SERIE A2: L’E-WORK FAENZA VINCE IN VOLATA !

E-WORK FAENZA 68 – 67 LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE

Continua la striscia di vittorie consecutive, con questa diventano undici, delle ragazze del E-Work Faenza, che riescono in volata a vincere contro una mai doma Umbertide, che anche sul parquet di Faenza ha dimostrato, pur priva di Paolocci e Gelfusa, di essere non a caso al quarto posto in classifica.

L’inizio partita è molto equilibrato con le squadre che ribattono colpo su colpo. Da segnalare l’avvio strepitoso di Kotnis capace di realizzare 11 punti nel primo quarto, e proprio grazie a lei Umbertide prova la prima fuga a 4 minuti dal termine segnando il canestro del +5 sul 13 a 8. Ci pensano Soglia e una tripla di Brunelli a ricucire lo strappo e la frazione si chiude sul 19 a 17 per le padrone di casa con l’ultimo canestro segnato da Dell’Olio che nei minuti impiegata sta dimostrando una crescita che fa ben sperare per il prosieguo del campionato.

Nel secondo quarto Faenza prova a scappar via arrivando fino al massimo vantaggio di +11 sul canestro di Baldi che segna il 33 a 22 a tre minuti dal termine. A ricucire in parte lo strappo ci pensano in casa Umbertide, Prosperi e De Cassan che sulla palla rubata a pochi secondi dallo scadere segna in sottomano il canestro che vale il -4 sul risultato di 36 a 32.

L’inizio del terzo quarto è tutto a favore di Faenza che stringe ancora la difesa costringendo a tiri forzati le Umbre, che non trovando più i canestri di Kotnis faticano a segnare. A metà periodo Soglia segna il canestro del +12, massimo vantaggio sul 49 a 37 dando l’impressione di avere la partita sotto controllo. Ma Umbertide non molla e Prosperi sulla sirena mette la tripla che vale il 51 a 44.

L’inizio dell’ultimo quarto è tutto per le ospiti trascinate dalle triple di una scatenata Pompei e mettono a segno un break di 8 a 0 che ribaltano il risultato. Torna a segnare anche Kotnis e a quattro minuti dal termine è Lei a segnare il canestro del massimo vantaggio che porta Umbertide sul 59 a 56. Per Faenza ci pensano Schwienbacher e Franceschelli a riportare in pari il risultato e Brunelli ancora con una tripla che fa saltare tutto il PalaBubani rimette avanti le padrone di casa sul 66 a 63. A due minuti dal termine su una palla contesa a terra gli arbitri fischiano un misterioso fallo antisportivo a Ballardini su Pompei, che dalla lunetta realizza. Alla ripresa del gioco con Spigarelli le ospiti trovano il canestro del 67 a 66. Faenza rimette velocemente e trova impreparata la difesa di Umbertide e così Franceschelli in sotto mano mette il canestro del 68 a 67. Ci sono ancora novanta secondi da giocare, ma grazie ad un ottima difesa Faenza riesce a portare a casa una vittoria importantissima che gli consente di rimanere a pari punti in classifica con Campobasso e La Spezia.

I Tabellini : http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=248&MID=44205&rg=

 

SERIE A2: DOLCE RITORNO A CASA PER L’E-WORK !

E-Work Faenza 79 – 48 Jolly Acli Livorno

Giornata di emozioni quella di ieri per le ragazze del E-Work. Prima la cerimonia di inaugurazione del PalaBubani e a seguire la prima partita stagionale giocata nuovamente fra le mura amiche.

E non ci poteva essere miglior risultato che una vittoria netta davanti ad un pubblico, accorso numeroso per dare il ben tornato alle Faentine.

La partenza è subito a mille con le due squadre che giocano su ritmi alti a scapito della precisione in attacco. Dopo i primi cinque minuti il risultato dice 5 a 4 per le Toscane. E nella seconda parte che Faenza, pur priva di Morsiani presente in panchina solo per onor di firma, cambia marcia. Sempre molto aggressiva in difesa inizia a trovare con più continuità la via del canestro in particolare con Soglia praticamente immarcabile, chiuderà la partita com top scorer con 19 punti, e dall’arco con Ballardini e Brunelli che valgono il 24 a 10 di fine primo quarto.

Il +14 suona già come una sentenza per la Jolly, troppa la differenza fra i due roster sia fisica che tecnica. Il secondo quarto si gioca in sostanziale equilibrio e si chiude sul parziale di 15 a 13 sempre per le padrone di casa. Si va così all’intervallo lungo sul 39 a 23.

Al rientro dagli spogliatoi, il copione non cambia. E’ troppa la voglia del Project di ben figurare in questo ritorno a Faenza, e continua a spingere forte soprattutto in difesa, con una Franceschelli devastante e una Ballardini che come fosse una debuttante si getta su ogni pallone con una cattiveria, sportivamente parlando, che dovrebbe essere da esempio per tutte le giovani che si affacciano a questo sport.

