PROMOZIONE: IMPORTANTE VITTORIA CON SALUS BOLOGNA!

FAENZA 66 – 59 SALUS BOLOGNA

Serviva una vittoria ed è arrivata, e nonostante un roster decimato siamo riusciti a domare la giovane Salus, energica e capace di riaprire un match già indirizzato, sfruttando il calo di attenzione di cui i nostri sono stati palesemente colpevoli in un intervallo con troppe chiacchiere e sorrisi. Ma è andata bene e alla fine è ciò che conta.

Faenza si presenta a ranghi ridotti causa infortuni e indisponibilità: fuori gioco Picone, Fabbri, Turchiarulo e Babini, oltre a Boero che sconta la giornata di squalifica dopo gli episodi di Castel San Pietro. Commutata invece in sanzione la squalifica di Troni, regolarmente in campo, e alla grande. Per completare la panchina sono in referto Albonetti e Anghileanu, anno 2003, che anche in questa occasione han dato il loro grande contributo alla causa.

La Partita inizia molto bene per noi, con Pantani che parte in quintetto e ripaga la fiducia col primo canestro della serata, e una squadra che fa tutte le cose giuste al punto di totalizzare un buon 25 a 17 frutto di un gioco corale e di mani calde pere tutti i presenti in campo. Nel secondo quarto il gioco rallenta, le difese iniziano a prender le misure agli avversari; nonostante le difficoltà portiamo il vantaggio a 10 lunghezze all’ intervallo, ma ci arriviamo nel modo peggiore perché concediamo nell’ultimo minuto 3 rimbalzi offensivi agli avversari nella stessa azione, conclusa con la tripla di Tabellini, per poi subire un altro canestro per leggerezza e sbagliare un terzo tempo in solitaria. Cinque punti bruciati che danno fiducia agli avversari ma purtroppo non suonano la sveglia fra le nostre fila.

Inizia cosi un terzo quarto dove gli ospiti ribaltano il risultato e canestro dopo canestro si riportano in partita fino all’aggancio a quota 48: il gioco si sporca, si va in lunetta, Conti e Pantani rispondono a Cocchi e Faenza chiude il quarto a +1.

Ultimo periodo: Santo show, dopo un terzo quarto in panchina per 4 falli. Apre con un libero, strappa rimbalzi e segna. Pantani ancora glaciale dalla lunetta ( 8 su 8 ), a coronare una partita perfetta, poi Conti e il solito Troni. La difesa finalmente torna a farsi valere lasciando Bologna senza segnare per 5 minuti, e nonostante un paio di palloni buttati via per la fretta di chiuderla, la partita è nostra.

Prova di cuore, di squadra, e nonostante le assenze e i giocatori non al 100% in campo, il gruppo ha retto bene e messo in campo le qualità di ognuno; aspettiamo la condizione migliore di tutti per soffrire un po’ meno..  che non sarebbe male!

PROSSIMA GARA VENERDI ORE 21.30 AL PALABUBANI!!  FINALMENTE SI TORNA A CASA.

Tabellini: Albonetti, Ndiaye, Troni 18, Santo 15, Anghileanu, Ragazzi 5, Dal Monte, Pantani 11, Conti 10, Morsiani 7. all. Morigi.

Parziali: 25/17, 12/10, 14/23, 15/9

PROMOZIONE SCONFITTA AMARA IN CASA DELLA CAPOLISTA

CASTEL SAN PIETRO 66 – 57 FAENZA

Faenza gioca da grande, lotta e combatte, dimostra di valere.

Una partita iniziata con molta imprecisione, sotto di 10 al primo quarto, prosegue botta e risposta fino alla pausa lunga. Al rientro dagli spogliatoi i nostri ragazzi scendono in campo trasformati: apre le danze Conti, tripla di Boero, Santo per due volte. 10 a 0 di parziale, e partita riaperta. Creti risponde ma Pantani piazza per Faenza la tripla del sorpasso a quota 35. Inerzia dalla nostra parte, ma cala il gelo a seguito di alcune fischiate che non commentiamo, che però danno doppio tecnico a Boero e tecnico più antisportivo a Santo. Due espulsi nel momento cruciale del match, due atleti che storicamente sono stati esempio di correttezza e sportività. Questo ci lascia perplessi, ma non molliamo. Nessuno perde la testa e si continua a lavorare su ogni pallone. Il tempo passa, rimaniamo a ruota, fino alla tripla di Cavina che porta il vantaggio a sette punti quando ormai manca troppo poco per immaginare una rimonta.

