SERIE A2 : AL BUBANI NON SI PASSA !

E-Work Faenza 70 – San Salvatore Selargius 53

Continua il percorso netto del E-Work Faenza fra le mura amiche. Con la partita contro il Selargius diventano nove la gare vinte al PalaBubani che si conferma sempre di più un fattore importante per le nostre ragazze.

Venendo alla cronaca, già nel primo quarto Faenza ha preso le redini dell’incontro evidenziando un buon gioco in attacco, ma soprattutto in difesa, dove ogni giocatrice ha dato un grande contributo in termini di attenzione e intensità. I primi canestri portano la firma di Soglia che segna il +4 iniziale. Il Selargius fatica a trovare la via del canestro e il divario aumenta col passare dei minuti. Unico problema per l’E-Work sono i falli che obbligano coach Rossi ad anticipare le rotazioni. Ma dalla panchina arrivano solo buone notizie per Faenza con le buone prestazioni di Franceschini, Meschi e Chiabotto che segna negli ultimi secondi del primo quarto il canestro del +10 che chiude il parziale sul sul 18 a 8.

Faenza da sempre l’impressioni di amministrare la gara tenendo sempre il vantaggio in doppia cifra, che arriva a +18 con il canestro di Brunelli a tre minuti dal termine del secondo quarto. Le squadre vanno al riposo sul 40 a 23, che per le ospiti suona già come una sentenza.

Al rientro dagli spogliatoi cambia poco. Faenza continua con le sue rotazioni mantenendo sempre il controllo della partita. Solo in apertura dell’ultimo quarto il Selargius tenta di riaprire la gara riportandosi a -12 sul canestro di Pertile. Faenza però non si spaventa e con i canestri di Morsiani e con la tripla di Meschi a tre minuti dal termine firmano il massimo vantaggio sul 65 a 42. La partita si spegne definitivamente fino al fischio finale che sancisce il 70 a 53 per le Faentine.

Questi i tabellini : http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=248&MID=44237

Interviste a Coach Antonello Restivo :

Cinzia Arioli :

Licia Schwienbacher :

SERIE A2 : A MARZO LA FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA

Per il secondo anno consecutivo Faenza Basket Project approda alle Final Eight di Coppa Italia, grazie al secondo posto in classifica al termine del girone di andata del campionato di A2 girone Sud.
L’evento quest’anno si svolgerà a Moncalieri (TO) dal 6 all’8 Marzo. Anche quest’anno incontreremo al primo
turno la squadra di Alpo Basket e sarà come al solito una battaglia fino all’ultimo minuto.
Questo il calendario completo della prima giornata che si disputerà il 6 Marzo :

Ore 14:00 E-Work Faenza – Alpo Basket Villafranca
Ore 16:00 Basket Crema – Cestistica Spezzina
Ore 18:30 Magnolia Campobasso – Basket Carugate
Ore 20:30 Moncalieri – Basket Umbertide

E-WORK ANCORA VINCENTE: ESPUGNATA LA SPEZIA!!

LA SPEZIA 52 – 71 E – WORK FAENZA

Nuovo giro, nuovo capolavoro E-Work. In casa della capolista va in scena una gara perfetta per determinazione e intensità, come del resto abbiamo visto con Campobasso la settimana scorsa. Ma stavolta non c’è stato il minimo calo fisico, e nemmeno la possibilità per La Spezia di rientrare in partita, perché quando nel terzo periodo le locali provano a reagire, Faenza alza ancora il livello e di fatto chiude il match, portandolo in zona di controllo fino al quarantesimo. Una vera e propria prova di forza, dove il vero protagonista è stato il gruppo. Ma per dovere di cronaca (e con piacere) va sottolineata la prestazione di Baldi, che in uno scontro fisico importante con le lunghe Spezzine, vince su tutti i fronti: stoppa, mura, cattura rimbalzi, ruba palloni e mette anche a referto 10 punti che per pochi centimetri potevano essere 12.. Da menzionare l’ennesima prova difensiva di Franceschelli che ha praticamente annullato Templari miglior realizzatrice spezzina. Alta valutazione come quella di Ballardini, anche ieri scatenata. Ma le note di merito vanno davvero a tutte le ragazze, non solo per i punti realizzati, dove Morsiani fa 15 prima di scendere per un colpo subito, e Brunelli, da grande giocatrice, non perde la fiducia dopo un 1 su 5 dall’area e piazza 3 triple nel quarto conclusivo. 14 punti per lei. E via via tutte le altre, con contributo fondamentale alla causa anche se non riportato nei tabellini.

