PROMOZIONE, VITTORIA COMODA CON FUSIGNANO E QUINTO SUCCESSO CONSECUTIVO

FAENZA 71 – 43 FUSIGNANO

Squadra al completo, altra storia rispetto all’andata, dove abbiamo pagato il conto della lista infortunati, e scendendo in campo con gli under 18 non abbiamo potuto arginare del tutto l’energia dei rossoblù, nonostante una prova meravigliosa dei giovani impegnati.

Secondo indizio: questo gruppo, in crescita costante da quando il sopracitato roster è completo, sta iniziando a divertirsi mettendo in campo giochi e soluzioni più congeniali, e soprattutto ognuno può giocare nel proprio ruolo di competenza non dovendo arginare le assenze.

La squadra ha un equilibrio e gioca a basket, lo ha fatto con le grandi, è stato più agevole in questo match dove Fusignano non ha potuto mai far nulla contro i nostri esterni, decisamente a mano calda, ma bravissimi a trovare i centimetri di vantaggio per scoccare le proprie frecce.

E cosi, in una sfida dove gli avversari tentano di contenere il gioco sotto canestro – riuscendoci comunque solo in parte – inizia la gara dalla distanza fra Troni (5), e la coppia a pari merito Boero / Ragazzi con tre conclusioni a testa dalla lunga distanza.

Gioco divertente, veloce, azioni corali, extra pass e assist. Solito buon lavoro di tutti, ormai un marchio di fabbrica per la Morigi band. Faenza vola, Fusignano sprofonda fino a meno 34 (69-35), per poi arrivare ai titoli di coda di un match che di fatto è stato un buon allenamento per entrambe le squadre.

Unica nota negativa, i colpi subiti che han messo ko Babini e Ndiaye, ai quali spetta un periodo di stop. In bocca al lupo raga!!

Tabellino: Ndiaye, Troni 23, Santo 6, Boero 13, Ragazzi 15, Dal Monte, Turchiarulo, Picone 4, Fabbri 2, Babini, Pantani 3, Morsiani 5. All. Morigi

Parziali: 18/6, 23/12, 19/14, 11/11

 

PROMOZIONE: BOERO SHOW E VITTORIA SU MASSA LOMBARDA

FAENZA 58 – 45 MASSA LOMBARDA

Altra partita non facile, non scontata, portata a casa con maturità e mentalità dai ragazzi di coach Morigi.

Massa Lombarda, gruppo ostico e a dir poco energico, la mette sul piano fisico dal primo minuto, complicando la vita ai nostri ragazzi che pian piano vedono aumentare la distanza fra gli ospiti fino agli 8 punti di fine primo quarto. I rossoblù si caricano, spinti da un bel numero di tifosi al seguito, ma Faenza non si scompone, non si preoccupa della fisicità concessa dagli arbitri, e inizia a fare il suo gioco. Ragazzi fa il suo lavoro, Boero scalda la mano, Anghileanu realizza, poi ruba e recupera due palloni in un momento cruciale della gara. La difesa ingrana, lasciamo agli avversari qualche rimbalzo in meno e inizia un recupero che, se pur non completato nei dieci minuti, riporta in equilibrio una partita che se fosse rimasta nelle mani sbagliate sarebbe potuta diventare complicata.

Inizia il terzo quarto con Faenza sotto di due, ma ci pensa Santo: pareggia con due liberi, poi firma il primo sorpasso. Gli arbitri concedono meno, ma dalla lunetta abbiamo serie difficoltà e non monetizziamo. Botta e risposta con sorpassi e controsorpassi per quasi tutto il terzo quarto, poi la tripla di Conti dall’angolo e il tiro in sospensione di Ragazzi ci portano a + 3, ma Ugolini firma nuovamente il pareggio a quota 40.

Ultimi 10 minuti da giocare, con la sensazione che Faenza abbia qualcosa in più. La coppia Santo/Boero apre il sipario sullo spettacolo: inizia il pistolero con una tripla che suona la carica, poi ruba palla e segna ancora. Santo incontenibile va in lunetta e non sbaglia. Massa non segna più, poi si sblocca; ma sul ribaltamento è ancora Boero che tira da fuori: sbaglia, Santo recupera una palla che sembra persa e Boero tira dalla stessa mattonella e mette una tripla che pesa come un’atomica. Di fatto è game over.  Gli ospiti ci provano ancora, ma Santo prima vola, intercetta e recupera un pallone destinato a canestro, poi nell’azione seguente stoppa clamorosamente un’altra conclusione. Monumentale. Pantani segna i 4 punti conclusivi a sigillo della solita concreta prova.

Ancora una volta un buon contributo da parte di tutti, ovviamente un passo indietro Babini al rientro da infortunio, che comunque non si è risparmiato.

Prossimo appuntamento il 14 febbraio alle 21:30 sempre al Bubani contro Fusignano per vendicare l’andata.

Tabellino: Troni 7, Santo 10, Anghileanu 2, Boero 18, Ragazzi 6, Turchiarulo, Picone 2, Fabbri, Babini, Pantani 6, Conti 4, Morsiani 3. All. Morigi

Parziali: 13/21, 15/9, 12/10, 18/5

 

PROMOZIONE: ANCHE MEDICINA SI ARRENDE AI BIANCONERI

MEDICINA 52 – 69 FAENZA

Altra grande prova di forza per Morsiani e compagni, che si impongono sul quasi inviolato campo di medicina.

