PROMOZIONE, POKER D’ASSI IN PRIMA MANO!

FAENZA BASKET PROJECT RIPARTE ARMATA PESANTE, confermando i primi 4 giocatori.

La voglia di riscatto e di dimostrare quanto non visto nelle battute finali di questa stagione sono le motivazioni migliori per proseguire insieme, e soprattutto queste presenze saranno ancora fondamentali per la crescita dei più giovani. Sono quindi bastati pochi minuti per mettere tutti d’accordo e ricominciare a sognare in grande!   Grazie ragazzi!

PROMOZIONE: PESANTE SCONFITTA IN SEMIFINALE CON RUSSI!!

FAENZA 65 – 83 RUSSI

Dura 20 minuti la prima sfida con Russi, in un semifinale forse troppo attesa e sentita come dimostrato anche dalla bellissima cornice di pubblico.

Faenza e Russi se la giocano alla pari e ne esce una partita piacevole, con gli ospiti che però tentano più volte di allungare, facendo molta leva su un gioco fisico spesso oltre il consentito.

L’arbitraggio sanziona ma non puo farlo ogni volta.. si innescano i primi nervosismi per alcuni colpi proibiti che impediscono ai nostri di concretizzare il buon lavoro fatto. Ma Faenza ricuce ogni volta che Russi prende qualche punto di vantaggio, fino al sorpasso a quota 43 firmato Dal Monte.

Porcellini non è l’unico con tre falli a carico, siamo forse nel primo buon momento della gara. Sarebbe forse bastato continuare così, pensando a giocare e basta, invece, come ragazzini, caschiamo nella trappola del nervosismo facendo il gioco degli avversari. Trappola che miete una vittima in pochi minuti, con Zambrini costretto a lasciare il campo per espulsione rimediata per aver fatto rotolare il pallone verso un avversario a terra. Il gesto è considerato da espulsione e la sua partita finisce qui, privandoci di un attaccante che stava richiedendo gli straordinari alla difesa ospite.

Difesa che non riusciva a contenerlo più di tanto, avendo scelto di limitare il più possibile (e con ottimi risultati) il nostro Boero.

Questa è stata probabilmente la boa attorno alla quale l’inerzia è tornata definitivamente nelle mani di Russi, che vince con merito e col solito immarcabile Porcellini la prima sfida di questa semifinale.

cercheremo la rivincita al PALAVALLI – VIA CALDERANA 5, RUSSI – MERCOLEDI’ alle 21.15. INUTILE DIRE CHE CONTIAMO SUL NOSTRO PUBBLICO DA TRASFERTA E CHE FAREMO TUTTO IL POSSIBILE PER PORTARE IL VERDETTO A GARA 3 (LUNEDI 27 ORE 20 A CASTEL BOLOGNESE CAUSA LA CHIUSURA PER LAVORI DEL PALABUBANI)

 

Tabellini

Faenza: Melandri, Santo 20, Boero 4, De Lorenzi, Dal Monte 3, Zambrini 9, Picone 8, Pantani 2, Santandrea 3, Morsiani 11, Russo 5. All. Alfieri Ass. Neri

Russi: Morigi 16, Trerè 5, Bagioni, Castellari, Samorì 13, Beghi 5, Vistoli 3, Basaglia 4, Porcellini 25, Venturini 4, Cirillo, Rosti 6. All. Tesei

Parziali: 22-24, 15-16, 14-20, 14-23

RIMINI SBANCATA E SI VOLA IN SEMININALE!!!!!!!!!


IBR RIMINI 63 – 71 FAENZA

Faenza non perde l’occasione di chiudere il conto in due gare e conquista una vittoria bella e ben costruita al termine di una gara combattuta e tecnica, degna dei Play Off.

Rimini ha venduto cara la pelle, se pur orfana di un paio di elementi rispetto all’andata dove non era praticamente scesa in campo, presentandosi priva di ogni energia.

Questa volta IBR c’è eccome, e parte forte con due triple e un quintetto al tritolo. Concentrazione ed energia, al contrario nostro che con in mente il più 30 di gara uno abbiamo faticato un po a trovare la giusta tensione per innescarci.

