PER L’INFINITYBIO ARRIVA LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA!

Importante vittoria in ottica Play Off!

Buon avvio di partita per Faenza che riesce a trovare punti da tutti gli effettivi del quintetto e grazie a un ottima difesa riesce a contenere le padrone di casa. Dal campo Faenza segna con oltre il 60% mentre le padroni di casa faticano a trovare punti e chiudono  a poco più del 20%. Il primo quarto si chiude sul 15 a 8 per noi.

Anche nel secondo quarto la musica non cambia e con tre tiri consecutivi dalla lunetta ci portiamo sul più 10. A dare una scossa alle Marchigiane ci pensa Mataloni con un tiro da 3. Faenza però non si scompone continua a difendere forte e riprende a segnare con Morsiani e Schwienbacher che ci portano fino al più 13, ma è ancora Mataloni con una altro tiro dalla lunga a tenere le Marchigiane in partita. Il secondo quarto è ancora a nostro vantaggio e lo chiudiamo sul 15 a 10 per noi che ci porta all’intervallo lungo di 30 a 18.

 

Al rientro dagli spogliatoi in casa FeBa è Ceccarelli a suonare la carica con 6 punti consecutivi a cui risponde in casa Faenza Ballardini con 5. Il punteggio prosegue in equilibrio fino a 4 minuti dalla fine dove la FeBa smette di segnare e Faenza con Franceschelli e Ballardini mettono a segno 7 tiri liberi consecutivi che portano le Manfrede sul massimo vantaggio di 17 lunghezze sul 49 a 32.

L’inizio dell’ultimo quarto ci vedono arrivare sul più 19 firmato da Morsiani e la partita sembra definitivamente chiusa, ma a 8 minuti dalla fine viene fischiato un fallo a Ballardini su Orsili seguito poi da fallo tecnico che porta all’uscita di Ballardini per 5 falli.

La partita improvvisamente cambia di copione. La squadra di casa vede l’occasione per rientrare e piazza un parziale terrificante di 12 a 0 e si riporta fino al meno 5 a 2 minuti dalla fine sul 48 a 53.

Ci pensa Schwienbacher a fermare il break segnando da 2 a poco più di un minuto dalla fine.

La Feba ci prova ancora ma le speranze svaniscono su due tiri da tre non andati a bersaglio di Ceccarelli e Perini. A mettere la parola fine ci pensa poi Morsiani dalla lunetta che fissa il punteggio finale sul 56 a 48 per l’InfinityBio.

Vittoria di prestigio che conferma anche quella dell’andata al Bubani che ci vide vincitrici con il risultato di 54 a 47.

Ecco le statistiche della partita.

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33868

 

 

L’INFINITYBIO NON SBAGLIA E VINCE IL DERBY ANCHE AL BUBANI!

INFINITYBIO FAENZA 58 – 42 TIGERS FORLI

Come da pronostico il derby ha provato metter da parte la differenza in classifica fra le due squadre; E per buona parte di gara c’è riuscito, aiutato anche dalle assenze fra le nostre ragazze: anche Moriconi infatti è a riposo. Ballardini non al 100% ha giocato meno del solito, anche se nei minuti in campo pur senza brillare ha portato comunque serenità e qualità.

Fatte le premesse, raccontiamo di una partita con tanti errori per noi generati soprattutto da una difesa molto presente e attenta,  venuta a Faenza per evitare crolli e ben organizzata. Il primo quarto infatti è a punteggio ridotto, con un 10 a 9 che fa quasi sbadigliare il solito gran numero di presenti. Secondi 10 minuti dove Faenza prende meglio le misure a Forli, e spinta da Schwienbacher si accende: Morsiani sbaglia qualcosa ma fa anche tanto, Soglia domina, segna e prende falli. Anche Franceschelli porta velocità e recuperi, tutte le altre a ruota.

La partita è ufficialmente accesa ma le ospiti non ci stanno, e nel terzo quarto contengono e realizzano, anche da fuori (due di Olajide) e rimangono in partita, con un 14 pari nel periodo e ancora troppa fiducia nei propri mezzi, cosa molto pericolosa quando nulla hai da perdere e la cinquantina di sostenitori in trasferta ti sostengono.

Serve fare qualcosa per chiudere la questione, e il qualcosa non arriva da qualcuno ma dalla squadra, che finalmente spinge sul gas, chiude le porte dell’area e senza paura entra a far punti o a conquistare gite in lunetta. In pochi minuti la partita prende la definitiva “piega giusta” che si accentua fino al più 16 finale, raggiunto con Bornazzini che fa esplodere il Bubani con una tripla delle sue.

Citiamo una corretta analisi raccolta nel post partita, dove veniva sottolineata una buona prestazione di squadra, con buona parte degli errori al tiro attribuibili più alla buona difesa di Forli che alla scarsa precisione nostra.

Statistiche QUI       Risultati e classifica QUI

Prossima partita a Civitanova Marche domenica prossima alle 18:30.

GARA IMPORTANTE E TRASFERTA COMODA.. CHE NE DITE.. ANDIAMO TUTTI??

L’INFINITYBIO NON MOLLA MAI E VINCE A CAMPOBASSO DOPO UN SUPPLEMENTARE! GRANDI RAGAZZE!

Magnolia Campobasso 75 – Faenza Basket Project 76 d.t.s.

