ORVIETO CORSARA AL BUBANI, LA VITTORIA SFUMA NEL FINALE

Al Fotofinish è Orvieto che si aggiudica i due punti

Nel primo quarto Orvieto è quasi perfetta guidata come al solito da una Porcu a tratti incontenibile, e vince il primo parziale per 20 a 15.

Ad inizio secondo quarto è Coraducci che prova a dare la sveglia alle padroni di casa mettendo a segno una tripla che vale il -2, a cui rispondono subito le Umbre mettendo a segno un parziale di 7 a 0 concluso con una tripla di Porcu. Sul 27 a 18 per le ospiti l’inerzia sembra segnata, ma in poco meno di un minuto Morsiani mette a segno due triple consecutive che rimettono a contatto le due squadre. Questa volta la sveglia sembra essere proprio arrivata in casa Faenza, e a due minuti dalla fine del secondo quarto un canestro di Soglia firma l’aggancio sul 34 pari. Chiude il quarto la seconda tripla di Coraducci che fissa il punteggio sul più tre sul 37 a 34.

Nel terzo quarto la partita cala di qualità, le difese hanno la meglio e si segna poco. L’infinityBio si porta fino a più 8 sul 46 a 38 con un canestro di Franceschelli a cui risponde Petronyte con due liberi a pochi secondi dalla fine che fissano il risultato sul 46 a 40.

E nell’ultimo quarto che la partita si decide. Nei primi cinque minuti le squadre continuano a segnare pochissimo, per Faenza solo due punti segnati da Morsiani mentre per Orvieto 6 che riportano le Umbre sul meno 2. Questa volta è Rupnik che suona la carica e mette a segno la tripla che riporta in parità il punteggio sul 49 pari a 4 minuti dalla fine. Manfrè segna il nuovo vantaggio per le ospiti e da quel punto Orvieto non lascerà più il comando della partita. Ancora Rupnik, Granieri e Porcu riportano le ospiti sul più sette sul 58 a 51 a cinquanta secondi dalla fine. Partita finita ma Ballardini che come al solito è l’ultima a mollare prova una tripla su cui subisce fallo. Va in lunetta segna i primi due e volutamente sbaglia il terzo per consentire il rimbalzo di Morsiani che segna e riporta Faenza sul -3.

Fallo immediato su Rupnik che va in lunetta e segna solo un libero. Sul ribaltamento ancora Ballardini mette a segno una tripla che fa esplodere il Bubani. Sul fallo sistematico ancora Rupnik va in lunetta , segna il primo e sbaglia il secondo, Ballardini prende il rimbalzo ma con pochi secondi da giocare non riesce a concludere.

Vince meritatamente Orvieto che ha disputato una grande partita su cui hanno svettato le super prestazioni, di Porcu autrice di 20 punti, 12 rimbalzi e 6 assist, e Rupnik con 16 punti 13 rimbalzi e 2 assist.

Tra le fila di Faenza da segnalare la buona prova di Morsiani chiusa con 23 punti e 10 rimbalzi e Ballardini con 15 punti 7 rimbalzi e 4 assist.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33896

L’INFINITYBIO TROVA DUE PUNTI NELL’UOVO DI PASQUA

InfinityBio 67 – 58 San Raffaele Roma

Era una partita da vincere e questa volta le nostre ragazze non hanno deluso.

Come si temeva il San Raffaele è arrivato al Bubani con nulla da perdere e ha dato vita ad una partita intensa, giocata su un buon ritmo e finché ha potuto ha sempre tenuto vivo il punteggio.

Nel primo quarto Faenza gioca bene in attacco trovando punti con continuità con Soglia in evidenza autrice di ben 11 punti sui 22 totali, e chiude il primo quarto in vantaggio di sei lunghezze sul 22 a 16.

Il secondo quarto si apre con una bomba di Franceschelli che segna il massimo vantaggio e sembra possa essere il break decisivo, ma è solo un illusione. Le Romane giocano senza timori e punto su punto riescono a ricucire il break e a meno di un minuto dalla fine del secondo quarto effettuano il sorpasso e chiudono sul +1 con il parziale di 37 a 36.

Fra il pubblico, accorso comunque numeroso nonostante la splendida giornata di sole, iniziavano a circolare i fantasmi della partita persa con Umbertide, è si temeva l’inizio del terzo quarto.

