PROMOZIONE: SETTIMO POSTO ASSICURATO CON LA VITTORIA SU MONTERENZIO!!

Con una gara in totale relax, al limite dell’attenzione, i ragazzi di Saragoni battono Monterenzio per 67 a 47; C’è da dire che come capita spesso ci si è adeguati al livello dell’avversario, che senza Leale (squalificato) è sicuramente una squadra meno pungente. Assente anche il coach per lo stesso motivo, mentre nelle nostre file mancavano Bombardini (in recupero, rientro vicino) e Villa.

Gara condotta da Faenza fin dal primo minuto, iniziata con un canestro di Morsiani, che ad ogni quarto cambierà compagni di artiglieria ma rimarrà sempre protagonista, chiudendo con 27 punti a referto (73% da 2 e 67% da 3 punti);

Il primo quarto scivola lento e con poche emozioni, e il punteggio basso rispecchia perfettamente l’andamento della gara: 13 a 8.

Secondo periodo dove Faenza mette al sicuro il risultato con un 20 a 10 generato dai canestri di tutti i presenti ai quali ha risposto quasi solo Montroni, particolarmente ispirato.

Per colmare il divario Monterenzio ricorre spesso ai falli, ma gli attenti arbitri non lasciano correre: Pierantozzi scende per tre falli, e un po’ di frustrazione porta un tecnico e più tardi un antisportivo a Lollini.

Dopo la pausa lunga Morsiani ne mette sei di fila, Troni ne aggiunge 4 di cui due dalla lunga distanza e si vola sul più 20, passando dal 44 a 22 dove il solo capitano ne ha firmati 24. Per gli ospiti è Pierantozzi a tenere vivo il gioco, ma le speranze ormai sono perse e anche gli ultimi 10 minuti scorrono senza pensieri per nessuno;  anche il punteggio si abbassa ma arriva sul finale la prima occasione e relativo canestro di CAROLI per il boato della curva.

Vincere contro la penultima non dovrebbe esaltare nessuno, ma ci godiamo la certezza matematica del settimo posto in classifica, una posizione sopra l’obbiettivo stagionale. Questo è il motivo della nostra gioia: nati senza aiuti, con gufi e serpenti che parlavano e parlano ancora, anche se molto meno, abbiamo accettato questa sfida con 15 ragazzi da 10 e lode che han dimostrato di non esser qui per passatempo.

Sono cresciuti nei mesi, conoscendosi e superando le difficoltà di una squadra nata da zero, senza mai perdersi d’animo. Questo ci rappresenta, il non mollare e crederci. Siamo passati da 5 sconfitte consecutive ma nessuno ha smesso di remare per un solo attimo. Questo gruppo ha già vinto, punto, e quello che farà da oggi in avanti, passando dall’ultimo turno di campionato in casa della corazzata Sant’Agata, sarà tutto oltre le aspettative, ma questo non vuol dire che siamo appagati, non vuol dire che ci accontentiamo: vogliamo provarci domenica, e ci proveremo con la Stella Rimini al primo turno di Play Off. Non dubitate. #nodub

TUTTI A SANT’AGATA ALLORA!!!

Tabellini

Faenza: Troni 21, Santo 10, Casali 4, Capelli, Dal Monte, Catani, Caroli 2, Pantani 2, Polloni 1, Morsiani 27, Ghetti. All. Saragoni Ass. Vespignani

Monterenzio: Lollini 9, Bonfiglioli, Fortunati 9, Pierantozzi 8, Ugdelena, Fornasari, Fiordalisi, Montroni 12, Minoccheri 6. Accompagnatore: Grasso

Parziali: 13/8, 20/10, 20/15, 14/14.

Arbitri: Stefanelli e Cavina

UNDER 13: VITTORIA ANCHE CONTRO COMPAGNIA DELL’ALBERO!

Anche l’under 13 di Saragoni ci regala una grande vittoria, battendo fra le mura amiche la Compagnia dell’Albero di Ravenna, squadra storicamente ostica per Faenza. La società ravennate si è infatti guadagnata negli anni questa nomina, per la qualità de lavoro portato avanti che quasi sempre si riversava in campo creando squadre sempre di qualità.

La partita di oggi invece ha visto un senso unico lungo 40 minuti, dove i nostri giovani hanno messo e tenuto a distanza i rivali senza mai avere un attimo di preoccupazione.

