FINISCE A S.AGATA UNA STAGIONE FANTASTICA. GRAZIE RAGAZZI!

TITOLO E FOTO PER DOVERE DI CRONACA, IN ATTESA DI UN ARTICOLO CHE PROVERA’ A CELEBRARE DEGNAMENTE LE IMPRESE DI QUESTA SQUADRA.

GRANDE CUORE SEMPRE, NON SI PERDEVA IN TRASFERTA DA TRE MESI PUR ESSENDO PASSATI SUI CAMPI PIU OSTICI DEL CAMPIONATO E DEI PLAY OFF.

ONORE AL MERITO, E GRAZIE AL NOSTRO PUBBLICO: PIU DI 300 NELLE ULTIME IN CASA, 60 DI MEDIA IN TRASFERTE PLAY OFF. NUMERI DA ALTRA CATEGORIA!!

GRAZIE A TUTTI DAVVERO, E’ STATO FANTASTICO!!!!!!!!!!

UNDER 13: ESPUGNATO ANCHE IL CAMPO DI MEDICINA NELL’ULTIMA GARA!!

Qualcuno non riesce a star serio nella foto da duri… e i motivi sono tanti!

Abbiamo già elogiato gruppo e staff per la vittoria, sette giorni fa, del loro campionato. Ma la partita di Medicina, combattuta e voluta contro avversità di ogni genere ha un valore importantissimo per questo finale di campionato. BRAVISSIMI!!

Per quanto riguarda la cronaca, è di facile lettura nei parziali: Faenza che rimane in vantaggio nei primi due quarti, senza mai allungare, soprattutto perché medicina è una squadra tosta e punta al terzo posto in classifica. dopo l’intervallo, subiamo l’arma che spesso ci ha consegnato la vittoria durante la stagione: 10 minuti di intensità e i locali piazzano un parziale di 17 a  12 che vale il meno uno sul tabellone. Tutto da rifare, ma i nostri non tremano, e si riprendono in mano l’incontro fino al conclusivo 54 a 60.
Partita combattuta con molti errori nei passaggi e parecchie palle perse…. nota positiva oltre alla vittoria il ritorno in campo di Filippo Camporesi che si è battuto molto bene recuperando palloni e prendendo rimbalzi…. bentornato Filo !!!
Tverdohleb, Carugati 1, Bulzacca, Baccarini, Capucci 16, Melandri, Isola 4, Monteventi 4, Atfane 9, Camporesi, Ragazzini 26, Motta.
Parziali: 11/14  13/16 17/12 13/18

ed ora…PLAY OFF!!!!!!!!!!!!!

SI VA A GARA 3: A FAENZA VINCE SANT’AGATA 70 A 67

 

Continua per Faenza il digiuno casalingo, e come successo con Rimini, anche in gara 2 dei quarti di finale i ragazzi di Saragoni non chiudono il conto con Sant’Agata e rimandano a domani sera il verdetto stagionale per le due squadre: una in semifinale, l’altra in vacanza.

Le cause, se volessimo sintetizzare potrebbero essere la partenza contratta, che ha dato 5 punti di vantaggio agli ospiti nei primi 10 minuti; Faenza fa solo 10 punti e faticando, sia perché S. Agata è partita fortissimo con raddoppi e pressing asfissiante, sia perché la differenza fisica non è stata compensata dai nostri giochi.

Altra nota dolente, il 50% ai liberi, in una gara dove ne tiri quasi 30, è fatto veloce il calcolo: bastava poco di più.

Ma nulla è perduto, anzi. La voglia di fare non manca e domani sera proveremo a ripetere la partita perfetta. Senza nulla da perdere, avendo raggiunto e superato ogni obiettivo stagionale già da tempo, proveremo a divertirci un altra volta come i nostri ragazzi sanno farci divertire. Tutti a S. Agata per le 20, quindi!!

