VINCERE IL PRIMO CANOTTA CONTEST: ✔ FATTO!

img-20161214-wa0008

Con 715 LIKE, il Basket Project Faenza ha vinto la prima edizione del “CANOTTA CONTEST”. Lunedì sera, a Bologna, avverrà la premiazione della società manfreda. Complimenti al Basket Project! (Fonte: Fip)

Come abbiamo anticipato ieri sera sulla pagina facebook, quando l’anno scorso facevamo mezzanotte in chat con gli amici di GEFF Italia.. non stavamo solo disegnando una canotta; stavamo immaginando qualcosa di cui i nostri ragazzi andassero fieri, e ci siamo riusciti. Per loro lavoriamo ogni giorno, ma il grazie di oggi va a chi ha perso anche solo un minuto per votarci.

Grazie a tutti!

L’ UNDER 14 VINCE: ANDREA COSTA 30-FAENZA 52

img-20161214-wa0024

Ottima prova dell’under 14  che espugna anche il campo dell’Andrea Costa.
Altra grande soddisfazione per i ragazzi di Vespignani, che dopo una partenza contratta che lascia tranquilli gli imolesi per tutto il primo quarto, si accendono nel secondo e terzo quarto mettendo al sicuro il risultato, con buone azioni combinate per liberare un giocatore al tiro.
Quarta frazione in controllo, con in campo chi spesso gioca meno, e col secondo canestro di Marco con parabola dall’angolo.
Faenza mantiene il secondo posto in classifica con soli due punti concessi alla Virtus (prima), dimostrando compattezza e qualità su ogni campo. Avanti cosi!!
Tabellini: Sartoni 15, Melandri 6, Calai 6, Albonetti 2, Ragazzini 9, Bianchedi 6, Righetti 2, Bonacci E. 2, Bonacci G., Ranieri 2, Fabbri 2. All. Vespignani
Parziali: 5/12 10/30 21/48 30/52

img-20161214-wa0025

Vamos Burdel!!!

UNDER 13: BLACK-OUT E SCONFITTA CONTRO LA PRIMA DELLA CLASSE

20161211_101951

Domenica amara per i nostri 2004: alla palestra Succovit è andata in scena la nostra peggiore prestazione, ed avendo di fronte gli imbattuti di CRAL Mattei, non poteva che finire con una sconfitta.

Ravenna si presenta a punteggio pieno, e mette in campo tre lunghi che garantiscono rimbalzi e seconde opportunità quasi tutte le volte in cui i tiri non sono finiti a bersaglio.

Su di noi ci sono davvero poche parole… la squadra è scesa in campo agguerrita (8 a 0 in 5 minuti), ma subisce la risposta ospite che porta il primo quarto sull’8  a 7.

Secondo quarto da film horror: la difesa alta non recupera più palloni come a inizio gara, e se non recupera, consente: i gialloblu si trovano spesso soli in area e segnano con facilità.

l’attacco produce tiri, tanti anche buoni, ma non entra nulla: 13 a 2 per Ravenna e si va all’intervallo sul 20 a 10 per gli ospiti.

La reazione arriva nel terzo periodo, ma Ravenna non perde la calma e si riporta avanti  20 a 28, per poi chiudere i conti col 16 a 6 degli ultimi 10  minuti.

Abbiamo tirato tanto ma lo abbiamo fatto con poca precisione, spesso con scelte sbagliate, ma coach Saragoni e i ragazzi sanno su cosa lavorare già da domani in palestra. Occasione persa e rammarico perché l’impressione è che sia finita cosi più per demeriti nostri che per meriti avversari,  ma nessun dramma: sotto col prossimo turno. Vamoss!!!

Tabellini: Ragazzini 8, Capucci 10, Monteventi 2, Melandri 2, Tverdohleb 2, Carugati 2, Atfane, Castellani, Baccarini, Isola, Berdondini, Motta.

PROMOZIONE: BELLISSIMA PARTITA E VITTORIA A MONTERENZIO, 79 a 82

15400393_1874844526062628_5850821652333078572_n

Questa foto è l’unica cosa sfocata della notte di Monterenzio.

Per la serie “pochi ma carichi”, i ragazzi di Saragoni arrivano a ranghi ridotti (solo 10) a questo appuntamento, ma l’atteggiamento è quello giusto e alla fine la spuntano su una Monterenzio che non c’entra assolutamente nulla con la sua classifica. I padroni di casa dispongono infatti di qualità e fisico, e l’impressione che tutti si sono fatti è che la loro posizione sia frutto più di situazioni che di mancanza di mezzi.

Veniamo all’incontro: Santo come al solito parte caldo, ma viene messo ai box da due falli commessi in pochi minuti. Monterenzio sempre avanti, distacco che si allarga grazie a Leale che segna da tutte le parti, e sempre da lontano: 4 triple nei primi 10 minuti e punteggio di 23 a 17 alla prima sirena. Secondo quarto firmato Troni che con 11 punti suona la carica: Pantani fa il resto, e Faenza avanti di 1 all’intervallo col 24 a 17 che accende gli animi dei presenti, compresa la decina di Faentini al seguito.