E così più passano i minuti più il divario diventa impietoso. Finisce sul 79 a 48 una partita dove il risultato non è mai stato in discussione.

Si chiude così un ottimo girone di andata per Faenza che la vede al secondo posto a pari punti con Campobasso e che affronterà alle final four di Coppa Italia la squadra del Alpo Verona che possiamo ormai definire un classico, visto che proprio contro le Venete, Faenza giocò lo spareggio per accedere alla finale per la promozione in A1 e l’anno scorso il primo turno della Coppa Italia a Campobasso .

I Tabellini : http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=248&MID=44195

Intervista a Coach Marco Pistolesi

Intervista al Presidente Mario Fermi

A2 FEMMINILE : LA NONA SINFONIA

VALDARNO 62  E-WORK FAENZA 67

Arriva a Valdarno la nona vittoria consecutiva delle ragazze di E-Work Faenza contro una delle corazzate del campionato, che vale il primato in classifica e la matematica qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia che si svolgeranno in Marzo.

Primo quarto in cui la squadra parte con il freno a mano tirato, molto contratta e senza la solita determinazione. Questo permette a Valdarno un parziale di 9 a 0 iniziale e di chiudere il primo quarto avanti di 11 punti (21-10).

Tutt’altra musica nel secondo periodo, in cui Faenza si scuote, comincia a mostrare il suo vero volto, e grazie a due triple consecutive di Brunelli (ottima la sua prova con 19 punti, 5/8  e 3/8), si riporta a contatto delle avversarie riuscendo ad arrivare all’intervallo lungo in perfetta parità (31-31).

Ad inizio terzo quarto Valdarno prova a scappare di nuovo portandosi avanti 36-31, ma Faenza aumenta la propria pressione difensiva a tutto campo, recupera molti palloni,  realizza punti importanti in attacco, riesce a ricucire il divario diventando padrona assoluta del campo, raggiunge i dieci punti di vantaggio nell’ultimo parziale, che riesce con estrema lucidita’  ad amministrare malgrado i tentativi avversari di ritornare in partita, fino al piu’ cinque finale.

Grande festa in campo e nella tribuna dei numerosi tifosi faentini giunti fino a Valdarno.

Chiuso il 2019 con questa bella ed importante vittoria, il 2020 si aprirà con l’ultima partita del girone di andata a Faenza contro Acli Jolly Livorno, sabato 4 gennaio ore 20:30 finalmente nel nostro palazzetto, il Palabubani.

La Società e la Squadra augurano a tutti i propri tifosi i migliori Auguri di buon fine anno e Felice anno nuovo…..vi aspettiamo numerosissimi il 4 gennaio al Bubani !!!

Tabellini: Franceschelli 8, Chiabotto, Schwienbacher 10, Dell’olio, Franceschini 4, Morsiani 9, Ballardini 7, Baldi 3, Soglia 7, Meschi, Brunelli 19. Allenatore: Rossi. Assistente: Bassi

Parziali: 21-10/ 10-21/ 16-24/ 15-12

SERIE A2: VITTORIA E SECONDO POSTO IN CLASSIFICA !

E-Work Faenza 71 – Cus Cagliari 60

Continua l’ottimo momento del E-Work, che contro il Cus Cagliari infila l’ottava vittoria consecutiva. Si gioca a Faenza ma non al PalaBubani, che ancora non è disponibile, ma l’aria di casa fa comunque bene alla squadra. Faenza parte forte con il primo canestro della partita di Ballardini che proprio al Palacattani sempre con coach Rossi in panchina portarono Faenza a successi mai dimenticati. Dopo i primi cinque minuti il parziale dice 11 a 0. Faenza è molto presente in difesa e per il Cus trovare la via del canestro è praticamente impossibile. Iniziano le rotazioni e la squadra perde un pò in precisione e si segna col contagocce. A due minuti dal termine il Cus trova il primo e unico punto del quarto dalla lunetta con Niolar e il primo periodo si chiude con un eloquente 15 a 1.

Ad inizio secondo quarto una tripla di Schwienbacher fissa il massimo vantaggio sul +17 che suona come un fine partita anticipato. Ma per le ospiti e la giovane Saias a suonare la carica segnando dopo dodici minuti il primo canestro dal campo. Inizia così la rimonta e nella seconda parte del quarto una tripla di Ljubenovic e un libero di Striulli portano le squadre al riposo sul 26 a 21.

L’equilibrio continua anche ad inizio del terzo quarto e sul canestro di Caldaro le ospiti arrivano fino al -4 sul 29 a 25. Ma la sensazione è che a Faenza basti poco per rompere la partita. E così con la tripla di Brunelli e i canestri di Franceschelli in poco tempo si torna sul +13. Faenza non riesce a dilagare ma si accontenta di amministrare la partita e il vantaggio rimane sempre sopra la doppia cifra fino al fischio finale che fissa il risultato sul 71 a 60.

Con questa vittoria Faenza consolida il secondo posto in campionato e di fatto sancisce la conquista delle final four di Coppa Italia.

I tabellini : http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=248&MID=44179&rg=