SERIE A2: FAENZA PARTE BENE E REGOLA SAVONA

Con una buona partita di squadra Faenza supera Savona.

Faenza rispetta i favori dei pronostici e si impone contro una mai doma Savona, in una partita dove gli attacchi l’hanno fatta da padrona.

Faenza sempre senza Ballardini, ancora alle prese con un risentimento muscolare e senza Meschi che in settimana in allenamento ha riportato un infortunio al ginocchio ancora in attesa della diagnosi finale, scende in campo con la giusta determinazione e indirizza fin da subito la partita sui binari giusti. Dopo cinque minuti è già a +12 sul parziale di 14 a 2 e con la tripla di Policari a pochi secondi dal termine firma il +16 che vale il 25 a 9. Sulla sirena e Penz, che chiuderà come miglior realizzatrice della partita con 22 punti, a segnare la tripla che chiude il quarto sul 25 a 12.

Stesso copione anche nel secondo quarto. Faenza ruota tutti gli effettivi dando minuti anche alle giovani e la squadra risponde bene, a fine quarto il vantaggio si amplia fino a +21 che porta le squadre all’intervallo lungo sul parziale di 49 a 28.

Nel terzo quarto Faenza spinge ancora e arriva fino al massimo vantaggio di 27 punti sul 62 a 35 a metà tempo. Poi un calo di tensione soprattutto in difesa, permette alle Liguri di vincere il quarto per 27 a 23. Savona ci prova e con la solita Penz e Svetlikova tenta l’ultimo sforzo riportandosi fino a -11 sul parziale di 78 a 65 a sei minuti dal termine. Ma la speranza dura poco, Faenza riattacca la spina e in poco tempo si riporta a +20 a tre minuti dal termine. Nel finale molte palle perse e poca concentrazione permettono a Savona di limitare il passivo, e vincendo il quarto per 23 a 17 chiude la partita a -11 sul risultato finale di 89 a 78.

Da sottolineare l’ottima partita in attacco della squadra con ben cinque giocatrici in doppia cifra dove spicca, la prestazione di Policari che chiude con 20 punti con un 4/8 da tre, 5 rimbalzi e 3 assist.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38936

Intervista a Coach Fulvio Bracco

Intervista a #5 Sara Franceschini

 

 

SERIE A2: FAENZA DI FORZA REGOLA PISTOIA

Faenza perfetta al tiro, Pistoia si deve arrendere.

All’andata vinse Pistoia per 67 a 61 e tanta era la voglia di vendicare quella brutta sconfitta. Pur senza Ballardini ferma ai box per un risentimento muscolare le ragazze dell’InfinityBio sono scese in campo concentrate e molto determinate. Dopo un inizio in equilibrio è nella seconda parte del quarto che Faenza prova la prima fuga con il duo Franceschini Soglia che portano Faenza sul 20 a 11 a due minuti dal termine. Sul finale una tripla di Policari e un jump di Caccoli sulla sirena firmano il 25 a 15 di fine primo quarto.

Ad inizio secondo quarto due triple di Meschi e un canestro di Schwienbacher cercano di chiudere subito la partita, ma dopo il time out Pistoia prova a reagire e mette a segno un break di 5 a 0 che riportano in carreggiata le ospiti costringendo questa volta Faenza al time out.

Pistoia con la tripla di Luciani torna a meno dieci sul 37 a 27 a tre minuti dalla fine del quarto ma negli ultimi minuti Franceschini e Morsiani ristabiliscono le distanze e si arriva all’intervallo lungo sul +15 per Faenza sul parziale di 47 a 32.

Nel terzo quarto le Toscane provano l’ultimo sforzo e riescono a rientrare fino al meno 9 con Bona dalla lunetta, ma il tentativo a vita breve. In pochi minuti con una Policari micidiale dal tiro dalla lunga distanza Faenza torna sul 62 a 45 e con il canestro in finale di periodo di Soglia, Faenza arriva al massimo vantaggio sul +22 che vale il 71 a 49 di fine quarto.

