SERIE A2: il lay-up allo scadere di Policari regala i due punti all’E-Work!

E-WORK FAENZA – PALAGIACCIO FIRENZE 68-66 (24-19, 16-15, 17-14, 11-18)

Sono Policari e Rossini le protagoniste dei primi minuti di gioco: 6 punti a testa per entrambe in un avvio di partita a ritmo veloce. Faenza trova un primo allungo con 4 punti consecutivi di Vente, ma l’ingresso di Cabrini ridà fiducia a Firenze. L’ex Virtus ne segna 8 nella prima frazione con due triple, di cui una che vale il 24-19 al termine.

Ancora Rossini apre le danze nel secondo quarto, mentre Morsiani prova a mettersi in partita con un paio di giocate importanti. Il playmaker biancorosso sale in doppia cifra e si conferma il faro delle toscane, mentre Vente prosegue l’ottima serata offensiva (10 per lei all’intervallo). Faenza allunga anche fino al +9, ma nel finale le ospiti si riavvicinano, andando negli spogliatoi sul 40-34.

Si segna meno al rientro sul parquet, con le difese che prevalgono sugli attacchi: Faenza continua a litigare col tiro da 3, mentre Firenze non trova alternative ad una super Rossini. Le bianconere si sbloccano finalmente con due triple quasi consecutive di Brunelli, che ridanno ossigeno ad un E-Work che iniziava a sentire di nuovo il fiato sul collo delle avversarie. Cabrini e Pochobradska si alternano a Rossini nel tenere alto il ritmo offensivo fiorentino, ma nel finale sono di nuovo Brunelli e Vente a permettere a Faenza di allungare e chiudere il quarto sul 57-48.

Firenze parte fortissimo nell’ultima frazione, piazzando un break di 9-0 che porta il punteggio sul 57-57. Faenza non riesce a trovare soluzioni comode e serve una tripla dall’angolo di Schwienbacher per sbloccare l’attacco bianconero. 4 punti in fila di Morsiani sembrano mettere definitivamente al sicuro la vittoria per l’E-Work, ma Rossini non è della stessa idea e spara la tripla che tiene a galla Firenze. Faenza perde palla a 30 secondi dal termine è sempre Rossini firma il pareggio sul 66-66. Serve una penetrazione di Policari allo scadere per chiudere la gara e regalare alla squadra di Sguaizer la vittoria (68-66) che chiude definitivamente la stagione regolare.

Tabellino Faenza: Franceschelli, Policari 12, Soglia, Meschi 6, Vente 16, Schwienbacher 7, Franceschini N.E., Morsiani 14, Ballardini N.E., Caccoli 2, Brunelli 11, Porcu

Tabellino Firenze: M. Rossini 26, S. Rossini, Pochobradska 12, Scarpto 7, Albanese 2, Cabrini 15, Gramaccioni 2, Salvucci, Poggio 2, Donadio N.E.

SERIE A2: PREPARTITA FIRENZE

Vigilia dell’ultima giornata di campionato. Domani sera alle 0re 20:30 al Bubani (diretta youtube) le bianconere scenderanno in campo contro Firenze.
Partita che vale per la classifica per Firenze che cerca ancora il sogno playoff mentre per Faenza sarà un ottimo test per riscattarsi dalla sconfitta interna di Brescia e per oliare i meccanismi di gioco in vista dei playoff.
Playoff che partiranno mercoledì 12 maggio, serie al meglio delle tre con la prima sfida in casa della peggior classificata. Sarà una tra Spezia e la stessa Firenze ad affrontare l’E-Work nel primo turno della post season, la certezza l’avremo solo ad inizio maggio.
Le parole di coach Sguaizer:
“Firenze è una sorpresa del campionato che viene a giocarsi un posto nei playoff. Rossini è una giocatrice di qualità, giovane classe 2001, molto interessante. É una squadra che alterna buone prestazione a prestazione meno buone, vedi il derby perso contro Livorno.
Verranno a giocarsi l’ultima chance per i playoff al Bubani.

Noi siamo al completo con qualche acciacco. L’atteggiamento e la motivazione determineranno il nostro sblocco in attacco sempre cercando di mantenere la fiducia alta.
Sarà una gara che servirà per non perdere il ritmo partita in vista della pausa prima dei playoff che per noi sarà di 15gg.”

 

CI LASCIA ARIANNA MARCHI

Scegliamo una foto a colori, solare, perché è davvero difficile credere e trovare le parole per questa tragica notizia. Oggi ci ha lasciati Arianna Marchi, amica, socia, grandissima persona. Ha contribuito con la sua vitalità e con la sua energia alla crescita della nostra Società, fin dai primi tempi.

Un forte abbraccio e le nostre condoglianze ai figli Edoardo e Giacomo, primi tesserati della storia di Basket Project.

