SERIE A2: IN VOLATA VINCE LA SPEZIA

 

Faenza perde per la prima volta in stagione al PalaBubani.

Aria di PlayOff al PalaBubani davanti alla solita cornice di pubblico che ancora una volta non ha fatto mancare il proprio supporto alla squadra.

Nei quintetti iniziali, Faenza ha dovuto rinunciare fin da subito alla Preskienyte, ancora alle prese con un infortunio rimediato nell’ultima trasferta ad Umbertide e presente in panchina solo per onor di firma.

I primi minuti hanno visto due squadre molto aggressive in difesa che hanno impedito ad entrambi di segnare. Il primo canestro dell’incontro lo segna Schwienbacher dopo 3 minuti di gioco. Gli attacchi rimangono comunque freddi e a metà tempo Faenza è avanti per 7 a 2 con la tripla segnata da Ballardini. Nei secondi cinque minuti viene fuori La Spezia con il duo Templari Packovski che ribaltano il punteggio fino al massimo vantaggio di 13 a 9, poi Policari ne mette due che chiudono il primo quarto sul parziale di 13 a 11 per le ospiti.

Stesso copione anche nel secondo quarto dove nessuna delle due squadre riesce a trovare un break per rompere la partita. Sul finale del quarto Tosi per le ospiti segna una tripla che ridà alle Liguri il massimo vantaggio di quattro punti sul parziale di 26 a 22 ma sempre in chiusura di tempo risponde Meschi dalla lunga distanza che permette a Faenza di vincere il quarto per 14 a 13 e portare le formazioni all’intervallo lungo divise da una sola lunghezza sul risultato di 25 a 26 per le ospiti.

Ad inizio terzo quarto Faenza entra bene in campo. Schwienbacher mette una tripla e Morsiani  ne segna quattro di fila che consentono al Project di mettere a segno un break di 7 a 0 e riprendere così la testa dell’incontro fino al massimo vantaggio di sei punti sul parziale di 32 a 26. Coach Corsolini capisce il momento difficile e chiama time out. Al rientro segna subito Cadoni e da il via alla rimonta prontamente seguita dal duo Templari e Packovski, che finiranno la partita entrambi con 17 punti, che riportano in vantaggio La Spezia sul 36 a 34 a metà tempo. Negli ultimi cinque minuti La Spezia prende decisamente in mano la partita, Meschi commette fallo antisportivo seguito dal tecnico alla panchina che portano in lunetta Packovski che non sbaglia e sul finale di tempo Linguaglossa mette la tripla che segna il massimo vantaggio per le ospiti sul parziale di 50 a 42.

Faenza non ci sta, il pubblico dagli spalti incita la squadra e con il duo Morsiani Ballardini prova a ricucire lo strappo. A tre minuti dalla fine proprio Ballardini mette la tripla del nuovo vantaggio per Faenza sul risultato di 58 a 56. Negli ultimi minuti i falli fischiati decidono la partita visto che si segna solo dalla lunetta. Templari e Packovski non sbagliano mai, il quarto lo vince Faenza per 19 a 15 ma non basta per vincere la partita che se la aggiudica La Spezia per 65 a 61.

Faenza perde così la sua prima partita casalinga della stagione e scende al quarto posto in classifica, visto che Palermo è riuscita nell’impresa di vincere in casa della capolista Campobasso.

Adesso subito testa alla prossima partita che ci vedrà giocare in trasferta a Civitanova nel difficile campo della FE.BA, prima di ritornare nuovamente al Bubani per un altro scontro diretto contro l’Andros Palermo di Santino Coppa.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38885

 

SERIE A2: FAENZA ESPUGNA IL PALAMORANDI !!!

Faenza corsara ad Umbertide !

Inizio di partita difficile per Faenza che nel primo quarto fatica a trovare la via del canestro. A quattro minuti dal termine Giudice segna il massimo vantaggio per le padrone di casa sul parziale di 11 a 6. Ma Faenza non ci sta e negli ultimi minuti piazza un break di 9 a zero che ribaltano il risultato e si arriva a fine primo quarto con le Romagnole in vantaggio di quattro lunghezze sul risultato di 17 a 13.

Nel secondo quarto l’inerzia dell’incontro rimane a favore di Faenza. Le padrone di casa faticano a trovare soluzioni in attacco, mentre Morsiani e Preskienyte incrementano il vantaggio per le ospiti, fino al canestro finale di Franceschelli sul finire del quarto, che manda le formazioni all’intervallo lungo sul massimo vantaggio per Faenza sul più dieci sul parziale di 32 a 22.

