PROMOZIONE: E’ STATA UNA BATTAGLIA, MA LA VITTORIA E’ BIANCONERA!!!

TATANKA IMOLA 67 – 70 FAENZA

L’ottava di campionato ci ha portato sul campo della quarta forza del girone, una squadra solida, veloce e molto concreta in difesa. Non a caso veniva da 3 vittorie consecutive, grazie ad una crescita costante e ad un potenziale di tiro di altissimo livello. Faenza ancora orfana di Santandrea per febbre.

Alte aspettative, nessuna delusione: Imola parte subito forte, con molta attenzione in difesa e la mano calda di tutti i ragazzi in campo. Fra le nostre file è Boero a rispondere da lontano alle conclusioni pesanti di Tatanka, infiammando subito il match. Faenza paga qualcosa, ma lo svantaggio rimane intorno ai due possessi.

Secondo quarto più accorto, le difese lavorano bene chiudono su tutte le situazioni. Anche sul perimetro non ci sono più distanze utili al tiro e si rimane nel limbo di una partita che per Faenza non decolla, seppur senza colpe. Imola rimane infatti in gestione grazie ad alcune situazioni a dir poco dubbie e ad un paio di episodi particolarmente sfortunati per i nostri, ma i primi segnali di svolta sono nell’aria.

Niente paura quindi, e all’uscita dagli spogliatoi capitan Morsiani e i suoi tornano in campo per sistemare le cose: Boero apre le danze con la tripla del meno 4, Russo fa meno 2, Zambrini pareggia e il Pala Marchetti è ammutolito. Un libero per i locali, poi Morsiani ne mette 2 per il primo sorpasso a quota 38.  Da li in avanti il crescendo Faentino ci porta anche a +8, per poi chiudere il quarto con 6 lunghezze di vantaggio che portano più serenità e la possibilità di tornare a fare le cose più semplici senza dover recuperare qualcosa.

Ultimi 10 minuti ovviamente di fuoco: Imola non ci sta a perderla dopo 25 minuti in controllo.. Faenza non vuole vanificare la rimonta. Per Tatanka è Castagnetti a prendersi sulle spalle la squadra, segnando da ogni angolo del campo e realizzando ben 4 triple e tre liberi sui 19 punti di squadra. Per Faenza sono Santo e Zambrini i realizzatori: punto a punto da infarto per 8 minuti, allungo Imolese subito ricucito. Zambrini mette la tripla del + 4, Castagnetti riporta i suoi a meno 1 sempre da fuori, anche Santo mette la tripla e + 4 ancora per Faenza. Meno 2 Imola a 30 secondi dalla fine, libero e meno 1. Ragazzi fa zero su due, Imola sbaglia il sorpasso e ancora Ragazzi prende il rimbalzo e subisce fallo. Questa volta dalla lunetta la mano non trema, e arrivano i punti del + 3 finale per la gioia dei faentini al seguito e di una squadra che per la prima volta in stagione ha dovuto lottare e lavorare per aggiudicarsi la partita ma si è fatta trovare più che pronta sia sul piano atletico che mentale.

Ottima prova di tutti, fuoriquota Boero (7/12 da 3punti), spumeggiante Russo, e via via tutti gli altri in una gara con pochissimi errori nel gioco.

Prossimo impegno VENERDI ALLE 21.45 AL PALARUGGI per la sfida contro Giallonero Imola, seconda forza del campionato distaccata di 6 lunghezze ma con una gara da recuperare.

Nonostante l’orario un po’ scomodo invitiamo tutti i nostri sostenitori a seguire i ragazzi in questa sfida importantissima e difficile. Facciamo sentire il nostro calore!!

Tabellini:

Ciampone, Manaresi, Pederzoli, Selva 1, Costantino 4, La Ferla 8, Tabellini 22, Midulla 3, Franceschelli, Castagnetti 18, Giudici 7, Conti 4. All. Manaresi

Pezzi, Santo 15, Boero 23, De Lorenzi, Dal Monte, Zambrini 14, Picone 3, Ragazzi 2, Morsiani 7, Russo 6. All. Alfieri Ass. Neri

Parziali: 15/19, 11/10, 12/25, 19/16

 

PROMOZIONE SENZA DIFFICOLTÀ ANCHE A OZZANO

OZZANO 66 – 80 FAENZA

Faenza esce indenne anche dalla trasferta di Ozzano, grazie ad un’altra buona prova corale.

