PROMOZIONE, VITTORIA SENZA PROBLEMI A FUSIGNANO E.. MENO UNO!


FUSIGNANO 51 – 88 FAENZA

Gara comoda per i nostri ragazzi della Promo,  impegnati nella prima gara di ritorno in trasferta a Fusignano.

In una gara dal pronostico ad alta percentuale, Boero e compagni chiudono da subito tutte le maglie difensive costringendo i locali a conclusioni da bassa percentuale, e spesso nelle occasioni dove il tiro è stato ben costruito sono mancate comunque fortuna o precisione.

La partita parte accesa, con i Rossoblù molto concentrati e carichi fin dai primi secondi. Usano fisico e velocità, non si prendono nemmeno qualche minuto per studiare l’ avversario, riuscendo in qualche modo a sorprendere i nostri.

Punto a punto per qualche minuto, più 5 Fusignano, ma Faenza ricuce subito e prende due possessi di vantaggio alla prima sirena. Tutto sotto controllo, da li al quarantesimo, con il secondo quarto che ci regala il break e mette le cose in chiaro, portando Faenza a + 17 all’intervallo.

Nel terzo quarto Fusignano tenta di reagire, e lo fa trovando conclusioni migliori, che nascono però spesso da una difesa dispendiosa che manda la squadra in riserva d’ossigeno prima del tempo.

Questo soprattutto grazie alle nostre rotazioni che non hanno abbassato il livello di intensità, impedendo ai padroni di casa di rifiatare. Quarto combattuto ma Faenza allunga ancora, chiudendo di fatto la porta della speranza ai fusignanesi.

L’ultimo quarto vede Fusignano tentare ancora di contenere la nostra offensiva, ma senza fortuna. Santo e Boero si rimettono in moto e realizzano 20 punti in due, trascinando la squadra a due sole lunghezze dal millesimo punto in campionato.

Altra prova corale con ottimo contributo di tutti, al di la dello score finale: i più giovani han potuto giocare in sicurezza, e tutti i dieci presenti han ben lavorato. Ancora in crescita Santandrea, punti e tanta grinta per De Lorenzi. Santo monumentale chiude a 22 punti nonostante sia stato costretto a lungo in panchina per falli. Boero come sempre implacabile da fuori.

Ed ora pensiamo alla prima gara casalinga del girone di ritorno: VENERDI SERA ALLE 21.30 AL PABUBANI SFIDIAMO MEDICINA !! TUTTI PRESENTI!!

Tabellini: Santo 22, Boero 24, De Lorenzi 3, Dal Monte, Zambrini 9, Picone 1, Santandrea 16, Ragazzi 5, Pantani, Morsiani 8. All. Alfieri Ass. Neri

Parziali: 13/17, 9/22, 15/22, 14/27

PROMOZIONE IMBATTUTA A FINE ANDATA, UNICA SQUADRA IN REGIONE!!

FAENZA 87 – 49 POLISPORTIVA PONTEVECCHIO

Ultima partita del girone di andata, con lo stesso copione che ci ha portati fin qui. Con un protagonista in più, Santandrea, che al di la dello score sta entrando in condizione e nel ruolo che gli compete, spaventando le difese avversarie. Conferma di Ragazzi che parte in quintetto e ripaga la fiducia del coach con una buona prestazione. Le assenze di Pezzi, Catani e Zambrini, lasciano più minuti al resto del gruppo, che lavora bene e controlla ogni fase dell’incontro, sia per la differenza tecnica fra Faenza e la giovanissima Pontvecchio, sia per una rotazione più moderata che ha tenuto sempre in campo qualche “vecchio” dando un pizzico di tranquillità in più ai meno esperti.

Sta di fatto che Pontevecchio nonostante il grandissimo impegno non può nulla contro i bianconeri: la difesa a uomo ha infatti un limite temporale quando il gap fisico – tecnico è di un certo tipo, e contro una zona che lascia qualche centimetro di troppo, la nostra artiglieria ha avuto spesso gioco facile, punendo per ben 14 volte (Boero 6/10) gli avversari dalla lunga distanza.

Cinque giocatori in doppia cifra, con Picone e Santo ancora una volta immarcabili in area e Russo sempre ispiratissimo.

Per Pontevecchio in luce capitan Bertini che fa 15 nel primo quarto, per poi rimanere imbrigliato nella difesa Faentina.

Al di la della partita in sé, va celebrato un campionato fin qui senza ostacoli, con le due o tre sfide più difficili comunque portate a casa, una su tutte il punto a punto finale in casa Tatanka Imola. Questo gruppo, dove i nomi più altisonanti si sono messi al servizio dei ragazzi per farli crescere e migliorare, ha un’identità, un cuore, un’idea precisa. Serve continuare con umiltà, pazienza e sacrificio, perché le gare difficili arriveranno e vogliamo essere pronti a combattere.