Ma veniamo all’incontro:

Come dicevamo, inizio lento delle due squadre, con tensione palpabile su entrambi i fronti. I quintetti sono ben organizzati e tutti i giocatori vanno a segno, ma il gioco di Faenza è limitato da una difesa avversaria davvero forte. Qualcuno pensa già che non può durare per 40 minuti con quell’intensità, ma dovrà ricredersi perché questa sarà la principale arma di S. Agata per tutta la partita;

Nel secondo quarto il gioco finalmente si innesca, la partita prende il via e Catani alza la voce: 7 punti a fare compagnia a quelli di un grande Villa, e ai primi 4 per Bombardini e Santo e Morsiani.

Per gli ospiti in evidenza Cirillo e Pirazzini, che per tutti i 40 minuti ha messo in difficoltà la difesa Faentina.

22 a 19  e partita aperta, a scacciar via i fantasmi che si vedevano all’orizzonte quando S. Agata piazzava i suoi parziali.

Ripresa dove il reparto lunghi trova un po’ di respiro, ma sono le gite in lunetta che rendono poco, e proseguiamo con degli 1 su 2 che a fine partita si riveleranno fatali. Camorani show per gli ospiti, che ne fa 6 e porta i suoi a 50, ma la rimonta firmata Morsiani e Catani dice parità al trentesimo.

Ultimi 10 minuti, tanti carichi di falli, stanchezza e ancora tanta strada. S. Agata arriva a questo punto con più lucidità, è vero, più gamba, e aumenta il gas in difesa. Faenza fatica ma rimane li, sempre vicina: più uno, meno uno, si va avanti per diversi minuti in questo modo, ma continuare a mettere dentro un libro su due non aiuta il morale. Costruiamo giocate importanti, ma anche gli ospiti non stanno a guardare, mettono tre tiri pesanti con in più la perfezione dalla linea del libero. A tutto questo siamo costretti ad arrenderci, e il 20 a 17 per S. Agata dell’ultimo quarto mette la differenza fra le due squadre, dopo due incontri, a due soli punti.

I 300 spettatori probabilmente avrebbero preferito la vittoria di Faenza, perlomeno buona parte di loro, ma hanno comunque visto una gara combattuta, dove siamo risorti da una morte apparente, e dove abbiamo mancato l’obbiettivo di un soffio. S. Agata ha vinto con merito, proviamo a meritare gara 3.

Molto bravi gli arbitri a sanzionare tutto il possibile, perché ci sarebbe stato altro ma avrebbe creato il caos. Inoltre la tensione in campo era da gestire e non hanno mai perso tranquillità.

Tabellini

Faenza: Troni 15, Santo 10, Casali, Dal Monte 1, Catani 9, Caroli, Pantani, Polloni, Morsiani 14, Ghetti, Bombardini 6, Villa 11. All. Saragoni Ass. Vespignani

S. Agata: Montanari 5, Esposito 5, Valli, Gaddoni, Pirazzini 16, Vignudelli 6, Cirillo 4, Mastrilli 6, Brignani, Baldrati 11, Vistoli 8, Camorani 9. All. Lanzi

Parziali: 10/15 22/19 18/16 17/20

Arbitri: Alessi e Meli

 

 

PROMOZIONE, QUARTI DI FINALE. TUTTI PRESENTI PER TENTARE L’IMPRESA!! VIETATO MANCARE!!

DOPO LA GRANDE VITTORIA IN GARA UNO A SANT’AGATA, I NOSTRI RAGAZZI TENTERANNO DI CHIUDERE LA SERIE IN CASA MA GLI AVVERSARI SARANNO ARMATISSIMI.

GIOVEDI SERA NIENTE SCUSE:  TUTTI AL BUBANI!! PARTECIPATE ANCHE ALL’ EVENTO FACEBOOK CLICCANDOCI SOPRA E CONFERMANDO LA VOSTRA PRESENZA!! DAI CHE VOGLIAMO CARICARCI A DOVERE!!

E CHISSA’ CHE I BLACK LIONS NON CI FACCIANO UNA SORPRESA!!