SERIE A2: PREPARTITA TRASFERTA SELARGIUS

Ultima trasferta sarda attende l’E-Work domani in scena a Selargius per 26a giornata del campionato.
Una trasferta insidiosa logistica (ore 15:30 palla a due) e cestistica perché le romagnole affronteranno la migliore compagine sarda del campionato (4a insieme ad Umbertide) che vorrà riscattare sia la sconfitta dell’andata, che causò la loro uscita dalla coppa Italia proprio ai danni delle bianconere, sia la pesante sconfitta di una settimana fa contro Nico.
La gara d’andata fu una bellissima sfida vinta dell’E-Work 67-55 trascinata da una grande prestazione di Rachele Porcu oltre l’arco (4/6 da tre punti). Quella di domani sarà totalmente una partita diversa visto il recupero di El Habbab per Selargius (assente all’andata) e il nuovo innesto bianconero Policari dall’altra.
Una sfida importante pochi giorni dopo una gara altrettanto importante vinta ad Umbertide.
L’E-Work cerca di chiudere al meglio una settimana dispendiosa (3 partite) in vista delle prossime decisive giornate di campionato.
Le parole di Coach Sguaizer:
“Domani sarà una partita difficile sia dal punto di vista logistico perché le trasferte in giornata non sono facili da amministrare sia per l’avversario che affronteremo. Selargius avrà il dente avvelenato dopo la pesante sconfitta contro Nico dell’ultima giornata e vorrà sicuramente rifarsi. Noi stiamo lavorando molto sulla gestione del ritmo. La gestione delle palle perse per noi è un aspetto fondamentale in relazione al ritmo che vogliamo imporre sulla partita. 
La squadra è in salute, stiamo recuperando piano piano tutte. Bisogna fare molta attenzione a Selargius, soprattutto al loro reparto esterno ricco di qualità. 
Cercheremo di portare a casa i due punti per aumentare la nostra convinzione e la nostra forza all’interno del campionato.”

SERIE A2: PREPARTITA RECUPERO UMBERTIDE

É iniziato il tour de force di aprile per l’E-Work per la conclusione della stagione regolare.
Un mese intenso di partite (2 questa settimana) tra recuperi e gare del calendario per arrivare pronti per la seconda fase della stagione: i playoff.
Dopo la bella vittoria di maturità contro un ottimo avversario come La Spezia, le bianconere questa settimana sono attese da due sfide (entrambe in trasferta) di alta classifica: Umbertide e Selargius.
Domani sera ad Umbertide andrà in scena il recupero per la 20a giornata del campionato (diretta youtube ore 19:30).
La compagine umbra è una delle squadre più frizzanti del campionato che, anche senza il loro capitano Giudice, continua ad esprimere una pallacanestro di alto livello.
All’andata ci fu la prima sconfitta in campionato per Faenza, tra le mura amiche del Bubani. Fu una sfida combattuta che diede la vittoria alle umbre dopo 45 minuti di gioco.
Quella di domani sera sarà un test importante per le faentine, non solo per i due punti in palio e per il mantenimento del primo posto, ma soprattutto per la crescita di squadra che le ragazze vogliono fare in vista dei playoff.
Le parole di Coach Sguaizer:
“Umbertide è una squadra che può farci fare un altro salto di qualità. É una squadra con caratteristiche differenti. Rispetto a Spezia gioca ad un ritmo molto elevato, non molla mai, vive sulle disattenzioni delle avversarie. Sarà una prova di maturità importante per noi in preparazione ai playoff. 
Dovremmo essere bravi a gestire i momenti di conversione tra attacco e difesa, cercare un equilibrio non affrettando le conclusioni e mantenere una concentrazione elevata per tutti i 28 metri metri del campo.”

SERIE A2: PREPARTITA SPEZIA

Il Bubani è pronto ad accendere le sue luci del sabato sera (ore 20:30 diretta youtube)
Si torna in campo in casa dopo più di un mese (ultima sfida il 20 febbraio contro Selargius) per una partita di alta classifica contro la storica e importante Spezia.
Faenza è tornata in campo una settimana fa contro Cus Cagliari portando a casa una vittoria importantissima per riprendere il ritmo dopo lo stop covid ma la notizia più importante  è che finalmente la squadra di Coach Sguaizer, dopo un lungo periodo, si è potuta allenare al completo.
Una squadra rinforzata dopo Cagliari grazie all’arrivo di Elisa Policari, un ritorno per la giocatrice romana. Giocatrice di qualità e fisicità, classe 1997, rientrata in Italia dopo un’esperienza in Spagna (intervista Policari).
Spezia è in un momento difficile nella sua stagione. É tornata in campo da poco dopo lo stop covid e nell’ultimo mese di campionato dovrà disputare ben 9 partite per chiudere la stagione.
É sicuramente una squadra diversa rispetto alla gara di andata nella quale l’E-Work dovette faticare molto per portare a casa la vittoria in un campo ostico come quello ligure.
Le parole di Coach Sguaizer:
“Spezia è stata la mia prima partita in trasferta sulla panchina di Faenza. Una partita nella quale l’apporto della panchina ha dato un contributo fondamentale per portare a casa la vittoria. 
Il presente è difficile da valutare. Spezia purtroppo arriva da più di un mese di stop forzato causa covid e facendo un confronto con le ultime due partite dopo il rientro dallo stop è una squadra in difficoltà dal punto di vista fisico. Però è chiaro che ci sarà da parte loro voglia di riscatto dopo la sfida contro Nico e continuo a pensare che possa essere Spezia una outsider molto importante per la categoria. Trovata la piena efficienza fisica e tattica, è una squadra con tantissima qualità da innescare sui 28 metri. 
Noi dobbiamo cercare di giocare sui loro punti deboli momentanei, essere performanti dal punto di vista difensivo e cercare di rimanere dentro al nostro piano partita.
Policari? Il suo arrivo ci porta due aspetti importanti all’interno del gioco: qualità e fisicità.”

SERIE A2: BENTORNATA ELISA

La società Faenza Basket Project è lieta di annunciare il ritorno in maglia bianconera di Elisa Policari.
Ala di 184 cm, nata a Roma il 19/03/1997, Elisa è reduce da un’ultima esperienza all’estero con la maglia del Deportivo Zaramat (Spagna), dopo aver iniziato la stagione 2020/2021 a Vigarano, dove viaggiava a 12 punti e 4.8 rimbalzi a partita.
Policari ha vestito diverse canotte nel corso della sua carriera, partendo dal San Raffaele, per poi passare a Battipaglia, Faenza (oltre 9 punti di media nella stagione ‘18/19) e a Villafranca con Alpo. Ritorna in Romagna anche nell’ultima annata, ma solo per un brevissimo periodo, prima di fare salto da Coach Castelli a Vigarano e, come anticipato, optare per l’esperienza spagnola appena conclusa.
L’ala arriva dunque a rinforzare il roster a disposizione di Sguaizer, che si appresta a giocare il rush finale di campionato per poi lanciarsi nell’avventura playoff.
Elisa vestirà la maglia numero 10 e sarà subito a disposizione della squadra e dello staff tecnico già da questa settimana.
Un ringraziamento a Marco Florio e alla sua agenzia 13 Basketball Management per la loro professionalità nella riuscita della trattativa.
Da parte di tutta la società bianconera un grande “Bentornata” ad Elisa!