Faenza scende in campo con Franceschelli, Schwienbacher, Morsiani, Ballardini e Soglia. Si parte forte 4 a zero per noi, e il primo tempo è un punto a punto avvincente giocato a viso aperto, come del resto dimostra il  18 a 19 conclusivo. Nel secondo periodo la svolta: ottime scelte, difesa aggressiva, assist. Faenza confeziona un 8 a 21 che esalta i tifosi a seguito, forse un po’ stupiti nel vedere quel +14 sul tabellone, e fa capire a Rossi e ragazze che la strada è quella giusta: serve continuare.

Al rientro dagli spogliatoi La Spezia deve correre ai ripari e ci prova, con la giusta energia in attacco e più voglia di lavorare in difesa: E-Work vince però anche questa prova, perché se pur segnando solo 12 punti, per la seconda volta le padrone di casa non arrivano a 10 punti realizzati.

Faenza avanti di 17 a 10 minuti dal termine. La Spezia da grande squadra non smette di provarci tantomeno di crederci. E’ bagarre, fasi concitate che portano due palle perse per noi, qualche buona conclusione delle avversarie e il vantaggio si riduce a 11 punti. Forse l’incubo di sabato scorso riappare, e nessuno vuole ritentare la sorte. Time out, reset, e si torna in campo con la giusta serenità: Brunelli va in scena e con due triple consecutive spegne l’entusiasmo locale, in campo e in tribuna, e ci riporta in zona di sicurezza.  Inizia il botta e risposta che può solo condurre l’incontro verso un finale glorioso, per il risultato prestigioso, certo, ma soprattutto per il volume e la qualità del gioco visto. Una prova di forza che conferma quanto già dimostrato una settimana fa.

Ancora complimenti a tutte e al nostro staff, e un grazie di cuore ai venti tifosi che ci hanno seguito e spinto per 40 minuti!!

per il tabellino clicca QUI

SPETTACOLO AL BUBANI, CAMPOBASSO CADE CON UNA MAGIA DI BALLARDINI!!

E-WORK FAENZA 57 – 56 LA MOLISANA CAMPOBASSO

Con un finale degno del miglior thriller, Faenza si aggiudica il big match della giornata, riscattando alla grande lo scivolone della settimana scorsa, che ci aveva fatto perdere la posizione pari punti con le dirette rivali. La partenza è impressionate: pressione difensiva senza sosta, e Campobasso va in seria difficoltà in fase di realizzazione. Ma sappiamo che una buona difesa alimenta anche il reparto offensivo, e cosi nascono due parziali importanti che portano le ragazze di Rossi sul + 15 all’intervallo, con Soglia e Morsiani molto incisive.

Come prevedibile arriva la reazione di Campobasso, che piazza un contro breack nel terzo quarto e riapre di fatto la partita, sfruttando anche un calo fisico delle nostre: meno due per le ospiti e di fatto la partita inizia qui, con Faenza un po’ stanca e le molisane ricaricate.