Fin dal primo quarto la partita è sul binario faentino, con tutti i bianconeri on fire sui quali svetta Paolo Santo, oggi immarcabile sotto canestro, e cecchino dalla distanza nell’unica occasione dove è stato dimenticato dalla difesa Ozzano se fuori dal perimetro.

Sul 10 a 7 dei primi minuti, Faenza mette un parziale importante e ribalta il vantaggio, creando il più 10 che verrà poi amministrato in qualche modo fino alla fine.

Solo nel terzo periodo infatti arriva la modesta reazione dei padroni di casa, che si riportano a meno 9 grazie ad alcune conclusioni pesanti.

Ultimo quarto: Alfieri riordina subito le cose, non si perde lucidità; Boero punisce da fuori per due volte e Santo lo segue allo stesso modo, spegnendo di fatto l’entusiasmo locale.

Ottima prova anche di Morsiani, e solito gran contributo di tutti, quando chiamati in causa.

Tabellini: Pezzi 2, Santo 21, Boero 16, De Lorenzi, Dal Monte 2, Zambrini 10, Picone 2, Ragazzi 6, Pantani 4, Morsiani 13, Russo 4. All. Alfieri

Parziali: 14/24 14/18 21/18 17/20

 

PROMOZIONE: DOPO 40 MINUTI DI BATTAGLIA ARRIVA LA VITTORIA CON SAN LAZZARO!

FAENZA 68 – 58 SAN LAZZARO

Spettacolo vero per il turno di promozione che ha portato a Faenza i Fresk’o S. Lazzaro. La prima vera sfida combattuta del campionato, che Faenza ha saputo affrontare e portare a casa dopo 40 minuti di battaglia, con un vittoria di squadra.

Bologna parte forte, con Canellini che risponde alla tripla di Zambrini con la stessa moneta, innescando tutto il quintetto; Anche per i nostri vanno a segno tutti i ragazzi in campo, ed anche Morsiani e Boero sparano e colpiscono da lontano, ma la fine del primo quarto ci vede sotto di tre lunghezze dopo aver ricucito un piccolo strappo degli ospiti.

Nel secondo periodo Pantani e Santo si uniscono alla festa, e col solito Zambrini confezionano il bottino che ci fa mettere il naso avanti grazie al contributo di Picone in difesa. Ma è proprio questo il reparto che da qualche piccola preoccupazione, perché iniziano ad esserci troppi falli sulle spalle di Santo e dello stesso Picone, che hanno il duro compito di contenere il centro avversario.

Inizia la ripresa e lo scopo di tutti è limitare l’avversario, costringendolo a forzature e difendendo più da vicino: il punteggio non vola, e torna in perfetta parità al trentesimo sul 47.

Gli ultimi dieci minuti si preannunciano avvincenti, e inizia infatti un punto a punto dove la scelta è per conclusioni ad alta percentuale, perché chi sbaglia è fuori in un attimo. si prosegue cosi per 7 infiniti minuti, e quando Boero piazza la tripla del più 5 sembra oro. S. Lazzaro attacca e sbaglia, si torna in attacco ed è De Lorenzi a chiudere la storia, con un’ altra conclusione da fuori, per il + 8 a 2 dalla fine che scioglie le tensioni.

Fresk’o pasticcia in ripartenza, recuperata per noi e Santo schiaccia per il più 10. boato, e da li alla fine ci sarà solo qualche gita in lunetta da entrambe le parti e la tripla sulla sirena del solito Canellini.

Ancora una buona prova di squadra, dove tutti danno un contributo importante, cosa fondamentale in attesa di perfezionare i dettagli.

tabellini:

Santo 8, Boero 16, De Lorenzi 3, Dal Monte, Zambrini 15, Picone 8, Ragazzi, Pantani 7, Santandrea 1, Morsiani 8, russo 2. All. Alfieri Ass. Neri

Rebeggiani 9, Tradi 18, Canellini 15, Guidetti 9, Zucchi 1, Zanaroli, Corradini, Callegari 6, Fiordalisi, Minoccheri, All.Bretta

Parziali: 17/20, 20/14, 10/13, 19/11

 

PROMOZIONE AL QUINTO SUCCESSO: FACILE GARA CONTRO MASSA LOMBARDA

FAENZA 67 – 46 MASSA LOMBARDA

Quinta vittoria in altrettante gare per l’Alfieri Band, che non perde la comoda occasione e detta la legge del Bubani anche contro Massa Lombarda.

