UNDER 14: ANCHE STAVOLTA IL DERBY E’ TUO!

20170211_193523

I ragazzi di Vespignani si impongono per 58 a 38 sul Basket 95 Russi/Faenza e rimangono a ruota della capolista!

Il derby è sempre il derby.

Che sia a Bologna, Torino o in parrocchia, che sia di calcio basket o briscola, non importa a nessuno: il derby si sente. All’andata fu una delle gare più attese, e solo il largo risultato ha descritto come “facile” una partita preparata meticolosamente da Vespa e Zoli, dove i nostri scesero in campo davvero come Leoni. La partita fini 49 a 83, e per almeno 15 minuti rimasero in campo quelle che qualche mese fa erano le “seconde linee”.

Quella fu una delle vittorie più larghe, che però hanno innescato il processo di crescita delle sopracitate “riserve”, che oggi, invece, scendono in campo senza paura, senza sbagliare, anzi, spesso facendo cose importanti.

E per fortuna è cosi, perché la partita di ieri è stata davvero vinta dalla squadra, dato che se squadra non era avrebbe faticato molto di più a rimettere sui giusti binari un incontro iniziato non proprio bene.

Alle 18 inizia una partita in un liceo dalla tribuna gremita.. che un po’ contrasta con le parole sentite in settimana, come “tranquilli, è una gara come le altre”.

Le squadre scendono in campo più che determinate, ma se i ragazzi allenati dal nostro amico Benedetti sentono forte la voglia di rivincita, i nostri ragazzi sono contratti, preoccupati dalle prime buone giocate avversarie, e il gioco non parte. Passano i minuti e il nostro canestro non raccoglie quasi niente, fino ad arrivare al 2 – 12 che lascia increduli un po’ tutti, perché sappiamo come spesso i ragazzi sfruttino il primo quarto per chiarire le cose in campo. Questa volta non è cosi: la compagine Russi/Faenza è partita bene e ci sporca il gioco, pur spendendo energia.

Faenza finalmente reagisce, e piazza il contro break e chiude il primo quarto sotto di solo 6 lunghezze: 10 a 16.

Secondi 10 minuti, aria nuova. Iniziamo a fare le nostre belle cose, tutto il quintetto va in moto e dopo aver raggiunto il pareggio, mettiamo la freccia e sorpassiamo, fino al più 2 dell’intervallo: 26 – 24

Terzo quarto, marchio di fabbrica: il pubblico tifa come in serie A, i ragazzi sanno bene cosa fare e mettono in pratica la teoria ormai impressa nel loro DNA: 18 a 5 di parziale e partita in ghiaccio, perché Basket 95 man mano che passavano i minuti ha capito che quella fuga sarebbe stata incolmabile, e pur provando a contrastare, non ce l’ha fatta. A loro vanno comunque i complimenti per essere scesi in campo con la voglia di rivincita che devono avere i ragazzi. Bravi.

Gli ultimi 10 minuti lasciano spazio a tutti, e il divario continua ad aumentare perché il parziale è di 14 a 9, che accompagna tutti fino al 40esimo, e si parla solo di complimenti e festa per BASKET PROJECT!!!

 

tabellini: Tverdohleb 3, Goni, Albonetti 8, Bianchedi 4, Ranieri 4, Ragazzini 21, Fabbri, Calai 9, Melandri 3, Leonardi, Ravaioli, Sartoni 6. All. Vespignani Ass. Zoli

parziali: 10/16 16/8 18/5 14/9 progressivo: 10/16 26/24 44/29 58/38

arbitro: Marziali

UNDER 13 ::: PARTITA FACILE CONTRO GS IMOLA: 72 A 10!!

IMG-20170205-WA0009

Ottima prova per i ragazzi di Saragoni e Caroli, che continuano la loro marcia con sicurezza.

Si parte col quintetto Monteventi Berdondini Bulzacca Tverdohleb Carugati, recuperiamo tantissimi palloni e ripartiamo in contropiede: il divario diventa subito incolmabile, 16 a 0 dopo il primo quarto.