Il quarto periodo inizia con Franceschelli che piazza due punti dall’area ma Sanchez risponde dopo 10 secondi. Schwienbacher in contropiede viene fermata fallosamente, due su due ai liberi. Un minuto di inferno poi Brunelli porta ossigeno col tiro in sospensione del + 6 Faenza, ma ogni palla vale oro e Marangoni colleziona due assist in mezzo minuto, prima per due punti di Sanchez poi arma la mano di Mancinelli per la tripla del – 1. Morsiani segna e Marangoni risponde, il tempo sembra non passare mai ma quando a 2 e 20 dal termine Porcu piazza il suo canestro, il primo vantaggio di Campobasso sembra un tuono. Quel più uno diventa più tre nell’azione successiva, quando Franceschelli ferma fallosamente Sanchez che dalla lunetta fa due su due.

100 secondi da giocare; qualche azione confusa, Rossi chiama time out e ne usciamo nel modo migliore: Brunelli recupera palla dopo un errore, serve Schwienbacher per il meno 1. Il sogno è ancora vivo e Faenza lo è ancora di più, e a 13 secondi dalla fine recupera ancora palla: dalla rimessa la palla arriva a Ballardini, i secondi sono 7..6..5.. Simona vede un passaggio per entrare in area, Sanchez difende bene e la manda sulla linea di fondo dove trova Mancinelli in aiuto che fa muro in maniera magistrale.. due secondi alla sirena, due passi di Simona in allontanamento e durante quella torsione, cadendo in terra, dal cilindro esce la magia, un tiro morbido, che rimane in aria un eternità, per poi toccare solo la retina e portare Faenza al + uno vincente a 6 decimi dalla sirena, coi quali Campobasso non riesce a costruire nulla di pericoloso.

Il boato del Bubani non è descrivibile, vi regaliamo quindi il video fornito dal nostro tifoso Mario Cola per celebrare l’impresa delle nostre ragazze, capaci di non cedere alla pressione di una squadra come Campobasso e di dimostrare ancora una volta il valore del gruppo e della voglia di essere squadra.

 

per il tabellino clicca QUI

SABATO TRASFERTA A LA SPEZIA , LA CAPOLISTA!! SI GIOCA ALLE 18!!

SERIE A2: AD ARIANO IRPINO ARRIVA IL TERZO STOP STAGIONALE !


Farmacia del Tricolle Basket Ariano Irpino 80 – 66 E-Work Faenza

Si ferma a undici vittorie consecutive la marcia in campionato del E-Work Faenza. L’ultima sconfitta fu quella contro Campobasso giocata il 12 ottobre scorso.
Che fosse una trasferta difficile lo si sapeva bene, se non altro anche per il lungo viaggio che notoriamente non è facile da smaltire prima di una partita.
Prima dell’inizio della partita Franceschelli ha riportato un problema alla caviglia, ha comunque stretto i denti e ha voluto a tutti i costi scendere in campo per dare il proprio contributo.

Venendo alla partita, Faenza parte bene vincendo la prima frazione per 19 a 13, guidate da Morsiani, ma già nel secondo quarto la musica cambia. Con un break di 11 a 2 Ariano ribalta l’incontro,  ed inizia un testa a testa che dura fino al 35 pari del intervallo.

Al rientro degli spogliatoi le energie in casa Faenza iniziano a scarseggiare e soprattutto la difesa non riesce più ad essere efficace. Così con il passare dei minuti Ariano inizia a prendere vantaggio e si aggiudica il quarto per 21 a 15 trascinate dalla ex Zanetti che chiuderà la partita come miglior realizzatrice con 21 punti.
Ad inizio ultimo quarto e Scibelli che fissa il massimo vantaggio per le padrone di casa firmando con 6 punti consecutivi il 63 a 50. In casa E-Work è Brunelli che tenta di ricucire lo strappo, e con una tripla riporta Faenza sotto la doppia cifra sul 57 a 66.
Ma è solo un fuoco di paglia. Ariano mette un altro break di 10 a 0 e per Faenza è notte fonda.
Si chiude così la partita sul risultato di 80 a 66 che ribalta il risultato dell’andata dove finì 60 a 49 per le Faentine.

I Tabellini: http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=248&MID=44212&rg=