SERIE A2: l’E-Work non completa la rimonta e cede il passo a Brescia

E-WORK FAENZA – BRIXIA BASKET BRESCIA 59-66 (19-12, 14-23, 11-13, 15-18)

L’E-Work non completa la rimonta finale e perde in casa contro un’ottima Brescia, guidata dalla giovane Zanardi (21 per lei) e dalle giocate di Turmel e De Cristofaro. Per Faenza non bastano le doppie cifre di Brunelli e di capitan Ballardini (entrambe a quota 10).

Si gioca molto vicino al canestro nei primi minuti di gioco, con Vente e Turmel grandi protagoniste: i primi 6 delle bianconere sono tutti di firma lettone, mentre la francese è il faro offensivo delle bresciane. Partita in grande equilibrio fino metà frazione, quando l’ingresso di Simona Ballardini spezza l’inerzia del match: tripla al primo possesso e 2/2 dalla lunetta in quello successivo che valgono il 17-12 E-Work. Il primo parziale si chiude sul 19-12 per le romagnole.

Ancora Ballardini protagonista in avvio di secondo quarto: stoppata su Turmel e tripla dall’altra parte per spingere avanti le compagne. Si accende De Cristofaro tra le lombarde: il capitano biancoblù segna 2 triple fondamentali per risollevare Brixia e per portarla avanti nel punteggio. Morsiani dalla lunetta muove il tabellone bianconero, ma il runner finale di Carlotta Zanardi permette alle ospiti di andare negli spogliatoi avanti 33-35.

Si alza notevolmente l’intensità sul parquet al rientro in campo, con la difesa di Brescia che mette in grande difficoltà l’attacco faentino, mentre dall’altra parte De Cristofaro e Zanardi  incrementano il loro bottino. Non si segna molto dal campo, ma un paio di giocate difensive di Franceschelli ridanno energia a Faenza, che risale fino al -4 dopo esser piombata anche vicino alla doppia cifra di svantaggio. Si entra negli ultimi 10 di gara con Brescia avanti 44-48.

L’ultimo quarto fa vedere il meglio di queste due squadre: da una parte la giovanissima Zanardi, dall’altra è Franceschelli la protagonista della rimonta bianconera. Brixia sale sul 50-58 a pochi minuti dal termine, mettendo virtualmente in ghiaccio il risultato. Brunelli però non ci sta e apre un controparziale 8-0 E-Work, ispirato da due sue conclusioni da oltre l’arco. Faenza però si spegne sul più bello e la solita Zanardi dalla lunetta scrive la parola fine sul match: al Bubani passa Brescia 59-66.

Tabellino Faenza: Franceschelli 6, Schwienbacher 2, Morsiani 4, Ballardini 10, Caccoli 2, Policari 7, Soglia 6, Meschi, Brunelli 10, Vente 8, Porcu 4

Tabellino Brescia: Labanca 2, Zanardi 21, De Cristofaro 14, Bonomi 5, N’Guessan 2, Pintossi 2, Coccoli 3, Rainis 3, S. Pinardi N.E., Turmel 14, Tempia, M. Pinardi N.E.