Forza FAENZA!

 

Tabellini:

FAENZA: Santo 15, Boero 18, De Lorenzi, Dal Monte 4, Picone 13, Santandrea 14, Ragazzi 11, Pantani,  Morsiani 7, Russo 5. All. Alfieri Ass. Neri

PONTEVECCHIO: Giorgio 3, Bonetti 2, Bianchini, Di Pasquale 6, Prenoli, Bertini 16, Brini 9, Angeletti 8, Cremoini 5. All. Gatti Ass. Bonfiglioli

Parziali: 21/17, 24/4, 19/21, 23/7

PROMOZIONE, UNDICESIMO CAPOLAVORO: ESPUGNATO ANCHE IL CAMPO DI CASTENASO!!

CASTENASO 56 – 88 FAENZA

Conclude alla grande il 2018 la nostra prima squadra maschile, conquistando altri due punti sul difficile campo di Castenaso dove il Bologna Airlines, squadra di casa, non aveva ancora perso in questa stagione. Per Faenza ancora assenti Santandrea e Pezzi, Rientra Santo ma si ferma Picone per precauzione su un leggero infortunio, Dal Monte non al 100%.  Ranghi ridotti ma grinta amplificata, e inizia il match.

Ragazzi spara i primi 5 punti per Faenza, imitato dalla distanza anche da Morsiani e Santo. Russo e Boero completano il bottino dalla lunetta, per un primo quarto da 23 punti che impensierisce i locali guidati da Lombardi (6punti). Secondo quarto più equilibrato, con Boero che suona la sveglia e mette altre due triple e Bologna che quando risponde da fuori non ha fortuna, refertando una sola conclusione da fuori nei 40 minuti anche grazie ad una nostra difesa attenta anche sul perimetro. In questo periodo Bologna trova però una buona reazione, che la porta a recuperare con un parziale di 11 a 0 che argina il 21 a 40 visto sul tabellone al minuto 16.

Dopo il riposo si torna quindi in campo sul più 10 Faenza, che diventa un più 6 in un attimo. E qui abbiam detto “stop”.

Santo apre le danze, Morsiani prosegue da fuori, Boero e ancora Morsiani. Bologna è letteralmente sotto il fuoco nemico, non segna. Russo distribuisce assist e conclusioni a bersaglio, e negli ultimi 40 secondi succede anche questo: Santo intercetta un pallone in cielo e lancia il contropiede di Zambrini, che al posto di appoggiare comodo pensa di fermarsi e piazzare la tripla letale.

Ma non sarà questa, perché dopo il ribaltamento di fronte Faenza ha 5 secondi a disposizione e lo stesso Zambrini trova la seconda bomba dall’angolo ed è game over.

Nell’ultimo quarto Bologna continua a lottare senza pensare al meno 30, e per i nostri non è certo una passeggiata rimanere in campo. Le rotazioni questa volta non perdono intensità e continuiamo a lavorare bene su tutti i palloni. Santo domina sotto canestro incontrastato, Pantani trova la sua bella tripla, De Lorenzi in lunetta fa due su due. Russo completa con altri due punti una prestazione da manuale del basket e coach Alfieri ha di che sorridere per una prestazione chiara e inopinabile.

Tabellini: Santo 21, Boero 12, De Lorenzi 2, Dal Monte 1, Zambrini 16, Ragazzi 5, Pantani 5, Morsiani 14, Russo 12. All. Alfieri Ass. Neri

Parziali: 15/23, 17/19, 10/28, 14/18

 

AUGURI DI BUON NATALE E PER UN 2019 DA SOGNO A TUTTO QUESTO FANTASTICO GRUPPO, ALLE FAMIGLIE DEI RAGAZZI E AI NOSTRI TIFOSI!! L’APPUNTAMENTO E’ PER IL 4 GENNAIO AL PALA BUBANI!! 

PROMOZIONE: LA MORSIANI & COMPANY FA DECINA!!

FAENZA 81 – 61 ACADEMY BUDRIO

Come previsto la gara contro Budrio, penultima in classifica, è stata senza storia fin dal primo minuto. Bella cornice di pubblico, che ha assistito ad una gara comunque dinamica, perché non si può certo dire che gli ospiti non abbiano provato con tutti i mezzi a disposizione a contrastare Faenza. Il divario fra le due squadre è però notevole, e il risultato finale è ritoccato dalle 6 triple messe a segno da Budrio negli ultimi 5 minuti , quando a difese spente si giocava per arrivare al 40esimo.