Ad inizio terzo quarto Umbertide prova a rientrare e sulla bomba di Paolocci e il tiro in sospensione di Prosperi rientra fino al meno quattro sul 34 a 30. Faenza accusa il colpo ma trova con Preskienyte una tripla che ridà ossigeno alla squadra e gli consente di tenere a distanza la formazione Umbra. Ci pensa poi Meschi, ex della partita e Soglia a ristabilire le distanze e così il quarto finisce in perfetta parità sul 17 a 17 che permette a Faenza di iniziare l’ultimo quarto in vantaggio di dieci lunghezze sul 49 a 39.

Se nessuna formazione fino ad oggi era riuscita a vincere al PalaMorandi un motivo ci doveva essere e difatti quando in apertura di ultimo quarto ancora Morsiani, firmava il più dodici la partita sembrava indirizzata a favore delle ospiti, ma il carattere di Umbertide è venuto fuori proprio nel momento più difficile e con Giudice e Pompei a suonare la carica la squadra di casa ha iniziato la rimonta. Negli ultimi minuti Faenza ha dovuto fare a meno della Preskienyte uscita per infortunio e nel frattempo Umbertide è rientrata fino al meno due dando l’impressione di poter cambiare l’inerzia della partita. Ma per Faenza ci hanno pensato Ballardini e Morsiani che si sono letteralmente prese la squadra sulle spalle e si sono dimostrate infallibili in lunetta permettendo così a Faenza di sbancare il PalaMorandi prima squadra in stagione ad esserci riuscita.

Per Faenza da segnalare l’ottima prestazione di Morsiani che in 27 minuti ha segnato 18 punti (di cui 8 nell’ultimo quarto) frutto di un 6/8 da 2 e un 6/6 ai liberi e 6 rimbalzi per na valutazione finale di 28.

Con questa vittoria Faenza sale a 30 punti seconda in classifica in compagnia di La Spezia che sabato sarà di scena al PalaBubani e Palermo che inaspettatamente ha perso in casa contro il Cus Cagliari.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38876

SERIE A2: A ROMA VITTORIA MAI IN DISCUSSIONE

Prova di forza dell’InfinityBio contro l’Athena.

Trasferta positiva quella delle nostre ragazze che tornano da Roma con due punti molto importanti che ci permettono così di consolidare in solitario il quarto posto in classifica vista l’inaspettata sconfitta casalinga del Progresso Bologna contro Civitanova.

Complici anche le assenze per infortuni in casa Athena, per Faenza è stato un dominio fin dalla palla a due. Nel primo quarto subito un parziale di 9 a 0 a indirizzare bene la partita. Le padrone di casa hanno faticato non poco a segnare trovando solo due canestri dalla lunga distanza e così a fine primo quarto il vantaggio per noi era già in doppia cifra sul parziale di 16 a 6. Stessa cosa anche nel secondo e terzo quarto vinti rispettivamente per 17 a 7 e 19 a 8. Il massimo vantaggio l’abbiamo raggiunto nel terzo quarto sulla bomba di Minguzzi giovane play classe 2001 frutto del settore giovanile che ha sfruttato al meglio i minuti avuti a disposizione firmando il momentaneo 52 a 19.

Solo nell’ultimo quarto con la partita abbondantemente chiusa abbiamo accusato un po’ di rilassamento più che comprensibile e così le padrone di casa se lo sono aggiudicato per 17 a 12.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38869

 

 

 

SERIE A2: IL DERBY E’ SEMPRE DI FAENZA !!!

La Medoc regge un quarto poi Faenza dilaga.

Con Ballardini ferma ai box, così come nel derby di andata, e Policari fuori per un lieve infortunio alla caviglia, Faenza vince comunque senza particolari problemi un derby che la vedeva nettamente favorita.

L’approccio della squadra è buono e dopo soli tre minuti siamo 8 a zero. Ma l’insidia maggiore di queste partite e di mantenere alta la concentrazione, fino alla fine. Infatti Faenza in difesa non morde e Forlì piano piano rientra fino al canestro di Pieraccini a due dalla fine che firma il pareggio sul 16 a 16. Faenza non segna più e con un canestro di Duca N. sono le ospiti che si aggiudicano il primo quarto sul 18 a 16.

La differenza dei due roster è evidente e ogni volta che Faenza spinge sull’acceleratore il divario si allarga. L’inizio secondo quarto e tutto di marca InfinityBio che mette a segno un parziale di 13 a 0 e sul canestro di capitan Caccoli a metà secondo quarto segna il massimo vantaggio a +11 sul parziale di 29 a 18.