Terzo periodo: Bombardini detta legge a rimbalzo e al tiro, lo seguono Morsiani e ancora Pantani: la difesa di casa scricchiola e un altro 22 a 15 per Faenza sembra indirizzare la partita dalla nostra parte, perché un vantaggio di 8 punti non è mai una certezza, ma la facile gestione nostra e qualche nervosismo avversario lasciavano ben sperare.

Il rientro in campo per l’ultimo quarto racconta invece un’altra storia:  9 a 0 in 3 minuti, avversari indemoniati, Monterenzio a +1 e tutto da rifare. Arriva finalmente il primo canestro bianconero grazie a Morsiani, che anticipa la tripla di Villa. Sangue freddo e intelligenza per riorganizzarci ne abbiamo, mettiamo in campo la teoria e iniziano gli ultimi 6 minuti perfetti per tutti che compensano l’uscita di Santo per 5 falli:  riportiamo il vantaggio a più quattro, gestiamo tranquilli la situazione fino al più sei finale, dimezzato dalla tripla di Fornasari mentre tutti gli altri si salutavano già.

Da questa prestazione usciamo con una serie di certezze importanti, coi 4 lunghi in doppia cifra, coi giovani sempre importanti, (citazione per Fabbri che agguanta due rimbalzi offensivi vitali) e tutti in crescita; Finalmente un Villa alla pari delle sue potenzialità, e ci sarebbero davvero parole per tutti. Spettacolo!

Tabellini:

Monterenzio: Rebeggiani 3, Canellini 16, Cucinotta 2, Leale 23, Nuniguerra 11, Pierantozzi 4, Fornasari 9, Fiordalisi, Minoccheri, Boletti, Rossi 8. All. Pavarelli

Faenza: Troni 13, Santo 10, Dal Monte, Catani 5, Pantani 18, Polloni 2, Morsiani 14, Bombardini 10, Villa 10, Fabbri. All. Saragoni

Parziali: 23/17 17/24 15/22 24/19

ora massima concentrazione e facciamoci un bel regalo di Natale con la prossima partita in casa!!

TUTTI AL BUBANI DOMENICA 18 ore 20.30!!

PROMOZIONE, DIGIUNO INTERROTTO: FAENZA 66 – 50 CSP

20161204_220000

Digiuno interrotto e prestazione convincente: arriva contro Castel San Pietro la vittoria che sblocca la classifica, riporta il sorriso e rinfresca la memoria dei presenti sulle nostre qualità.

Dopo 5 sconfitte consecutive non c’è mai nulla di scontato, e Castel San Pietro non è certo una squadra da sottovalutare, nonostante fosse a soli 6 punti in classifica e ancora orfana del nostro amico Presicce. Anche noi paghiamo diverse assenze, e di certezze non ce ne sono.

Il ritorno di Troni a portar palla e un super Paulo (26 punti, 20 ribalzi, 47 di valutazione) sono stati i punti di forza di un ottima prestazione da parte di tutta la squadra, che passa da un ottimo Bombardini, Catani scatenato come sempre, e via via tutti gli altri a mettere il loro contributo importante.

La partita parte subito bene, con Faenza a più 14 in 8 minuti, per poi chiudere il primo quarto sul 21 a 8 con 6 punti di Troni e 6 di Santo, ai quali risponde Tabellini con 4.

Secondo quarto vede la risposta degli ospiti, guidati da Vinera, che piazzano un 18 a 14 che li tiene in partita. Ma dopo l’intervallo il Santo show regala 10 punti dal campo, stoppate e rimbalzi, che consentono a Faenza di recuperare e ritornare a più 13 sul 53 a 40.

Ultimo quarto in gestione, senza preoccupazioni per noi e senza possibilità di ferire per gli ospiti, fra i quali rimangono armati solo Tabellini e il solito Vinera che chiuderà a quota 20.

Serviva vincere, serviva divertirsi e correre tutti. Non è mancato nulla, e ci prepariamo alla trasferta di Venerdì con ritrovata fiducia;

Tabellini

Faenza:  Troni 12, Santo 26, Capelli 2, Dal Monte, Catani 12, Caroli, Pantani 2, Polloni, Morsiani 9, Bombardini, Villa 4, Fabbri. All. Saragoni

Castel S.P.: Guastamacchia, Chiluzzi 3, Mascagna 2, Galloni, Manaresi 2, Farnè, Tabellini 9, Chillo 4, Vinera 20, Albertazzi 5, Conti 5. All. Morigi

Parziali: 21/8 14/18 18/14 13/10

Arbitri: Mambelli, Rambelli.

20161204_220404 20161204_215306