Ma visto che sbagliare è umano ma perseverare no, è proprio fra la fine terzo quarto e inizio dell’ultimo, che Faenza prende in mano la partita.

Nnodi mette a segno il primo canestro portando il San Raffaele sul +3 massimo vantaggio, poi si procede punto a punto fino a due minuti dalla fine dove tre bombe consecutive realizzate in ordine da Coraducci, Franceschelli e Minichino riportano Faenza sul +9 di fine terzo quarto sul parziale di 57 a 48.

Finisce l’opera Schwienbacher ad inizio ultimo quarto con un altra tripla che porta Faenza sul +12.

Il break questa volta è decisivo e il San Raffaele non riesce più a reagire. La partita prosegue senza grossi patemi e negli ultimi minuti Faenza mette in campo anche le ragazze del settore giovanile.

Con questi due punti facciamo un ulteriore passo importante in ottica play off. La prossima saremo a riposo per tornare poi nelle giornate del 14 e 21 con due partite casalinghe molto importanti contro Orvieto e Savona.

Ecco i tabellini :

 

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33881

FAENZA LOTTA MA NON BASTA: VINCE SAN GIOVANNI VALDARNO

InfinityBio 56 – 65 RR Retail S.G.V.

Faenza parte bene e si porta sul parziale di 7 a 2 firmato Ballardini. Ma le Toscane rispondono prontamente trovando punti con le lunghe e con una bomba di Innocenti che ribaltano il risultato sul 9 a 15 per le ospiti.

Il primo quarto si chiude con Faenza dietro di 4 lunghezze sul parziale di 16 a 20. Da sottolineare l’attenzione difensiva su Iannucci che chiude il primo quarto a 0 punti. Ma come succede spesso le giocatrici di razza prima o poi vengono fuori e dal secondo quarto prende in mano la squadra iniziando a segnare con continuità tant’è che chiuderà l’incontro come miglior realizzatrice con 23 punti totali.

Tornando alla partita, la squadra ospite dopo aver preso il comando lo ha mantenuto fino a fine gara senza riuscire mai a chiudere la partita anche quando il vantaggio si era portato sopra di 14 lunghezze sul 39 a 53. Faenza è sempre stata in partita mettendo in campo un ottima difesa che ha costretto le ospiti spesso a tiri forzati. Il punteggio finale di 56 a 65 ne è la conferma tenuto conto che per la squadra Toscana si tratta di uno dei punteggi più bassi del campionato solo con Bologna e Empoli ne aveva fatti di meno. Quello che ci ha maggiormente penalizzato è stata la serata al tiro dove abbiamo chiuso con un totale di 17 su 57 dal campo (14/37 da 2 e 3/20 da tre) bene invece ai liberi dove abbiamo fatto un 19/26.

Una menzione particolare per la prova di Licia Schwienbacher che ha chiuso l’incontro con 17 punti 8 rimbalzi e 6 assist ed è stata una delle ultime ad arrendersi.

Una sconfitta che arriva dopo tre successi consecutivi e che ha confermato i pronostici della vigilia. Adesso dobbiamo essere brave a sfruttare il doppio turno casalingo contro il San Raffaele Roma e Orvieto formazioni che sono nostre dirette concorrenti per un posto ai Playoff.

La partita contro il San Raffaele Roma si giocherà dopo la pausa per le feste Pasquali il 2 Aprile alle ore 18.

Ecco i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33876&rg=

PER L’INFINITYBIO ARRIVA LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA!

Importante vittoria in ottica Play Off!

Buon avvio di partita per Faenza che riesce a trovare punti da tutti gli effettivi del quintetto e grazie a un ottima difesa riesce a contenere le padrone di casa. Dal campo Faenza segna con oltre il 60% mentre le padroni di casa faticano a trovare punti e chiudono  a poco più del 20%. Il primo quarto si chiude sul 15 a 8 per noi.

Anche nel secondo quarto la musica non cambia e con tre tiri consecutivi dalla lunetta ci portiamo sul più 10. A dare una scossa alle Marchigiane ci pensa Mataloni con un tiro da 3. Faenza però non si scompone continua a difendere forte e riprende a segnare con Morsiani e Schwienbacher che ci portano fino al più 13, ma è ancora Mataloni con una altro tiro dalla lunga a tenere le Marchigiane in partita. Il secondo quarto è ancora a nostro vantaggio e lo chiudiamo sul 15 a 10 per noi che ci porta all’intervallo lungo di 30 a 18.

