SERIE A2: L’E-WORK FIRMA IL POKER E RESTA IMBATTUTA!

GIORGIO TESI GROUP NICO BASKET – EWORK FAENZA 61-78 (22-29, 17-22, 10-15, 13-12)

Sono di Botteghi i primi due punti della serata che valgono il vantaggio delle padrone di casa. Risponde Vente con un gioco da tre punti. Nico corre bene in contropiede, ma Faenza risponde con 5 punti nel giro di pochi minuti di Greta Brunelli, che firma il 6-10 a poco più di 5’ dal termine. Le toscane replicano con una tripla difficile di Botteghi, ma l’E-Work piazza un mini-break chiuso dalla tripla di Franceschini che vale l’11-20. Brunelli ne segna altri 5 in fila e le bianconere toccano il massimo vantaggio di serata sul +14 (11-25). Le padrone di casa reagiscono e riducono il divario in chiusura di quarto, grazie anche ai canestri di Frustaci e Pagni (22-29).

Ritmi alti e grande intensità in avvio di secondo quarto:  la difesa a zona di Nico ferma l’inerzia offensiva dell’E-Work e le biancorosa tornano a contatto con la solita Botteghi protagonista (31-35). Un antisportivo a Brunelli e un tecnico a coach Rossi in rapida successione danno l’opportunità alle toscane di ridurre ulteriormente il divario, ma si entra negli ultimi 3’ del primo tempo con Faenza ancora avanti 38-39. Un paio di buone giocate di Vente permettono alle faentine di andare negli spogliatoi avanti 38-51.

Sono Franceschelli e Ballardini le protagoniste nella prima metà della terza frazione, all’interno di una fase della partita con tanti errori per entrambe le squadre. La tripla del capitano vale il nuovo massimo vantaggio dell’E-Work (44-62). Non si segna per diverse azioni e il punteggio rimane quasi invariato fino all’ultimo minuto di gioco, con Gianolla che dalla lunetta firma il -14 per la Giorgio Tesi Group. Due appoggi di Morsiani e Franceschini permettono a Faenza di chiudere il quarto sul 48-66.

L’E-Work cerca di controllare il ritmo negli ultimi dieci minuti del match, mentre Nico prova a ribaltare l’inerzia affidandosi alla coppia Botteghi-Zelnyte. Il tabellone recita 59-72 a poco più di 4’ dal termine, con Rossi che si affida a Schwienbacher, Franceschelli, Brunelli, Morsiani e Vente. E’ la numero 6 a segnare due punti pesantissimi, che valgono il nuovo +15 ospite. Ci pensa ancora una volta Brunelli a scrivere la parola fine sulla partita, segnando il suo punto numero 17 con la tripla centrale (59-77). L’E-Work conquista quindi la sua quarta vittoria in campionato, mantenendo l’imbattibilità ed il primato in classifica: a Ponte Buggianese il risultato finale è 61-78.

Prossimo impegno sabato 31 ale ore 15.30 al Bubani contro l’Alma Patti.

Quintetto Nico: Nerini, Botteghi, Ramò, Gianolla, Zelnyte

Quintetto Faenza: Schwienbacher, Franceschelli, Brunelli, Morsiani, Vente

Tabellino Nico: Nerini 4, Botteghi 14, Gianolla 11, Ramò 6, Zelnyite 7, Giglio Tos 11, Modini N.E., Puccini 2, Pagni 2, De Luca N.E., Frustaci 4, Mariani N.E.

Tabellino Faenza: Franceschelli 7, Schwienbacher 4, Morsiani 14, Brunelli 22, Vente 12, Franceschini 5, Ballardini 8, Caccoli, Soglia 4, Meschi N.E., Porcu 2

SERIE A2: L’E-WORK NON SI FERMA E CALA IL TRIS CONTRO LA VIRTUS CAGLIARI

E-WORK FAENZA – VIRTUS SURGICAL CAGLIARI 70-49 (21-16, 22-15, 14-14, 13-4)

La prima notizia di giornata è il rientro in campo di Lucia Morsiani e Silvia Caccoli, finalmente pronte ad assaggiare nuovamente il parquet dopo diverse settimane di stop.

Primo quarto di grande equilibrio al ‘Bubani’, con la Virtus Cagliari che scende in campo con l’atteggiamento giusto dopo la brutta sconfitta casalinga subita contro Firenze nell’ultimo turno. Le sarde sono ancora prive di Favento e Ledesma, ma trovano in Brunetti e Zolfanelli i riferimenti nei primi 10 minuti (12 punti in due). Per l’E-Work ottimo impatto di Greta Brunelli, che ne piazza 7 nel giro di pochi minuti e permette alle padrone di casa di chiudere avanti 21-16.

Nel secondo periodo Faenza cambia marcia e aumenta notevolmente l’intensità difensiva: il 9-2 con cui le bianconere aprono il secondo periodo inizia a scalare il solco tra le due squadre. Capitan Pellegrini prova a caricarsi sulle spalle le compagne, ma l’ingresso di Ballardini segna il momento migliore del match per le ragazze di Rossi. All’intervallo il tabellone recita 43-31.

Segnano poco entrambe le formazioni al rientro dagli spogliatoi, con Brunetti protagonista da una parte e Vente dall’altra. Il parziale del terzo quarto è 14-14 e si entra negli ultimi dieci minuti di gara con Faenza sempre in doppia cifra di vantaggio.

L’E-Work non allenta la pressione e incrementa il divario grazie alle giocate di Soglia (top scorer a quota 16) e Schwienbacher. Per la Virtus è sempre Zolfanelli l’ultima ad arrendersi, ma le ragazze di Ferazzoli faticano a trovare il fondo della retina, segnando solo 4 punti nell’ultimo quarto. Nel finale c’è spazio anche per la giovane Rachele Chiarini, che mette a referto i suoi primi 2 punti stagionali. Al Bubani finisce 70-49 e Faenza può festeggiare la terza vittoria consecutiva.

Il prossimo impegno per le bianconere è previsto per sabato 24 ottobre sul parquet di Nico Basket (palla a due alle ore 21).

Tabellino Faenza: Franceschelli 5, Schwienbacher 8, Morsiani 6, Vente 12, Porcu 4, Franceschini N.E., Chiarini 2, Ballardini 3, Caccoli 2, Soglia 16, Meschi, Brunelli 12

Tabellino Virtus Cagliari: Zolfanelli 18, Chrysanthidou 8, Brunetti 11, Lussu 2, Pellegrini 8, Favento N.E., Savatteri, Pala 2, Podda, Pilleri