Il divario si allarga fino al 82 a 56 con Morsiani dalla lunetta, poi a partita chiusa Faenza si rilassa e Pistoia con le triple di Luciani recupera vincendo il quarto per 20 a 14 che chiude l’incontro sul 85 a 69.

Ottima prestazione di tutta la squadra specialmente in attacco dove abbiamo registrato buone statistiche tirando con 26/36 da 2 e 7/18 da tre.

Con questa vittoria Faenza si mantiene al quinto posto a soli due punti da Palermo uscita sconfitta dal campo della Fe.Ba.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38934

SERIE A2: VITTORIA SOFFERTA SUL CAMPO DELLA INTEGRIS ROMA

Nell’ultimo quarto Faenza risolve la partita

Partita sofferta più del previsto quella giocata ieri sul campo della Elite Roma.

Nel primo quarto partita in equilibrio fino a metà periodo, poi le Romane trascinate da Masic mettono la freccia e chiudono la frazione sul +8 sul parziale di 19 a 11.

Nel secondo quarto dopo quattro minuti le Laziali, con Moretti firmano il massimo vantaggio portandosi sul + 14 sul punteggio di 26 a 12 con Faenza che non riesce in nessun modo a trovare la via del canestro. Negli ultimi minuti grazie ad una maggiore attenzione in difesa e al duo Policari e Preskienyte  con il tiro dalla lunga distanza, Faenza riesce a ricucire lo strappo vincendo per 19 a 11 il quarto e impattando il risultato sul 30 pari all’intervallo lungo. L’equilibrio regna anche nel terzo quarto che Faenza riesce a vincere di misura sul parziale di 14 a 13 ma tenendo comunque le due formazioni a stretto contatto. E’ nell’ultimo quarto che si decide la partita. Per le Laziali è sempre Matic a guidare le danze, ma non basta. Soglia diventa un rebus difficile da risolvere e segna con continuità e a sei minuti dal termine segna il massimo vantaggio sul 56 a 47. L’Elite prova a rientrare ma l’ennesima bomba di Policari a meno di due minuti dal termine spegne ogni speranza per le padrone di casa.

Con un ultimo quarto perfetto vinto per 21 a 10 Faenza risolve la partita. Da sottolineare le belle prove delle lunghe con Soglia che in 30 minuti segna 12 punti e 11 rimbalzi, e Preskienyte con 11 punti e 10 rimbalzi.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38926

COPPA ITALIA : CREMA AMARA PER FAENZA

Crema domina la partita e vola in finale !

Parlare della partita di ieri non è facile, perché di fatto in campo si è vista solo una squadra, Crema. Fin dai primi minuti si è notata la differenza di intensità fra le due squadre. Crema ha giocato esattamente come contro Palermo, stessa cattiveria agonistica e precisione al tiro, mentre per noi si è notato subito che le energie fisico/nervose spese per l’impresa contro Alpo avevano lasciato il segno.

Pronti via 5 a 0 per le Lombarde, dopo cinque minuti 11 a 2 a testimoniare le difficoltà di fare canestro per le nostre. Solo sul finale trascinate da Morsiani riusciamo a limitare i danni ma già a fine primo quarto il divario è pesante 23 a 16 per Crema. La partita di fatto finisce già a fine secondo quarto dove Crema continua a fare canestro e a difendere con altissima energia. Il quarto si chiude con un impietoso 19 a 7 per le Lombarde che gli permette di andare all’intervallo lungo sul +19 sul parziale di 42 a 23.

Anche nel terzo quarto la musica non cambia e il parziale lo vincono ancora le Cremasche per 23 a 15.Il maggior passivo lo tocchiamo nel ultimo periodo e dice  meno 30, sul parziale di 69 a 39. A quel punto Crema smette di spingere allarga le rotazioni e si limita a controllare.

L’ultimo quarto lo portiamo a casa noi per 21 a 11 dove evidenziamo la bella prestazione della giovane Franceschini che sfrutta a dovere l’occasione e chiude la partita con 12 punti.

Crema vince per 76 a 59 e vola meritatamente in finale dove cercherà di difendere il titolo conquistato lo scorso anno, contro Moncalieri.

Questi i tabellini:

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=231&MID=42519