Vista la grande differenza sia tecnica che di organizzazione di gioco, arrivano presto i cambi, che si comportano altrettanto bene e continuano con lo stesso ritmo, con un altro 14 a 4 che chiude di fatto l’incontro. Si parte quindi per il terzo quarto con la massima tranquillità, che insieme al riposo e al rifornimento di ossigeno genera un 23 a 2 micidiale;  in evidenza Nico Baccarini e soprattutto Amerigo Bagnara (esordiente di Scuola Basket) che entra senza timore e gioca con autorevolezza realizzando 6 punti…. buon tabellino anche per “Ash” macchiato solo da qualche forzatura di troppo; Grande prova anche di Isola, che si conferma ottimo rimbalzista; In generale prestazione da 9 in pagella, con scambi, lanci ed assist che hanno reso divertente la partita sfruttando le dot dei nostri ragazzi. Si prosegue su questa linea fino alla fine, passando dagli ultimi 10 minuti che diventano quasi un allenamento. Bravi tutti e adesso prepariamo il big match di domenica prossima al Ruggi contro la Grifo Imola dell’amico Paolo Ruggeri, sperando di recuperare l’infortunato Capucci, e in bocca al lupo a GS International per il proseguimento del campionato!!

Tabellini : Tverdohleb 10, Carugati 7, Ashraf 12, Berdondini 5, Motta 6, Baccarini 8, Bagnara 6, Monteventi 8 (5 assist), Bulzacca 8, Isola 2, Montanari, Fattorini. All. Saragoni

Parziali : 16/0 – 14/4 – 23/2 – 19/4  Progressivo 16/0 – 30/4 – 53/6 –  72/10

UNDER 14 ::: NUOVO GIRO, NUOVA VITTORIA: 69 A 46 SU MASSA LOMBARDA

IMG-20170204-WA0013

Continua senza passi falsi la marcia del “Vespa club”, che batte la formazione di Massa Lombarda con il punteggio di 69 a 46.

Gli ospiti hanno provato più volte a rientrare in partita, ma i nostri ragazzi non hanno mai concesso l’occasione buona per riuscirci. Impresa ancora più lodevole se consideriamo che fin dal primo quarto sono iniziate le rotazioni, che hanno coinvolto come sempre tutti i convocati;

Ottimo comportamento in campo da parte di chi a volte ha meno minuti a disposizione: Righetti show a rimbalzo e in uscita, massimo lavoro per tutti gli altri e ciliegina sulla torta di Bonacci #23 che piazza la tripla. Prova superlativa di Sartoni, spesso autore di ottime giocate e di 27 punti. Unica pecca qualche tiro forzato che poteva diventare assist.. ma capita anche la giornata dove hai fame di canestri: ad averne di questi problemi! 😉 Battute a parte, anche oggi la gara è stata conquistata nei primi 10 minuti, dove al canestro iniziale segnato dagli ospiti, Faenza risponde con un 10 a 0 in 4 minuti che mette in chiaro ogni questione, e ci lancia verso il 23 a 6 del primo intervallo. Secondo quarto in riposo, dove controlliamo la situazione, per poi dare il colpo di grazia al rientro dalla pausa lunga, con un altro 17 a 9 che chiude di fatto i conti e ci fa sfiorare i 30 punti di vantaggio, in attesa dei 10 minuti finali dove si riattiva il risparmio energetico fino al 40esimo.

Sempre bravi Vespignani e Zoli nel preparare e gestire gli incontri.

Tabellini : Bonacci G., Calai 4, Ragazzini 14, Sartoni 27, Righetti 6, Albonetti 4, Bianchedi 6, Leonardi 1, Fabbri 2, Goni 2, Bonacci E. 3, Ravaioli. All.Vespignani

Parziali : 23/6 – 12/13 – 17/9 – 17/18    Progressivo: 23/6 35/19 52/28 69/46

PROMOZIONE: AL PALARUGGI ARRIVA LA VITTORIA PIU BELLA!! GIALLONERO 60 – FAENZA 68

16422631_1900238686856545_6594027611163450206_o

Quasi incredibile quanto accaduto ieri sera al Pala Ruggi, fortino delle squadre imolesi, dove si è giocato l’anticipo del 5° turno di ritorno.

