SERIE A2: l’E-Work controlla il match in Sardegna e mantiene il primato!

CUS CAGLIARI – EWORK FAENZA 47-65 (14-17, 7-14, 11-17, 15-17)

Dopo il weekend di Coppa Italia torna a vincere in campionato l’E-Work Faenza, controllando dall’inizio alla fine sul campo del Cus Cagliari e chiudendo sul 47-65. Top scorer della serata Morsiani a quota 15 (con 9 rimbalzi), in doppia cifra anche Soglia (11) e Porcu (10), ma va sottolineato l’apporto di tutte le giocatrici che vanno in 10 su 10 a referto.

L’E-Work di coach Sguaizer (al rientro in panchina dopo le assenze forzate nelle ultime settimane) parte con Schwienbacher, Meschi, Franceschelli, Morsiani e Vente in quintetto. Morsiani firma i primi due del match, Cagliari risponde con Niola e Striulli per il primo vantaggio sardo. La tripla di Franceschelli sblocca l’E-Work da oltre l’arco, ma capitan Striulli guida le compagne in attacco e firma il 10-9 a metà frazione. Al rientro dal primo timeout di serata, Faenza con un break di 8-2 riesce ad allungare sul 12-17 firmato dall’appoggio di Ballardini. Il canestro finale di Madeddu chiude il primo quarto sul 14-17.

Avvio sprint delle bianconere nella seconda frazione, guidate dal trio Schwienbacher, Porcu, Franceschelli, che ispirano le azioni offensive faentine, firmando un parziale di 14-5, che vale il 19-31 complessivo. Striulli segna l’ultimo canestro del primo tempo, mandando le squadre negli spogliatoi sul 21-31. Franceschelli top scorer delle ospiti a quota 7, mentre l’attacco rossoblù è quasi esclusivamente guidato da Striulli (8 per lei).

La bomba di Morsiani apre il secondo tempo di gioco e vale il massimo vantaggio di serata E-Work (21-34). Cagliari prova a reagire con un canestro e fallo di Ljubenovic, che è la vera anima delle sarde nella terza frazione. E’ sempre la numero 23 delle padrone di casa a firmare la tripla del -7 (32-39) a poco più di 3′ dalla fine, costringendo Coach Sguaizer al timeout. Le squadre tornano in campo e la difesa di Faenza alza l’intensità, impedendo a Cus di trovare la via del canestro e piazzando un 9-0 di parziale che mette un divario importante tra le formazioni prima di entrare negli ultimi 10′ di gioco (32-48).

Morsiani continua nella sua ottima serata, firmando il quindicesimo punto di serata e mettendo sostanzialmente in ghiaccio il risultato. Cagliari perde un paio di palloni per infrazione di 24″ e l’E-Work tocca il 33-55 grazie alla tripla della giovane Cappellotto. Cus si sblocca con la conclusione dalla distanza di Puggioni, che vale il -19 a 5′ dal termine. Soglia segna in appoggio e firma il nono punto personale del match, mentre Puggioni e Saias provano a tenere in vita le sarde nel finale (45-59). Non si segna quasi più negli ultimi minuti, fino al canestro di Alice Cappellotto che fissa il punteggio finale sul 47-65.

Tabellino Cagliari: Striulli 8, Caldaro 2, Niola 2, Prosperi 2, Ljubenovic 8, Puggioni 9, Serra, Sanna, Saias 5, Sorbellini 5, Petrova 0, Madeddu 6

Tabellino Faenza: Franceschelli 8, Schwienbacher 5, Morsiani 15, MEschi 3, Vente 1, Ballardini 3, Caccoli 4, Soglia 11, Cappellotto 5, Porcu 10