SERIE A2: BENVENUTA #12 ELISA POLICARI !!!

Faenza torna sul mercato e dall’ A1 firma Policari !

La società è lieta di annunciare il nuovo acquisto. Nel ruolo di Guardia/Ala ha firmato #12 Elisa Policari nata il 19 Marzo 1997 a Roma.

La giocatrice Laziale ha fatto parte della Nazionale U20 che nel 2016 vinse l’argento all’Europeo giocato in Portogallo.

Elisa ha giocato nelle ultime stagioni in A1 a Battipaglia e fa parte delle selezioni della Nazionale del 3×3.

La società dedica un ringraziamento particolare a Marco Florio e alla sua agenzia 13 Basketball Management per la velocità con cui ha reso possibile la conclusione della trattativa.

Benvenuta Elisa !

SERIE A2 : INFORTUNIO PER FEDERICA FRANCESCHELLI

Purtroppo quello che si temeva subito dopo l’uscita dal campo di Federica Franceschelli è stato confermato. Federica ha subito un brutto infortunio alla mano sinistra dove ha riportato la frattura del terzo metacarpo e dovrà ricorrere ad un intervento.
L’operazione verrà eseguita già la prossima settimana dal reparto di Ortopedia di Faenza. Verrà seguita sia per l’operazione che per il post-operatorio dalla Dottoressa Alessandra Colozza e dal Dottor Luigi Perna che ringraziamo anticipatamente.
Vogliamo fare a nome di tutta la società un grosso in bocca al lupo alla nostra Fede con l’augurio di rivederla presto in campo.
Forza Fede nulla potrà toglierti il tuo bel sorriso e siamo sicuri che tornerai più forte di prima !!!

SERIE A2: FAENZA FA SEI SU SEI AL BUBANI

Faenza vince facile come da pronostico.

Era una partita da vincere e Faenza rispettando il pronostico l’ha fatto. Troppa la differenza tecnica e fisica dei due roster e nonostante la determinazione messa in campo dalla formazione Laziale, poco hanno potuto contro le padrone di casa.

Faenza inizia con l’approccio giusto concedendo poco in difesa e sfruttando bene la superiorità fisica delle sue lunghe e già a fine primo quarto si porta sul +11 sul parziale di 20 a 9.

Nel secondo quarto la musica non cambia. Masic tenta di tenere le sue in scia ma Faenza continua a segnare con continuità e a sette minuti dal termine sulla bomba di Franceschelli si porta sul +20 sul parziale di 31 a 11. Il massimo vantaggio lo firma Ballardini realizzando da due dentro l’area che vale il 40 a 17. Solo sul finale Roma riesce a piazzare un parziale di cinque a zero con la tripla finale di Kolar che manda le formazioni all’intervallo lungo sul 43 a 27.

Ad inizio terzo quarto Roma tenta il massimo sforzo e su una tripla di Grattarola rientra a -11 dopo 2 minuti giocati. Ma la reazione di Faenza non tarda ad arrivare ed è Franceschelli che ancora con una tripla interrompe il parziale e così Faenza torna in poco tempo padrona del match. Il terzo quarto si chiude sul +21 sul parziale di 63 a 42.

La partita non ha più molto da dire e così Faenza sfrutta al massimo le rotazioni dando minuti importanti a tutte le giocatrici a disposizione. L’ultima frazione si chiude in parità sul 15 a 15 che fissa il risultato finale sul 78 a 57.

Da segnalare sul finale un infortunio alla mano per Franceschelli che speriamo non sia nulla di grave.

Fra le prestazioni di Faenza da segnalare la prova di Preskienyte che in poco più di venti minuti ha messo a referto 14 punti (4/5 da 2 e 6/6 ai liberi) e 8 rimbalzi e la prova di Franceschelli anche Lei con 14 punti (3/5 da 3) e 4 rimbalzi.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38806&rg=

Le interviste a #6 Lucia Morsiani

Coach Massimo Prosperi

 

 

 

SERIE A2: A CAMPOBASSO IL CUORE NON BASTA

Faenza lotta fino all’overtime ma la spunta Campobasso

 

Il match clou della nona giornata vede scendere l’INFINITY BIO in Molise, Per la sfida contro Campobasso imbattuto dopo otto giornate. La sfida è molto sentita dal folto e caldo pubblico presente, ma le nostre ragazze non si fanno intimorire e partono subito bene. Anche perché Ciavarella dopo tre minuti è costretta a scendere con due falli.

Per le padrone di casa salgono alla ribalta allora Bove e Marangoni che invertono il mini break e allungano sulle faentine, colpendo specialmente dalla distanza. Ma anche ben coadiuvate dalla lituana Zelnyte che ben si disimpegna nell’area pitturata

Il primo quarto si chiude 24 a 18, ma nel secondo quarto si palesano ancor di più le difficoltà delle nostre a ricucire lo strappo. Troppe palle perse (alla fine saranno ben 22 ) e scarsa lucidità  al tiro consentono alle padrone di casa di arrivare all intervallo con il punteggio  di 47-35

Troppe giocatrici faentine sembrano intimorite e poco reattive, anche in difesa, dove vengono concessi tiri troppo facili e piazzati, tanto che a pochi minuti dalla fine del terzo quarto il tabellone impietoso indica 65-44 per i locali.

Qui c’è la svolta, perché Campobasso si rilassa troppo ed iniziano a salire in cattedra Morsiani e Preskienyte, che ben supportate dalla freschezza di Franceschini e dalle penetrazioni di Ballardini, gradualmente riducono il divario.

Campobasso si ritrova con problemi di falli. Out Bove e Zelnyte, le compagne si intimoriscono e si disuniscono soprattutto in difesa, mandando speso ai liberi le nostre

Gli ultimi due minuti sono vietati ai deboli di cuore. Faenza va in lunetta con un ottimo 8/10, mentre CB con 0/6 ci consente di arrivare  50 secondi a meno tre.

Licia sbaglia un facile appoggio in contropiede, sul ribaltamento,  Faenza conquista il rimbalzo con ancora 24 secondi da giocare ed un possesso.

Sul più tre per CB tutti si aspettano il fallo tattico per mandare in lunetta le ospiti, ma i secondi passano e quindi Simona decide di risolverla a modo suo. Tripla del pareggio sulla sirena e pubblico ammutolito.

Supplementare inaspettato dopo una partita di rincorsa, ma sicuramente meritato. Le nostre appaiono rinfrancate dall’impresa, ed infatti partono subito forte. Peccato che dall’altra parte rientra Ciavarella, ben riposata dopo il problema dei falli, e fa capire subito che questa partita la vuole vincere lei. Con nove punti nel supplementare ribalta nuovamente l’inerzia del match e conduce caparbiamente la sua squadra alla nona (soffertissima) vittoria consecutiva.

Per Faenza resta il rammarico per aver giocato male i primi 27/28 minuti di gioco. Ma rimane la consapevolezza di aver giocato alla pari contro una gran bella squadra, e di meritare assolutamente l’ottima posizione che occupa

Da sottolineare Morsiani con 25 punti , Preskienyte con 22, e l’eterna Ballardini con 23 punti e 45 minuti giocati. Nonché l ottimo impatto sul match della giovanissima Franceschini.

Ecco i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38798