Partita facile, che inizia con un canestro di Paolo Santo (top scorer incontrastato) e in totale scioltezza per i nostri, subito pronti a car centro e a divertirsi. Dall’altra parte invece polveri bagnate per tutti e solo 6 punti realizzati nel primo quarto contro i nostri 22. Tutto però sembra complicarsi con la coincidenza di alcuni fattori: il nostro leggero calo di tensione ad inizio secondo quarto ha avuto la stessa vita della reazione ospite, coronata da un pizzico di fortuna extra che ha permesso ai Massesi di imporre un parziale di 11 a 3 che obbliga Alfieri a chiare Time Out. Riordiniamo le idee e recuperiamo, regalando solo 2 punti al tentativo di recupero rossoblù. 37 a 23 alla pausa lunga.

La ripresa chiude i giochi, con un altro 22 a 6 in dieci minuti dove anche la panchina ha messo i suoi mattoni, con buoni contributi da parte di tutti.

Ultimo quarto in relax, che ha concesso agli ospiti di ridurre il meno 30 di qualche lunghezza rendendo meno amara la sconfitta.

Tabellini:

Faenza: Pezzi 2, Santo 17, Boero 12, Dal Monte 5, Zambrini 12, Picone 4, Ragazzi 3, Pantani 4, Morsiani 5, Russo n.e. All. Alfieri Ass. Neri

Massa Lombarda: Ugolini 8, Orselli, Berardi L. 6, Guardigli 8, Berardi R. Asioli 8, Marchetti, Pinardi 4, Valenti, Pongolini 4, Spadoni, Brignani 8. All. Bertini

Parziali: 22/6, 15/17, 22/6, 8/17

PROMOZIONE: ALLA PRIMA VERA SFIDA, ARRIVA UNA GRANDE RISPOSTA.

BELLARIA 57 – FAENZA 67

Faenza si aggiudica anche il Big match con Bellaria dopo un incontro aperto fino alle battute finali, fino a quella tripla di Boero che segna il + 10 a due dalla sirena.

Faenza parte benissimo e i locali non ci prendono le misure: più 9 in un attimo, ma Bellaria si sveglia e reagisce con 2 triple di Ottani che suona la carica.

Primo sorpasso per i padroni di casa sul 17 a 16, poco prima della fine del quarto, che termina sul più uno Faenza a quota 21, di cui 12 firmati Boero.

Secondo periodo, Zambrini show: 7 punti segnati e panico nella difesa aversaria, che uniti alla buona difesa di squadra consentono a Faenza di realizzare una mini fuga  (+7) con in campo buona parte dei non titolari di ieri.

Ottimi segnali, che permettono rotazioni miliori senza che il risultato cambi: infatti anche nel terzo periodo riusciamo a contenere bene la reazione del PGS: la tripla di Ragazzi è il lampo di luce nell’unico quarto pareggiato, ma il più 6 da a Faenza buone sensazioni.

Ultimo periodo con i soliti Ottani e Pirazzoli a suonare la carica bolognese, Faenza risponde di squadra. Sempre 2 soli possessi fra le due squadre, e le speranze PGS vengono cancellate dalla tripla di Boero che ci porta a +10.

Time out, falli sistematici, triple locali tentate e solo 1 a segno, mentre Boero segna tutti e 4 i liberi e da una palla vagante nasce l’assist per la schiacciata finale di Santo.

tabellini

PGS: Ascari 8, Gianasi, Ottani 16, Scarenzi, Benfenati, Foresti, Lenzi, Piazzoli 16, Brazzini, Galli 6, Fontana 11. All. Bertuzzi Ass. Bartolotti

FAENZA: Pezzi 4, Santo 9, Boero 25, De Lorenzi, Dal Monte, Zambrini 13, Picone 5, Ragazzi 7, Pantani 1, Morsiani 3, Russo. All. Alfieri Ass. Neri

parziali: 20/21 10/15 13/13 14/18