Ciao Arianna!

SERIE A2: FERMI “ORA RICARICHIAMOCI PER I PLAYOFF”

Il Presidente Mario Fermi ha rilasciato una intervista al Resto del Carlino Faenza sulla stagione delle bianconere e sul futuro a breve e a lungo termine.
Ecco un estratto delle sue parole:
“Sono molto soddisfatto e orgoglioso di questo primo posto perché è il frutto di un progetto iniziato cinque anni quando siamo saliti in A2. Confesso però che sono molto stanco e provato da questa stagione, perché abbiamo pensato più ad organizzare i tamponi e a riprogrammare le gare rinviate che alla partita della domenica, ma ora pensiamo soltanto a ricaricare le batterie in vista dei playoff, che saranno un altro campionato.
Dovremmo incrociare una formazione tra La Spezia e Firenze, ma per prima cosa dovremo pensare a noi stessi, ritornando a tirare con buone percentuali e confermando l’ottima difesa che ci sta contraddistinguendo. Personalmente sono molto fiducioso anche perché abbiamo finalmente recuperato tutte le giocatrici.
Se dovessimo essere promossi, miglioreremmo la struttura societaria inserendo nuove figure, mentre per quanto riguarda il budget, che dovrà essere circa tre volte quello attuale, ci muoveremo, ma solo ad alcune condizioni: faremo l’A1  solo se avremo le garanzie di disputare un campionato dignitoso. Punteremo senza dubbio alla salvezza, ma con una squadra competitiva, altrimenti non avrebbe senso. Prima di fare certi discorsi però pensiamo ai playoff, sperando magari di avere presto il nostro pubblico sugli spalti”.

SERIE A2: l’E-Work non completa la rimonta e cede il passo a Brescia

E-WORK FAENZA – BRIXIA BASKET BRESCIA 59-66 (19-12, 14-23, 11-13, 15-18)

L’E-Work non completa la rimonta finale e perde in casa contro un’ottima Brescia, guidata dalla giovane Zanardi (21 per lei) e dalle giocate di Turmel e De Cristofaro. Per Faenza non bastano le doppie cifre di Brunelli e di capitan Ballardini (entrambe a quota 10).

Si gioca molto vicino al canestro nei primi minuti di gioco, con Vente e Turmel grandi protagoniste: i primi 6 delle bianconere sono tutti di firma lettone, mentre la francese è il faro offensivo delle bresciane. Partita in grande equilibrio fino metà frazione, quando l’ingresso di Simona Ballardini spezza l’inerzia del match: tripla al primo possesso e 2/2 dalla lunetta in quello successivo che valgono il 17-12 E-Work. Il primo parziale si chiude sul 19-12 per le romagnole.

Ancora Ballardini protagonista in avvio di secondo quarto: stoppata su Turmel e tripla dall’altra parte per spingere avanti le compagne. Si accende De Cristofaro tra le lombarde: il capitano biancoblù segna 2 triple fondamentali per risollevare Brixia e per portarla avanti nel punteggio. Morsiani dalla lunetta muove il tabellone bianconero, ma il runner finale di Carlotta Zanardi permette alle ospiti di andare negli spogliatoi avanti 33-35.

Si alza notevolmente l’intensità sul parquet al rientro in campo, con la difesa di Brescia che mette in grande difficoltà l’attacco faentino, mentre dall’altra parte De Cristofaro e Zanardi  incrementano il loro bottino. Non si segna molto dal campo, ma un paio di giocate difensive di Franceschelli ridanno energia a Faenza, che risale fino al -4 dopo esser piombata anche vicino alla doppia cifra di svantaggio. Si entra negli ultimi 10 di gara con Brescia avanti 44-48.

L’ultimo quarto fa vedere il meglio di queste due squadre: da una parte la giovanissima Zanardi, dall’altra è Franceschelli la protagonista della rimonta bianconera. Brixia sale sul 50-58 a pochi minuti dal termine, mettendo virtualmente in ghiaccio il risultato. Brunelli però non ci sta e apre un controparziale 8-0 E-Work, ispirato da due sue conclusioni da oltre l’arco. Faenza però si spegne sul più bello e la solita Zanardi dalla lunetta scrive la parola fine sul match: al Bubani passa Brescia 59-66.

Tabellino Faenza: Franceschelli 6, Schwienbacher 2, Morsiani 4, Ballardini 10, Caccoli 2, Policari 7, Soglia 6, Meschi, Brunelli 10, Vente 8, Porcu 4

Tabellino Brescia: Labanca 2, Zanardi 21, De Cristofaro 14, Bonomi 5, N’Guessan 2, Pintossi 2, Coccoli 3, Rainis 3, S. Pinardi N.E., Turmel 14, Tempia, M. Pinardi N.E.