Castel San Pietro probabilmente merita la testa della classifica, per qualità e agonismo, ma senza dubbio gli episodi hanno condizionato una gara che avrebbe offerto tutti gli ingredienti di un gran match, a prescindere dal risultato che ne sarebbe uscito. Ma rispettiamo la tradizione e non commentiamo il lavoro dei direttori di gara, guardiamo avanti consapevoli delle nostre qualità individuali e soprattutto di squadra, con la grande capacita di restare tranquilli a fare il nostro gioco anche quando le cose si fanno complicate.

Ci rivediamo il 3 gennaio, finalmente a casa, al pala Bubani, alle 21.15. FORZA RAGAZZI!!

Tabellino: Boero 3, Santo 12, Troni 10, Picone 11, Ragazzi 6, Pantani 5, Conti 8, Turchiarulo, Mdiaye, Dalmonte, Anghileanu 3, Albonetti n.e.  All. Morigi

Parziali: 19/9, 12/11, 16/19, 19/18

e per salutarci con un sorriso, ecco gli auguri a Paolo Santo per il suo compleanno. uno di noi dal primo giorno, più di una colonna portante!! 

PROMOZIONE : ESPUGNATO IL CAMPO DI CASTENASO!

CASTENASO 70 – 74 FAENZA

Partita dai diversi volti quella andata in scena a Castenaso per il nono turno di campionato; Una partita apparentemente in ghiaccio dopo 20 minuti, viene riaperta da un terzo quarto perfetto pei padroni di casa, che vendica il nostro capolavoro del pre – intervallo.

Ma partiamo dall’inizio, con Faenza che scende in campo con la mano calda. Le difese lavorano poco, e il primo allungo bianconero viene colmato da tre conclusioni pesanti consecutive di Castenaso, che bloccano il quarto in parità.

Il secondo quarto vede scendere n campo Babini, al vero debutto dopo la manciata di minuti della gara precedente. Le presentazioni erano fatte, e ci regala sette punti in tre minuti, fra liberi, tiro dalla media e tripla. Il gioco si fa serio, e i locali in più occasioni non riescono a contenere i nostri attacchi: ne deriva una serie di giri in lunetta per quasi tutti i nostri in campo, con in mezzo la prima tripla di Boero. Ci si esalta a vicenda con assist e voglia di limitare gli avversari, e il + 12 è servito.

Al rientro dagli spogliatoi i biancoverdi sono subito determinati a rientrare in partita, e ci riescono, rimontando un punto alla volta, fino addirittura al sorpasso sul 51 a 50 al 27esimo. Inizia un punto a punto che prosegue fino a fine partita, dove Castenaso per due volte allunga a più 5.

Al trentacinquesimo inizia l’ultimo tentativo di rimonta per Faenza ma rimaniamo sempre a rincorrere. Due alla fine, 67 – 65, Castenaso palla in mano per il più 5 che però non arriva, e sul ribaltamento di fronte Boero firma da 3 il sorpasso che fa esplodere la tribuna ospite. Non contento si ripete nell’azione successiva in risposta all’undici di casa, e aggiunge due liberi per il 73 Faenza. Castenaso fallisce il pareggio, Morsiani va in lunetta e con un libero chiude a chiave il risultato.

Prova positiva su un campo difficile, dove storicamente nulla è scontato per via di una squadra, Castenaso, che probabilmente raccoglie meno di quanto semina.

Si torna in campo venerdì ad Argenta alle 21,30.

Tabellini: Troni 13, Santo 11, Anghileanu, Boero 20, Ragazzi 3, Dal Monte 4, Fabbri, Picone 3, Babini 7, Pantani 1, Conti 7, Morsiani 5. All. Morigi

20/20 11/23 24/13 15/18