SERIE A2: inarrestabile E-Work! Le bianconere passano anche ad Umbertide 56-60

UMBERTIDE – EWORK FAENZA 56-60 (12-18, 15-10, 9-20, 20-12)

 

Non si ferma la corsa dell’E-Work, che rischia nel finale ma passa anche sul parquet di un’ottima Umbertide 56-60.
Coach Sguaizer sceglie di partire con le stesse cinque viste in avvio con La Spezia: Porcu, Franceschelli, Policari, Morsiani e Vente.

Inizio forte con i primi due per l’E-Work targati Vente. Umbertide risponde portandosi avanti 5-3.
A metà frazione è vantaggio E-work con la bomba del capitano Ballardini, rientrata in campo dopo la pausa contro Spezia.
Il capitano assiste anche l’appoggio di Soglia per il massimo vantaggio Faenza sul 8-12. Difesa bianconera molto attenta controlla l’andamento della gara nei primi 10 minuti.
Il quarto si chiude con Faenza avanti 12-18.

Le umbre partono forte nel secondo quarto, con un mini-break di 5-0 che le riporta a contatto. L’E-Work con Morsiani e Vente risponde e mantiene il naso avanti fino a metà della frazione. Si segna col contagocce e gli errori sono tanti da entrambe le parti. Stroscio impatta sul 25-25, Pompei dalla lunetta firma il vantaggio delle padrone di casa. Serve la tripla di Schwienbacher per permettere a Faenza di rientrare negli spogliatoi avanti 27-28 nel punteggio.

Al rientro sul parquet si alza ulteriormente l’intensità ed il ritmo della gara: le due squadre si rispondono colpo su colpo ed il risultato rimane in equilibrio fino al 36-39 E-Work. Da quel momento le romagnole provano a dare una prima importante spallata al match, guidate dalla solita Vente e dall’appoggio di Franceschelli che vale il 36-44 e che obbliga coach Staccini al timeout. Umbertide rientra in campo senza però riuscire a trovare la via del canestro e le ospiti ne approfittano, sfruttando i punti di Morsiani e Ballardini, chiudendo così il terzo quarto sul 36-48.

Faenza sembra aver preso in mano l’inerzia del match, ma Umbertide non ci sta e piazza un parziale pesantissimo di 13-0: sono De Cassan, Moriconi e Stroscio a trascinare letteralmente le umbre nella rimonta. Ballardini dall’angolo spara la tripla che ridà ossigeno alle bianconere, Morsiani segue a ruota col piazzato dal mezzo angolo. Pompei tiene ancora a galla le compagne col canestro de 53-56, ma Franceschelli firma la giocata della partita nell’azione successiva: rimbalzo offensivo e appoggio del +5 che chiude virtualmente la gara. Il risultato finale della premia la squadra di Sguaizer, che passa 56-60 e mantiene il primato.

Tabellino Umbertide: Pompei 11, Kotnis 5, Speziali 3, Baldi 4, De Cassan 8, Dell’Olio, Bartolini N.E., Stroscio 14, Moriconi 9, Paolocci 2, Gambelunghe N.E., Ghion N.E.

Tabellino Faenza: Franceschelli 13, Morsiani 9, Policari, Vente 16, Porcu, Schwienbacher 6, Ballardini 14, Soglia 2, Meschi, Brunelli