Dopo un primo quarto di studio e squadre contratte, abbiamo infatti trovato il nostro gioco e piazzato un 20 a 3 di parziale in 10 minuti che di fatto ha cancellato le speranze di Ravenna di poter rimanere in partita.

Il terzo quarto ci fa piazzare il colpo del K.O. con altri 24 punti messi a referto, e apre la strada per gli ultimi 10 minuti dedicati a rotazioni e controllo della gara.

Il gioco è stato facile, tutti i ragazzi hanno avuto modo di dare il loro contributo;  Monteventi e Atfane distributori di assist, Capucci di nuovo scatenato dopo lo stop del mese scorso.

Ora tutti al lavoro, già da domani, per preparare il match clou della stagione, per provare a ribaltare anche la seconda ed ultima sconfitta subita finora. Saremo infatti a Ravenna contro CRAL Mattei sabato prossimo alle 18.30; all’andata fu la nostra peggior partita, ancora un mistero da decifrare quel 26 a 38 che maturò in quella domenica di inizio dicembre…

Sabato scenderemo in campo carichi e smaglianti per una gara che potrebbe farci balzare al comando della classifica, o alla peggio, e non ci stiamo lamentando di certo, rimarremo la seconda forza di un campionato comunque non semplice avendo almeno altre 2/3 squadre forti oltre a quelle premiate dai risultati ottenuti. VAMOSSSSS!!!!!!!!!! 

In bocca al lupo a Compagnia dell’Albero e speriamo di rivederci ad aprile!! 😉

 

Tabellini: Fattorini, Egor 10, Carugati 2, Bulzacca 5, Baccarini 1, Capucci 16, Grossi 3, Ragazzini 3, Isola 12, Monteventi 3 (3 Assist), Ashraf 4 (4 assist), Motta 9; All. Saragoni Ass. Caroli;
Parziali : 10/6, 20/3, 24/12, 14/16

UNDER 14: VITTORIA COMODA AL RUGGI, PIU’ 21 SU GRIFO IMOLA

I ragazzi dell’ under 14 proseguono la loro marcia  senza troppe preoccupazioni, ma il risultato e l’ampio vantaggio nascondono questa volta un piccolo calo di tensione e di grinta;

La vittoria contro Virtus Imola ha probabilmente appagato il gruppo, oltre ad aver sicuramente richiesto uno sforzo importante, ma l’appagamento può costare caro e per fortuna questo turno di campionato ci metteva davanti una squadra comoda da domare, e cosi è stato.

La partita è da subito sul nostro binario, il gioco gira ma è proprio l’intensità che manca a lasciare aperto l’incontro fino alla rientro nel terzo quarto; Probabilmente il briefing in spogliatoio deve aver dato un po’ di scossa, e così piazziamo l’allungo decisivo che chiude una gara, forse la più scarica della stagione. Il finale di 35 a 56 premia comunque le nostre qualità.

Da martedì, tutti in palestra con la grinta di sempre, anche se il clamoroso ritardo nel ripristino del nostro campo di allenamento inizia a creare un certo disagio.

VAMOSSSS!!!!!!!!!!

Tabellini: Bonacci G, Benini 2, Bianchedi 6, Fabbri, Ragazzini 25, Calai 9, Righetti 1, Ranieri, Melandri 4, Sartoni 9, Leonardi, Bonacci E. All. Vespignani, Ass. Zoli;
Parziali: 9/14, 8/10, 10/22, 8/10

UNDER 14 CSI: BELLA VITTORIA A RAVENNA VS COMPAGNIA DELL’ALBERO

Arriva la gara scacciapensieri, e arriva sul difficile campo di Ravenna – Compagnia dell’ Albero.

Dopo aver perso due gare per un solo canestro, (e ci teniamo a ricordare che militiamo in un campionato under 14 con almeno 5 o 6 under 13 convocati ogni volta), portiamo a casa i due punti con una gara sempre condotta nel risultato e nel gioco, conclusa per 57 a 45.

Buona prova di tutti, col solito Isola in spolvero e Baccarini scatenato.

Complimenti a tutti!! Vamos!!!!!

Tabellini: Bonacci G. 6, Fattorini 4, Bianchedi 4, Baccarini 10, Grossi 8, Isola 15, Bonacci E. 4, Motta 6, Leonardi, Fabbri, Ravaioli. All. Zoli e Caroli

Parziali: 9/20 24/31 32/45 45/57

Arbitro: Zavatta

UNDER 14: VITTORIA E PRIMATO IN CLASSIFICA!! 54 A 52 SU IMOLA!!