Grandissima prova di squadra delle nostre ragazze di A2 che riescono a vincere in volata sul difficile campo della Magnolia Campobasso, una delle squadre costruite in estate per puntare alla promozione in A1. Dopo un primo quarto di studio concluso in perfetta parita’, Faenza allunga nel secondo quarto grazie ad una grande difesa che costringe le ragazze avversarie ad una difficile circolazione di palla, senza concedere tiri facili molti dei quali tentati allo scadere dei 24  secondi, determinando quindi delle brutte percentuali al tiro. A meta’ del secondo quarto capitan Ballardini deve lasciare il campo per tre falli, ma il resto della squadra si compatta con grande lucidità arrivando all’intervallo lungo in vantaggio di undici punti. In evidenza in questo frangente di gara Claudia Minichino autrice di nove punti. Anche nel terzo quarto Faenza gioca con grande aggressivita difensiva e lucidità offensiva che permettono di raggiungere anche i quattordici punti di vantaggio, anche se Campobasso, da grande squadra, non molla, e con una Ciavarella particolarmente ispirata (26 punti finali), riesce a rimanere in scia di Faenza. Nell’ultimo quarto succede di tutto; Faenza arriva ad 1:15 secondi dal termine con otto punti di vantaggio malgrado una difesa molto aggressiva (al limite del fallo) delle ragazze di Campobasso; perdiamo lucidità e tranquillità e subiamo un terrificante parziale di dieci a zero che porta Campobasso in vantaggio per la prima volta nel match a tre secondi dalla fine 65-63. Sembra finita in beffa. Faenza chiama time-out. Sulla rimessa la palla viene deviata ed assegnata a Faenza quando mancano due secondi al termine. Sulla rimessa, mentre tutta la difesa si concentra sulle nostre tiratrice, Frasceschelli inventa il passaggio sotto per Serena Soglia che, con freddezza, realizza il pareggio. Si va all’overtime. Nel supplementare Faenza si porta in vantaggio di cinque punti grazie ad una bomba ed una penetrazione di Franceschelli, Campobasso reagisce sempre con Ciavarella e si arriva all’ultimo minuto in perfetta parità grazie alla precisione al tiro libero di entrambe le squadre (per Faenza 6/6 nel supplementare). A 14 secondi dalla fine, sul meno uno, Schwienbacher va in lunetta e con grande freddezza realizza entrambi i liberi e qui finisce la gara sul 76-75 con l’abbraccio finale di tutta la squadra al suono della sirena. Complimenti alle ragazze e allo staff tecnico per aver ottenuto questo importantissimo risultato che posiziona InfinityBio Faenza, senza proclami, al sesto posto in classifica a pari punti con La Spezia.

Tabellini: Franceschelli 8, Schwienbacher 12, Coraducci, Morsiani L. 17, Tridello 3, Ballardini 21, Caccoli 4, Soglia 2, Bornazzini, Minichino 9, Manaresi.

Parziali: 15-15 / 5-16 / 17-14 / 28-20 / 10-11

 

 

FAENZA LOTTA MA IL DERBY È DEL PROGRESSO

Progresso Bologna 80 – 67 InfinityBio Faenza

Alla fine Faenza chiude a meno 13 in linea con la partita di andata al Bubani dove si imposero sempre le Bolognesi per 78 a 67, ma quello che si è visto al Pala Cierrebi è stata tutta un altra partita.

Faenza parte bene e prova subito con i canestri di Morsiani e Ballardini un fuga approfittando del avvio sottotono delle padrone di casa. Ma come era prevedibile appena la sua miglior giocatrice D’Alie suona la carica Bologna in pochi minuti ci raggiunge e ci supera e da quel momento non lascerà più la testa della partita. Il primo quarto finisce con il risultato di 23 a 17. Bologna alza la pressione difensiva e mette in mostra un gioco fatto di grande corsa e velocità con continui cambi di gioco a trovare sempre tiri comodi, il tutto aiutato dalla grande precisione al tiro dalla lunga distanza dove concluderanno la partita mettendo a referto un 14/23 frutto delle super prestazioni di D’alie 7/10 e Nannucci 3/3.

A fine secondo quarto il divario sale a 11 punti, ma è nel terzo che arriva il break definitivo con Bologna che ne segna 22 contro i nostri 13. Sul parziale di 62 a 42 inizia l’ultimo quarto, la Matteiplast spinge ancora sull’acceleratore portandosi oltre i 20 punti di vantaggio, poi a partita ampiamente chiusa cala l’intensità difensiva, concedendoci tiri più comodi che ci permettono di rendere meno pesante la sconfitta e vincere il parziale con il punteggio di 25 a 18.

Come dichiarato dal patron Civolani a fine partita, il più 13 è un risultato che non rende onore alla prestazione delle Bolognersi, molto più ampia la differenza vista in campo. Bologna è una squadra che gioca insieme ormai da diversi anni e l’affiatamento e l’intensità vista in campo altro non sono la conferma del valore di questa squadra che si sta confermando come una delle migliori formazioni del girone Sud nonostante gli infortuni la stiano falcidiando.

Per quanto riguarda le nostre ragazze dopo lo scivolone casalingo contro Umbertide ci si aspettava una reazione di orgoglio che in parte si è vista, ma quello che va da subito ritrovato è lo spirito di squadra e l’intensità difensiva che sembrano essersi smarriti.

Il prossimo turno siamo a riposo e dovremo sfruttare al massimo questi giorni per farci trovare pronti per la lunga trasferta a Campobasso.

Questi i tabellini della partita dove risulta sbagliato il parziale della fine del primo quarto:

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33848&rg=