19 per le sarde.

Nel secondo quarto l’E-Work alza ulteriormente il livello della sua difesa, lasciando solamente 5 punti alla Techfind nell’arco dei 10 minuti a disposizione. Le bianconere partono forte con un 9-0 di break, guidato da Vente e Ballardini. Selargius reagisce con Ceccarelli e Cutrupi, ma due bombe nel finale di Franceschelli e Porcu portano le squadre all’intervallo sul 29-24.

Si alzano i ritmi nella seconda metà di gara, con Ceccarelli che prende per mano le sarde, mettendo in grossa difficoltà la difesa bianconera. L’E-Work però dimostra grande solidità e risponde colpo su colpo, prendendo in mano l’inerzia del match e chiudendo la frazione avanti 22-20.

La squadra di coach Sguaizer trova buone soluzioni offensive contro la zona sarda, sfruttando al massimo la fisicità di Vente e i tagli dal fondo di Franceschelli. La stessa numero 0 è costretta a lasciare per qualche minuto il parquet per un problema alla caviglia, ma fortunatamente riesce a rientrare pochi minuti dopo, chiudendo la gara da protagonista. Insieme a lei ci sono Ballardini e Porcu a mettere la parola fine alla sfida, che si chiude sul 67-55 e permette all’E-Work di salire momentaneamente al primo posto solitario in classifica.

Prossimo impegno mercoledì ore 19.30 ad Umbertide.

 

Tabellino Faenza: Franceschelli 10, Schwienbacher 4, Morsiani 2, Ballardini 5, Caccoli N.E., Soglia 4, Meschi, Cappellotto N.E., Vente 19, Brunelli 3, Porcu 20

Tabellino Selargius: Simioni 2, Mura, Pandori 3, Pinna, Granzotto 8, Manzotti 17, Loddo N.E., Cutrupi 8, Ceccarelli 17, Demetrio

SERIE A2: PREPARTITA SELARGIUS

L’ultimo recupero del girone d’andata, il più importante. Domani sera al Bubani (diretta youtube ore 19) si affronteranno Faenza e Selargius, chi vince accederà alla Coppa Italia 2021 di Brescia.
Una partita importante, non solo per la classifica, ma per raggiungere il primo traguardo della stagione che la squadra e la società vogliono riuscire ad agguantare.
Le faentine arrivano a questa sfida con tanta pallacanestro giocata sulle gambe (4 partite in meno di due settimane) e poco tempo per recuperare le energie. La gestione delle energie è e sarà un aspetto importante da dover gestire anche in vista di settimana prossima quando le bianconere avranno ancora un turno infrasettimanale oltre a quello classico del weekend.
Selargius è una squadra di assoluta categoria, con un quintetto di alto livello, fisico e con punti nelle mani soprattutto dalla lunga distanza. Viene da uno stop di due settimane (causa rinvio covid) ma sicuramente si farà trovare pronta all’appuntamento di domani sera per rifarsi dell’ultima partita giocata persa a Livorno.
Le parole di Coach Sguaizer:
“Sicuramente ci aspetta una partita più tattica difensivamente rispetto alle precedenti giocate. Selargius è una squadra che cerca il vantaggio offensivo dalle uscite sui blocchi.
A differenza di molte altre squadre utilizza di più i 24 secondi piuttosto che il contropiede dovuto alle
caratteristiche fisiche e tecniche delle proprie giocatrici. Hanno giocatrici di ottima qualità sia sulle esterne sia dentro il pitturato.
I dettagli faranno la differenza. Dovremmo essere brave soprattutto nella metà campo difensiva nel cercare di contestare ogni tiro e impossessarci di ogni rimbalzo.”

SERIE A2: Faenza passa a Firenze nel recupero e riaggancia la vetta della classifica!

PALLACANESTRO FIRENZE – EWORK FAENZA 51-72 (16-15, 14-20, 7-22, 14-15)

Primo quarto di grande equilibrio nel penultimo recupero rimasto all’E-Work prima di chiudere definitivamente il suo girone d’andata: Firenze si appoggia alle giocate di Rossini e Pochobradska, mentre le bianconere sbagliano tanto ma con Franceschelli, Ballardini ed un canestro di Soglia chiudono la prima frazione con una lunghezza da recuperare (16-15).

Inizio deciso nel secondo quarto per Faenza: le ragazze di Sguaizer sfruttano la fisicità di Vente e Morsiani e piazzano il primo importante break di serata. Il parziale si allarga fino al 18-26 su cui Firenze ferma il gioco col timeout. Dal rientro sul parquet le toscane reagiscono, guidate da una super Rossini (13 punti all’intervallo), mentre le bianconere calano la loro precisione offensiva, chiudendo il parziale avanti 30-35.

La prima parte del terzo quarto sembra la fotocopia di quanto visto in apertura di seconda frazione: Faenza parte fortissimo, lasciando poco spazio alle iniziative avversarie e capitalizzando le occasioni nella metà campo offensiva. Firenze segna solamente 3 punti nei primi 7 minuti di gioco e Ballardini e compagne ne approfittano per scavare un solco decisivo nel punteggio. Una tripla di Meschi regala il 35-52 alle ospiti, Donadio risponde dalla media, ma ancora la numero 5 in maglia nera punisce da oltre l’arco per il massimo vantaggio E-Work. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 37-57.

L’inerzia del match non cambia negli ultimi 10 minuti, con Faenza che controlla il ritmo ed il punteggio, mentre Firenze tenta una timida reazione ispirata dalla solita Rossini. La terza tripla di serata di Arianna Meschi permette alla giocatrice bianconera di salire in doppia cifra e di mettere definitivamente in ghiaccio la partita. L’E-Work centra così il successo in Toscana e si prepara all’ultimo recupero del girone d’andata, previsto per sabato ore 19 contro Selargius (al Bubani). Al Palamarcellino finisce 51-72, con quattro bianconere in doppia cifre: 13 per Morsiani e Ballardini, 11 per Schwienbacher e Meschi.

Tabellino Firenze: Rossini M. 20, Rossini S., Pochobradska 14, Scarpato 2, Poggio 6, Morello, Calamai N.E., Cabrini N.E., Cecchi N.E., Salvucci 2, Valentino N.E., Donadio 7

Tabellino Faenza: Franceschelli 6, Schwienbacher 11, Morsiani 13, Vente 6, Porcu 6, Ballardini 13, Caccoli, Soglia 4, Meschi 11, Brunelli 2

SERIE A2: OPERAZIONE RIUSCITA PER FRANCESCHINI

 

Faenza Basket Project comunica che in data odierna l’atleta Sara Franceschini si è sottoposta all’intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. L’intervento è riuscito perfettamente.
Un ringraziamento doveroso all’equipe medica che ha seguito la nostra Sara.
Ora il riposo necessario e poi Sara sarà pronta ad iniziare il percorso riabilitazione.
Non vediamo l’ora di rivederla in campo il prima possibile e più forte di prima.