I primi 15 minuti passano cosi con Faenza sempre a rincorrere, ma senza far nulla di eccellente rimaniamo a breve distanza. Poco prima dell’intervallo lungo arriva la sveglia, e si percepisce finalmente la voglia di portare a casa il risultato.

E cosi Faenza scalda i motori senza che il punteggio lo faccia notare ai non presenti, e al ritorno dalla pausa lunga si scatena l’inferno: la difesa fa il suo dovere, si recupera, si fa sbagliare e i rimbalzi sono nostri. La tribuna faentina si sveglia dal torpore e si gode un allungo che porta i bianconeri da -3 a + 7. Ma.… mancano 3 secondi alla fine del quarto, il tempo di una magia: una palla recuperata arriva a Santandrea che esce dall’area e fa partire un tiro da 20 metri: la direzione è buona, la tribuna salta in piedi e quando la palla strappa la retina esplode letteralmente.

Il quarto periodo diventa una finale: i nostri sentono il profumo del risultato ma Rimini rimette la quinta per non farci chiudere la serie in due gare. Il botta e risposta genera velocità e punti, ma i padroni di casa non recuperano e rimane l’unica possibilità del fallo sistematico: Boero però in lunetta non trema e fa 8 su 8, Rimini mette due triple e poco più senza quindi recuperare nulla.

tabellini

Rimini: Rossi 2, Bombini 3,  Ottogalli 5,  Borello, Stabile 3, Magnani, Galli 10, Ferrini 22, Accardo 14, Golfieri 2. All. Migani

Faenza: Melandri n.e. Santo 9, Boero 16, De Lorenzi n.e. Dal Monte, Zambrini 16, Picone 10, Santandrea 5, Ragazzi, Pantani 2, Morsiani 7, Russo 6. All. Alfieri Ass. Neri

17-13, 15-16, 11-24, 20-18

 

 

 

 

QUARTI DI FINALE PROMOZIONE: BELLA VITTORIA CONTRO IBR RIMINI!

FAENZA 76 – 48 IBR RIMINI

I ragazzi di Alfieri superano agevolmente Rimini nel primo turno dei quarti di finale. Gli ospiti, forse in riserva dopo le tre gare con Bellaria nel turno precedente, sono arrivati a Faenza in condizione ben lontana da quella messa in campo poche sere fa nello spareggio. Meglio per noi, certo, ma nessuno faccia l’errore di pensare che questo sia il vero valore di IBR.

C’è anche da dire che Faenza è partita subito bene e forte, senza far pesare le assenze di Russo Picone e Santandrea;  Proponendo alcune novità in attacco e prestando grande attenzione alla difesa, ha limitato da subito gli avversari, che presto hanno iniziato a forzare, abbassando le percentuali e aiutando l’allungo bianconero.

Assist, bel gioco e 8 triple a bersaglio in una serata dove tutto è andato liscio, sono la sintesi delle grandi individualità in campo e di un gruppo che è sempre più compatto e squadra vera.

Anche dalla panchina infatti è arrivato un ottimo contributo, che ha mantenuto il divario fra le due squadre in costante aumento fino ai minuti finali: qui la voglia di Rimini di risalire dal -35 è stata più forte del nostro bisogno di difenderci dagli attacchi avversari.

Tutti a referto tranne Catani, naturalmente un po’ fuori dai giochi per la lunga assenza legata al lavoro.

Ora ci aspetta gara 2 a RIMINI :

MARTEDI ORE 21.15 PALESTRA SCUOLE ELEMENTARI SFORZA, VIA BRIOLINI – LOC. S. GIULIANO RIMINI (RN) (45min di strada)

Tabellini

Faenza: Melandri 4, Santo 13, Boero 16, Catani, De Lorenzi 2, Dal Monte 5, Zambrini 13, Ragazzi 9, Pantani 5, Morsiani 9. All. Alfieri Ass. Neri

Rimini: Rossi, Bombini 3,  Ottogalli 4,  Borello 6, Stabile 4, Magnani 2, Galli 6, Ferrini 4, Accardo 7, Golfieri 4, Missiroli 8. All. Migani

Parziali: 22-8, 18-9, 25-12, 11-19

Arbitri: Foschini – Guerrini