 

Al rientro dagli spogliatoi in casa FeBa è Ceccarelli a suonare la carica con 6 punti consecutivi a cui risponde in casa Faenza Ballardini con 5. Il punteggio prosegue in equilibrio fino a 4 minuti dalla fine dove la FeBa smette di segnare e Faenza con Franceschelli e Ballardini mettono a segno 7 tiri liberi consecutivi che portano le Manfrede sul massimo vantaggio di 17 lunghezze sul 49 a 32.

L’inizio dell’ultimo quarto ci vedono arrivare sul più 19 firmato da Morsiani e la partita sembra definitivamente chiusa, ma a 8 minuti dalla fine viene fischiato un fallo a Ballardini su Orsili seguito poi da fallo tecnico che porta all’uscita di Ballardini per 5 falli.

La partita improvvisamente cambia di copione. La squadra di casa vede l’occasione per rientrare e piazza un parziale terrificante di 12 a 0 e si riporta fino al meno 5 a 2 minuti dalla fine sul 48 a 53.

Ci pensa Schwienbacher a fermare il break segnando da 2 a poco più di un minuto dalla fine.

La Feba ci prova ancora ma le speranze svaniscono su due tiri da tre non andati a bersaglio di Ceccarelli e Perini. A mettere la parola fine ci pensa poi Morsiani dalla lunetta che fissa il punteggio finale sul 56 a 48 per l’InfinityBio.

Vittoria di prestigio che conferma anche quella dell’andata al Bubani che ci vide vincitrici con il risultato di 54 a 47.

Ecco le statistiche della partita.

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=179&MID=33868

 

 

L’INFINITYBIO NON SBAGLIA E VINCE IL DERBY ANCHE AL BUBANI!

INFINITYBIO FAENZA 58 – 42 TIGERS FORLI

Come da pronostico il derby ha provato metter da parte la differenza in classifica fra le due squadre; E per buona parte di gara c’è riuscito, aiutato anche dalle assenze fra le nostre ragazze: anche Moriconi infatti è a riposo. Ballardini non al 100% ha giocato meno del solito, anche se nei minuti in campo pur senza brillare ha portato comunque serenità e qualità.

Fatte le premesse, raccontiamo di una partita con tanti errori per noi generati soprattutto da una difesa molto presente e attenta,  venuta a Faenza per evitare crolli e ben organizzata. Il primo quarto infatti è a punteggio ridotto, con un 10 a 9 che fa quasi sbadigliare il solito gran numero di presenti. Secondi 10 minuti dove Faenza prende meglio le misure a Forli, e spinta da Schwienbacher si accende: Morsiani sbaglia qualcosa ma fa anche tanto, Soglia domina, segna e prende falli. Anche Franceschelli porta velocità e recuperi, tutte le altre a ruota.

La partita è ufficialmente accesa ma le ospiti non ci stanno, e nel terzo quarto contengono e realizzano, anche da fuori (due di Olajide) e rimangono in partita, con un 14 pari nel periodo e ancora troppa fiducia nei propri mezzi, cosa molto pericolosa quando nulla hai da perdere e la cinquantina di sostenitori in trasferta ti sostengono.

Serve fare qualcosa per chiudere la questione, e il qualcosa non arriva da qualcuno ma dalla squadra, che finalmente spinge sul gas, chiude le porte dell’area e senza paura entra a far punti o a conquistare gite in lunetta. In pochi minuti la partita prende la definitiva “piega giusta” che si accentua fino al più 16 finale, raggiunto con Bornazzini che fa esplodere il Bubani con una tripla delle sue.

Citiamo una corretta analisi raccolta nel post partita, dove veniva sottolineata una buona prestazione di squadra, con buona parte degli errori al tiro attribuibili più alla buona difesa di Forli che alla scarsa precisione nostra.

Statistiche QUI       Risultati e classifica QUI

Prossima partita a Civitanova Marche domenica prossima alle 18:30.

GARA IMPORTANTE E TRASFERTA COMODA.. CHE NE DITE.. ANDIAMO TUTTI??