10 e lode? No grazie, non basta per questi ragazzi per la prestazione di oggi. Oggi serve un trenta, perché la partita è stata veramente di livello magistrale grazie a due squadre che fino all’ultimo secondo hanno combattuto lealmente e con grandissime qualità, esaltando il pubblico presente che a più riprese si è lanciato in cori di incitamento.

La coppia Vespignani – Zoli ha preparato questo incontro nei minimi dettagli, e si vede dai primi minuti perché i nostri riescono a fronteggiare Imola senza affanni.. anzi: con un po’ di lucidità in più avremmo evitato alcuni errori su conclusioni facili e visto una partita più serena; ma c’è da dire di buono che la difesa bianconera spezza spesso il gioco avversario, lo limita, e raramente concediamo canestri facili. La somma di questi fattori mantiene le squadre appaiate, con allunghi che non superano mai i 5 punti.

Il primo quarto vede Imola più precisa e in vantaggio di 4 al decimo minuto, grazie a sette azioni portate a referto e una difesa attenta che però non sa ancora che il nostro 19 è intenzionato a farla soffrire parecchio. E’ infatti di Ragazzini la tripla che ci tiene a meno 4.

Secondo quarto, si scoprono le carte, ed entrambe le squadre si mettono al servizio dei loro cecchini: Imola mette a segno 12 punti, per noi il solo Ragazzini ne fa 14 con tre bombe che incendiano l’atmosfera e fanno balzare in piedi tutti quanti. Il gioco di squadra è perfetto, la palla circola e il tiro comodo arriva quasi sempre: bravi tutti e con Faenza a più 3 sul 29 a 26 si va al riposo.

All’uscita dagli spogliatoi il gioco si fa duro, nessuno vuol più concedere nulla, e la fisicità di Imola viene sfruttata; noi rispondiamo con meno lucidità, continua a vedersi qualche errore forse evitabile, ma ora la tensione inizia a salire ed anche se manca ancora un quarto, la sfida è nel vivo. Apre Sartoni, poi tripla di Melandri, ma la risposta arriva subito e Imola ci riprende in un attimo. La nostra difesa torna poi ad essere attenta, recupera palloni importanti, e dalle occasioni sfruttate nascono i 16 punti del terzo periodo che portano il nostro vantaggio a 5 lunghezze.

Ultima frazione di gioco: gli ospiti mettono in campo tutto il cuore possibile e ci riprendono pareggiando a quota 47 con tre liberi di Fusella per due falli subiti. Tutto da rifare, ma nessuno perde la calma tantomeno la voglia di portare a casa il risultato; canestro pesante di Ranieri, risponde Nanni, poi libero di Melandri, e ancora vantaggio Imola. Mancano pochi secondi, Ragazzini in lunetta per il vantaggio, contropiede e tiro sbagliato da Imola con rimbalzo difensivo VITALE di Bianchedi, che da il via all’ultima azione nella quale Ragazzini subisce fallo su tiro da 3 a 2 secondi dalla fine, e va in lunetta per gli ultimi canestri che fissano il risultato sul 54 a 52 . E festa sia!!!

Sul finire della gara, col risultato aperto, tanti di noi hanno sicuramente pensato che la vittoria finale potesse passare in secondo piano a vantaggio di una partita davvero bella, magistralmente gestita dai coach, vissuta con agonismo e correttezza dai ragazzi in campo e ottimamente diretta dai due arbitri, chiamati per avvalorare ancora di più questo incontro cosi sentito dai ragazzi delle due squadre.

Naturalmente averla vinta è meglio. E’ una vittoria che vale tanto, tantissimo, soprattutto perché ci ripaga del lavoro che sta portando avanti la squadra sia per qualità che per quantità. E quando le vittorie arrivano col contributo di tutti, valgono doppio.

Il primo posto in classifica (con Imola coinquilina) è uno spettacolo!!! VAMOSSS!!!!

Tabellini: Bonacci G., Tverdohleb 2, Albonetti 2, Bianchedi, Benini, Ranieri 4, Ragazzini 31 (5/6 da tre punti) Richetti, Calai, Melandri 7, Sartoni 8. All. Vespignani Assistente: Zoli

Parziali 10/14 19/12 16/14 9/12

Arbitri: Stefanelli e Marziali

Spettatori: tantissimi e corretti, locali ed ospiti (grazie a tutti!!)