Faenza compie una rimonta incredibile, da meno 15 a più 8, grazie ad un ultimo quarto semplicemente perfetto per tutti i leoni bianco neri, e si aggiudica il match contro GIALLONERO IMOLA, una squadra sempre ben messa, come dimostra la sua classifica. La voglia di riscattare l’ultima prestazione era davvero tanta, forse contrastata in piccola parte dal sapere che questa partita era fondamentale per rimanere sopra la linea di galleggiamento. E cosi la partita inizia, col pubblico da trasferta – presente nonostante l’orario – che assiste ad uno spettacolo poco gratificante: Imola conduce il gioco con comodità, perché la nostra difesa non è sbarcata a imola, e perché anche in attacco siamo (per essere gentili) sottotono. Il primo quarto vede a referto praticamente solo Troni e Santo, e si conclude con faenza sotto di 7 : 21 a 14.

Secondi 10 minuti e la musica non cambia, anzi… le dormite difensive e la difesa a passeggio regalano punti ai gialloneri che si portano sul 38 a 26, con scarti anche più importanti, riportando in luce i fantasmi di altre partite affrontate in malo modo e terminate ancora peggio.

Nonostante tutto il sostegno dalla tribuna non manca e la squadra entra negli spogliatoi per la pausa lunga, sfruttata splendidamente da coach Saragoni, che risveglia i suoi guerrieri e li riporta in campo trasformati.

Terzo quarto, vita nuova: Faenza inizia a difendere e i punti facili concessi sono sempre meno. In attacco “i soliti due” fanno un gran lavoro, Capelli e Dal Monte vanno ancora a referto, Fabbri fa il suo come tutti quelli che scendono in campo. Per gli imolesi Vannini regge bene anche se la squadra inizia a dare qualche segno di cedimento. Ma nonostante tutto, il tabellone dice ancora + 8 Imola, non ripagando il gran lavoro fatto.

Ultimi 10 minuti per provarci, e si inizia con una palla persa sanguinante sulla rimessa iniziale, che porta il problema a + 10. Mani nei capelli, ma dopo un contropiede di Troni arriva la tripla di Dal Monte, che accende gli esplosivi. Capelli super play, toglie lavoro a Troni che si dedica al tiro e a far correre i padroni di casa. Santo non lascia un rimbalzo, segna. Morsiani domina in area, e con gli avversari appesi alle braccia fa cesto. Si arriva al pareggio con un boato da stadio, i 15 faentini sembrano 1500 e i ragazzi in campo sono più feroci dei Leoni. Imola soffre e prova a reagire, si va punto a punto per due minuti lunghi una vita, ma poi Santo ruba palla a centro campo e costruisce il gioco del + 6… manca poco, giusto il tempo per i due liberi di Masoni e i 4 di Troni, tutti a segno, aperitivo per la festa finale.

Cosa dire.. voto 10 a tutti, prova di squadra, contributi importantissimi anche da chi non è finito a referto, Vanni lottatore quando ancora non si lottava.. ma l’applauso va davvero alla squadra intesa come 12 + coach perché dopo i primi due quarti la cosa più difficile da fare era resettare e ripartire, e non solo ci sono riusciti ma lo hanno fatto con una qualità ed una forza davvero mai viste prima.

Ora serve che questo non rimanga un episodio, ma che sia un inizio, con la consapevolezza che i nostri mezzi esistono e sono sfruttabili, non solo sulla carta.

Forza ragazzi, avanti cosi!

Tabellini

Giallonero Imola: Murati, Rensi, Cocuzzo, Grandolfi 7, Spoglianti 10,  Poluzzi 6, Masoni 15, Bilardo 4, Vannini 8, Creti 9, Righini, Zurma. All.:Creti

Troni 27, Santo 20, Casali 1, Capelli 5, Dal Monte 7, Catani 3, Caroli, Pantani, Polloni, Morsiani (K) 5, Bombardini, Fabbri. All.: Saragoni

Parziali: 21/14 17/12 13/17 9/25 Progressivo: 21/14 38/26 51/43 60/68

Arbitri: Bonotto e Alessi