SERIE A2: Primo ko stagionale per l’E-Work, Umbertide passa al “Bubani”

E-WORK FAENZA –  LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE 74-78 dts (14-22, 19-16, 13-19, 21-10, 7-11)

Prima sconfitta stagionale per l’E-Work Faenza, che cede al Bubani contro una coriacea Umbertide: non bastano i 17 di Morsiani e la doppia cifra per Vente e Ballardini. Top scorer Kotnis a quota 20 per le ospiti, seguita dai 18 di Pompei.

Quintetto Faenza: Porcu, Schwienbacher, Franceschelli, Morsiani, Soglia

Quintetto Umbertide: Pompei, Giudice, De Cassan, Baldi, Kotnis

Nei primi minuti del match è Lucia Morsiani la protagonista tra le fila delle padrone di casa: 2 stoppate ed un paio di giocate offensive importanti per la numero 6, che porta avanti nel punteggio l’E-Work. Umbertide però reagisce con Kotnis e la solita Giudice, riportano in parità le umbre. Molto positivo l’impatto dalla panchina di Paolocci, che segna due triple in fila e mette la firma nel break che permette alle ospiti di chiudere il primo quarto avanti 14-22.

La reazione di Faenza arriva soprattutto nella seconda metà del 2° periodo, guidata dal capitano Simona Ballardini: la numero 8 prova a guidare le compagne nella rimonta, supportata da Vente e Morsiani. Per Umbertide qualche problema di falli, con Kotnis e Paolocci a quota 3 personali. L’E-Work cade anche a -15 (18-33), ma riesce a chiudere all’intervallo sul 33-38, piazzando un 15-5 nei minuti finali.

Pompei apre il 5-0 di break di Umbertide ad inizio ripresa, che porta le ospiti di nuovo sulla doppia cifra di vantaggio. L’intensità difensiva aumenta notevolmente su entrambe le metà campo ed entrambe le squadre faticano a trovare il fondo della retina. Il terzo quarto si chiude con un parziale di 13-19 per le ragazze di Coach Staccini.

Nell’ultima frazione l’E-Work tira fuori tutto l’orgoglio, risalendo possesso dopo possesso nel punteggio ed entrando nell’ultimo minuto di gioco sotto di 5 lunghezze (62-67). L’ingresso sul parquet di Meschi porta nuova energia alle padrone di casa, che trovano nella numero 15 la protagonista degli ultimi possessi: tripla dall’angolo per il -2 e recupero di palla che permette di aprire il contropiede che vale il pareggio, firmato dalla solita Morsiani. Faenza avrebbe addirittura il pallone per portare a casa il match, ma le bianconere non riescono a concretizzarla e si va all’overtime.

I 5 minuti supplementari sono quasi tutti di marca umbra, con Pompei e Kotnis a farla da padrone: a loro si uniscono Baldi e De Cassan, che firma i due tiri liberi che chiudono virtualmente la gara. Non basta la tripla finale di Ballardini, che vale solo a firmare il 74-78 su cui si chiude la partita.

Primo ko stagionale per l’E-Work, che perde così l’imbattibilità stagionale: prossimo appuntamento domenica 22 sul parquet di Firenze.

Tabellino Faenza: Franceschelli 9, Schwienbacher 2, Morsiani 17, Soglia 9, Porcu 2, Franceschini 2, Ballardini 12, Caccoli N.E., Chiarini N.E., Meschi 4, Brunelli 4, Vente 13

Tabellino Umbertide: Pompei 18, Giudice 6, Kotnis 20, Baldi 8, De Cassan 5, Dell’Olio 2, Speziali N.E., Stroscio 6, Moriconi 3, Paolocci 10, Gambelunghe N.E., Cassetta N.E.