Faenza a ranghi ridotti, tra l’altro, con Santandrea, Santo e Pezzi non a disposizione di coach Alfieri. Largo spazio alle rotazioni che han fatto il loro lavoro: Picone titolare chiude con 12 punti e tutti i rimbalzi possibili; Ragazzi finalmente in fiducia si è preso i tiri giusti e li ha centrati; Ancora in ombra De Lorenzi ma lo aspettiamo carico e pungente al più presto.

Per quanto riguarda l’incontro non c’è molto da dire, tutto è descritto nel primo e nel terzo parziale, dove le due formazioni erano in campo in assetto d’attacco e Faenza non ha trovato nessun tipo di ostacolo. Particolarmente micidiale Zambrini, immarcabile, buona presenza di Dal Monte in regia pur senza numeri a referto.

Consideriamolo un buon allenamento in vista della prossima gara, venerdì prossimo a Castenaso contro la terza forza del campionato. E sarà battaglia vera.

Tabellini: Boero 17, De Lorenzi, Dal Monte, Zambrini 21, Picone 12, Ragazzi 10, Pantani 4, Morsiani 13, Russo 4 All. Alfieri Ass. Neri

Budrio: Sarti 2, Veselli 4, Guidi 6, Maccaferri 8, Boccardo 9, Generali, Vacchi 2, Lucchi 7, Bonaga, Fiumi 19, Fiacchi 4. All. Fiumi Giacomo

Parziali: 31/16, 10/13, 29/10, 11/22

PROMOZIONE: GRANDE VITTORIA A IMOLA E ALLUNGO IN CLASSIFICA!!

GIALLONERO IMOLA 59 – 75 FAENZA

Era il derby, era Imola, città dalla storica rivalità con la nostra, e soprattutto era una questione di classifica: noi a punteggio pieno dopo 8 giornate, i gialloneri a ruota col solo stop rimediato a Ozzano. Un match ball importante per fermare la nostra marcia e agganciare a pari merito la vetta del gruppo.

Ma Faenza è arrivata al pala Ruggi col chiaro intento di non complicarsi la serata e scende in campo in assetto da guerra, senza nemmeno prendersi 5 minuti per studiare l’avversario.

Prima azione e “bang”: tripla di Boero da 8 metri, i faentini al seguito saltano in piedi come se fosse il tiro della vittoria. Che ovviamente non poteva essere, ma aveva il profumo di una dichiarazione di guerra fatta da chi sa di poterla vincere.

E quando dopo un paio di azioni la tripla di Santo rimbalza due volte sul ferro per poi caderci dentro, c’è la prova che anche la fortuna non è rimasta a casa.

Il primo quarto vola via alimentato da queste due fiammate, con Zambrini e Pantani che completano un più 10 che tranquillizza definitivamente la squadra; Faenza gioca senza contrasto, Imola sparacchia e si affida spesso a conclusioni forzate, purtroppo senza il solito grande apporto di Grandolfi, ex di turno, ieri in serata decisamente storta anche grazie al gran lavoro della nostra difesa.

10 minuti di riposo ed arriva il capolavoro bianconero. Quintetto decisamente a mano calda e arrivano punti da tutte le parti, spaventando Imola che arranca in difesa e non sa come concludere. Ne esce un parziale del periodo di 24 a 9, che fa sfiorare i trenta punti di vantaggio per capitan Morsiani e i suoi compagni.

Assist, no look, schiacciate e triple esaltanti. E’ game over al trentesimo.

L’ultimo periodo serve solo a sigillare il risultato, Alfieri mette tutto il quintetto iniziale a riposo ma non tutti i ragazzi in campo ci vanno con lo spirito giusto, e al posto di godersi un più 25 sul quale giocare minuti importanti senza stress, si perdono in scelte sbagliate, atteggiamenti leggeri ed errori stupidi. Succede quindi che i Gialloneri con qualche tripla e i nostri regali si avvicina fino a meno 12. Partita mai in pericolo ma leggerezza non accettabile, sulla quale ci sarà da lavorare e parlare.

Quello che contava era vincere, lo abbiamo fatto schiacciando la seconda forza del campionato: godiamoci quanto di buono visto e dimostrato, che è il 90 per 100 della serata al Pala Ruggi.

 

tabellini: Egharevba Pezzi 5, Santo 15, Boero 16, De Lorenzi, Dal Monte 2, Zambrini 14, Picone 4, Ragazzi, Pantani 2, Morsiani 9, Russo 8. All.Alfieri Ass. Neri

parziali: 8/18, 16/19, 9/24, 25/14