Partita a senso unico, condotta dal primo al quarantesimo minuto, con un vantaggio che cresce gradualmente durante il match, a dimostrare la superiorità dei nostri.

Poteva essere una gara complicata dall’assenza di Santo, ma un grande Fabbri ha sopperito a rimbalzo, Picone e Pantani han fatto il loro buon lavoro e Morsiani è stato devastante (19 punti).

19 anche per un immarcabile Boero, che si diverte e fa divertire con una bella serie di triple. Ancora un ottimo lavoro in regia per Troni e Conti, che innescano e segnano.

Medicina, seconda forza del campionato, viene letteralmente spenta da una difesa attenta e puntuale; Forse troppo spesso sanzionata (27 falli), ma poco importa perché per fortuna dalla lunetta i locali sono poco fortunati. E cosi, grazie ad un attacco che invece funziona bene e produce, pian piano allunghiamo e mettiamo al sicuro un risultato importantissimo, che ci tiene a breve distanza dalla vetta della classifica e che soprattutto dimostra che potendo contare su un organico completo, la squadra c’è.

Avanti cosi, e tutti al Bubani venerdì sera che arriva Massa Lombarda, altra squadra da battere se vogliamo rimanere fra le grandi.

Tabellini: Ndiaye 4, Troni 14, Boero 19, Ragazzi, Dal Monte, Turchiarulo 2, Picone 4, Fabbri, Pantani 4, Conti 3, Morsiani 19. All Morigi.

Parziali: 14/17, 11/18, 14/16, 13/18

 

 

PROMOZIONE: CHE CAPOLAVORO CONTRO GIALLONERO IMOLA!!

FAENZA 68 – 39 GIALLONERO IMOLA

Non c’è forse altro modo per definire la prestazione messa in campo ieri sera dai ragazzi i coach Morigi, Partita ben preparata,  e soprattutto ben affrontata da tutti i giocatori, tutti a referto anche stavolta, ad eccezione, peccato, dell’under Anghileanu, sfortunato al tiro ma come sempre guerriero in campo. I nostri ragazzi iniziano dal primo minuto a prestare la giusta attenzione alla difesa, limitando una squadra davvero forte (terza in classifica) e imponendo il proprio gioco con velocità per 40 minuti. Divario in crescita fino al dilagare dell’ultimo quarto dove in 9 minuti e mezzo gli ospiti segnano un solo canestro per poi chiudere con la tripla di Grandolfi, ex di turno e migliore dei suoi con 10 punti; per noi invece è una serata a bollicine, con triple, assist di pregio e quella schiacciata di Santo (16 punti e ventimila rimbalzi) che sembrava dire, a metà gara, che la vittoria era prenotata da Faenza.

Tabellini: Mbaye 2, Troni 7, Santo 16, Anghileanu, Boero 2, Ragazzi 7, Dal Monte 2, Turchiarulo 4, Picone 4, Conti 10, Morsiani 8. All.Morigi

Parziali: 13/11, 15/11, 17/12, 23/5

PROMOZIONE: GARA FACILE E PERFETTA CON BUDRIO

FAENZA 86 – 50 BUDRIO

Poco da aggiungere a quanto raccontano tabellini e risultato finale. Raramente i numeri possono essere più trasparenti che in questa occasione, e descrivono una partita a senso unico dal primo minuto, dove la giovane e volenterosa Budrio è costretta a rincorrere dal primo minuto e Faenza fa la lepre e scappa veloce. All’andata i giallo blu sono rimasti in partita grazie ad un a serie di conclusioni dalla media distanza e dall’arco. Soluzioni che questa volta non vanno quasi mai a bersaglio, e non potendo valutare il gioco in area per le importanti differenze fisiche, Budrio è a tutti gli effetti disarmata in dieci minuti.

Una gara resa quindi in parte facile da un avversario inferiore, nonostante la grande volontà e capacità di correre degli emiliani, ma soprattutto portata a casa con questi numeri grazie ad una prova corale, con una collaborazione mai vista prima ed una vera e propria collezione di assist per Troni, autore di una prestazione eccellente, dove al di la dei 14 punti segnati mette a referto ben 13 “passaggi perfetti”.

Nota di merito anche per Ragazzi, cecchino della serata, abile come sempre da fuori ma soprattutto a crearsi gli spazi per conclusioni ad alta percentuale, oltre a qualche gioco di prestigio.

Ma il voto 10 è per la squadra, per l’atteggiamento giusto e la voglia di giocare insieme, due cose fondamentali in vista del prossimo impegno, dove ospiteremo Giallonero Imola, una delle potenze del campionato e fra le favorite per il titolo. Proviamo a giocarcela!

Tabellini: Albonetti 1, Ndiaye 2, Troni 14, Santo 8, Anghileanu 4, Ragazzi 18, Dal Monte, Turchiarulo 2, Picone 13, Fabbri 9, Pantani 5, Morsiani 10. All. Morigi

Parziali: 21/7, 23/14, 25/9, 17/20