Per Forlì è Zavalloni che prova a suonare la carica e in un momento di trans agonistica mette a segno 11 punti consecutivi che permettono alla Medoc di rientrare fino al meno sei sul 29 a 35. Il quarto lo vince comunque Faenza per 23 a 11 e si arriva all’intervallo lungo sul più dieci per le padrone di casa sul parziale di 39 a 29.

Ormai la partita è indirizzata nettamente a favore di Faenza, e Ballardini ne approfitta per dare minuti a tutte le componenti della squadra. Nel terzo quarto a tre minuti dal termine Soglia firma il più venti sul 56 a 36. Sul finale prima Ronchi poi Puggioni mettono a segno due triple per tentare di ricucire lo strappo ma il quarto si chiude comunque sul parziale di 21 a 16 per Faenza che può così iniziare l’ultimo periodo in vantaggio di 15 lunghezze sul risultato di 60 a 45.

L’ultimo periodo è senza storia, Forlì non ha più le energie per controbattere le Faentine e perde anche Pieraccini e Boni per 5 falli. Il quarto lo stravince Faenza per 23 a 7 e la partita si chiude sul il risultato finale di 83 a 52.

Questi i tabellini :

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38861

 

Intervista a Coach Cristina Bassi

 

 

 

SERIE A2: FAENZA RITROVA IL SORRISO IN SARDEGNA

Faenza vince la prima di ritorno !

Buon avvivo di gara delle nostre ragazze, che memori dell’ultima trasferta in terra di Sardegna entrano in campo molto concentrate. E’ il canestro di Policari a tre minuti dalla fine del primo quarto a segnare il massimo vantaggio per l’infinityBio sul 14 a 3. Il Cus prova a reagire con Favento che con 5 punti consecutivi, riporta in partita le padroni di casa, ma sul finale con il duo Caccoli e Policari, è brava Faenza a riportarsi sul +10 sul parziale di 18 a 8.

Inizio di secondo quarto equilibrato, da segnalare a sette dalla fine un break di 5 a 0 firmato Franceschelli al rientro dopo l’infortunio che porta Faenza al massimo vantaggio di 14 lunghezze sul risultato di 28 a 14.

Per le padrone di casa ci provano Striulli e Caldaro a mantenere la squadra in partita, ma è comunque l’InfinityBio ad aggiudicarsi la seconda frazione sul parziale di 13 a 11 che porta le squadre all’intervallo lungo sul 31 a 19.

Inizio terzo quarto molto positivo per Faenza che con un parziale di 8 a 0 in pochi minuti si porta sul +20 e prova fin da subito a chiudere la partita. Dopo l’inizio shock, il Cus prova a reagire e punto su punto tenta di ricucire lo strappo. A un minuto dal termine del quarto Striulli dalla lunetta segna il 33 a 44 che riporta il Cus a -11. Il quarto si chiude in perfetto equilibrio sul 18 pari e questo permette comunque a Faenza di iniziare l’ultimo quarto in vantaggio di 12 punti sul parziale di 47 a 39.

Ancora Striulli in apertura di ultimo quarto prova a suonare la carica per le padrone di casa riportando il Cus a -10, ma è solo un fuoco di paglia. Ci pensa Ballardini a rimettere le cose a posto per L’InfinityBio segnando una tripla e due punti in appoggio dando così il via al break di 15 a 0 che segnano il  66 a 41 per Faenza e toglie ogni speranza di rimonta al Cus. Il quarto è stravinto dalle nostre ragazze per 19 a 8 e fissa il risultato finale sul punteggio di 68 a 45.

Da segnalare le ottime prestazioni di Policari praticamente perfetta dal campo con 11 punti frutto del 3/3 da 2 1/1 da 3 e 2/2 ai liberi e 5 rimbalzi, Preskienyte 3/4 da 2 e 6/6 ai liberi con 6 rimbalzi, per finire con Ballardini dove ormai ogni aggettivo è superfluo che chiude il match come top scorer con 15 punti in 22 minuti con 4/4 da 2 , 1/3 da 3 e 4/4 ai liberi e con 10 rimbalzi.

Ma la nota più lieta per Faenza è stato rivedere Franceschelli nuovamente in campo per trenta minuti dimostrando una buona tenuta fisica.

Questi i tabellini :

 

http://www.legabasketfemminile.it/MatchStats.aspx?ID=218&MID=38847